Newsletter Anna Rossomando – 8 agosto 2018

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ANNA ROSSOMANDO: INVIA UNA MAIL A segreteria.rossomando@senato.it

8 agosto 2018

Carissimi,

il lavoro non si crea per decreto, con nuove norme, nuove sanzioni, nuovi obblighi.
L’economia è complessità e contro la precarietà la faciloneria non basta. Il Governo giallo verde ha varato una legge a cui non seguiranno le promesse che l’hanno accompagnata.
Non è infatti sanzionando l’uso dei contratti a termine e del lavoro somministrato che si ottiene il risultato di andare in senso contrario alla mancanza di tutele nel mondo del lavoro. La precarietà si batte davvero se, ad esempio, si diminuisce il cuneo fiscale per le assunzioni a tempo indeterminato e se si favorisce, con incentivi, il passaggio dal lavoro a termine a quello stabile; se si combattono il dumping salariale e il lavoro nero, se si stanano le false partite IVA.
Al Senato abbiamo provato a migliorare il testo, formulando vari emendamenti (link), ma dopo aver ridotto ai minimi termini le audizioni e aver azzerato la discussione in Commissione, anche in Aula è stato dato parere contrario a tutti gli emendamenti dell’opposizione. Continua a leggere

Carceri: senatori Pd, tradita la delega votata da Parlamento

(ANSA) – ROMA, 3 AGO – “Tradita la delega votata dal Parlamento ed il lavoro degli Stati Generali dell’Esecuzione Penale”. Lo dichiarano i senatori dem della commissione giustizia Anna Rossomando, Valeria Valente, Giuseppe Luigi Cucca e Monica Cirinnà. “Con l’annunciata chiusura al rafforzamento delle misure alternative, il Governo dimostra di coltivare una visione carcerocentrica che non giova né al recupero sociale dei condannati ne’ al miglioramento del livello di sicurezza della società e della sua protezione dal crimine. Il potenziamento delle misure alternative – prosegue gli esponenti dem – era accompagnato, nella versione amputata dello schema di decreto, dalla predisposizione di un programma trattamentale tale da evitare che il ricorso alle misure alternative potesse essere inteso come fuga dalla pena e dal suo significato costituzionale. Pena alternativa non è assenza di pena! La riduzione della pena ad un significato esclusivamente afflittivo si tradurrà in aumento dei tassi di recidiva e di insicurezza, accrescendo il malessere nelle carceri e non solo della popolazione detenuta. Le carceri che il decreto di riforma preparato dal Ministro Orlando disegnavano erano carceri in cui oltre alla pena il detenuto veniva inserito in un percorso lavorativo e formativo per reinserirlo nella società dopo aver scontato la pena. Alcune cose buone di questa impostazione rimangono, ma sono moltissimi i passi indietro che rischiano di relegare il carcere ad università del crimine, dove chi entra peggiora e quando esce commette altri reati che lo faranno tornare in carcere. + forse questa l’idea di sicurezza del governo?”. (ANSA). CAP 03-AGO-18 20:10 NNN

Razzismo:Rossomando,difesa legge Mancino senza se e senza ma

(ANSA) – ROMA, 3 AGO – “Non lasceremo nessuno da solo! Continueremo a difendere tutti i cittadini da qualsiasi aggressione e discriminazione. Purtroppo, abbiamo finalmente capito quale è il compito di Fontana nel ‘governo del cambiamento’: sparare affermazioni sempre più clamorose, così da distrarre l’opinione pubblica dai fallimenti del governo”. Lo afferma la vice presidente del Senato, Anna Rossomando (Pd), in merito all’annuncio del ministro sull’abolizione della legge Mancino. “Anche oggi – aggiunge Rossomando – lo spread galoppa, così le famiglie italiane di cui Fontana è il ministro pagheranno più care rate di mutui e assicurazioni. Fontana invece di contrastare gli aumenti di benzina e autostrade, invece che lavorare per far costare meno le rate dei mutui a tasso variabile degli italiani, se la prende con una legge di civiltà. Difendiamo la legge Mancino senza se e senza ma. Non è toccando leggi civili che gli italiani staranno meglio”. (ANSA). COM-BOS 03-AGO-18 15:01 NNN

Razzismo: Rossomando, governo contrasti i reati d’odio

(AGI) – Roma, 30 lug. – “Sono inquietanti i vari episodi che in pochi giorni segnalano la propensione alla violenza verbale, fisica, l’odio per chiunque sia percepito come diverso. Sembra davvero difficile parlare di coincidenze, questi episodi sono fomentati da un preciso clima politico”. Lo dichiara con una nota la vicepresidente del Senato Anna Rossomando (Pd) che aggiunge: “gli spari a persone di colore, alla bimba rom, i pestaggi a migranti e omosessuali, ma anche i piccoli gesti di violenza codarda, l’autobus che non si ferma per far salire donne straniere, l’omofobia e il maschilismo che riconquistano spazi, nelle urla per le citta’ e nei comportamenti sui luoghi di lavoro. La violenza sta riconquistando spazi dai quali era stata scacciata decenni or sono. Non e’ certo l’epoca per mettere armi facili in mano a chiunque. Eppure una certa politica soffia sul fuoco dell’odio che produce violenza”. I ministri “Salvini e Di Maio – sottolinea Rossomando – riconducono tutto alla normalita’, non simulano neppure di preoccuparsi. Aprano gli occhi, contribuiscano in prima persona ad emarginare i violenti, a cancellare la violenza dalle parole, in primis dalle loro. Sono al Governo!!! Riprendano il lavoro iniziato la scorsa legislatura per contrastare i reati d’odio – conclude la vicepresidente del Senato – e comincino a contrastare questa situazione, in fretta”. (AGI) Red/Oll 301408 LUG 18 NNN

Gay: 19enne aggredito a Torino, solidarietà allevia dolore

Gay: 19enne aggredito a Torino, solidarietà allevia dolore Presidio Arcigay e Città, denunciare qualunque prevaricazione (ANSA) – TORINO, 29 LUG – “E’ una guerra lunga. Non siamo riusciti a combatterla in tanti anni, non sarà questo a sconfiggere il pregiudizio. Ma aiuta a sensibilizzare”. Esce allo scoperto Marco, il 19enne aggredito lo scorso fine settimana a Torino perché gay. E lo fa partecipando al presidio di solidarietà organizzato da Arcigay, Città di Torino e Circoscrizione 8 alla Casa del Quartiere di San Salvario, non molto distante dal luogo dell’aggressione. Accolto da un lungo applauso, il giovane ha ringraziato “tutti per la solidarietà”. “allevia il dolore, fisico e non solo”, dice mostrando sul corpo i segni dell’aggressione, nella quale ha riportato la frattura di una clavicola e di un piede. “Quanto mi è accaduto è purtroppo soltanto uno dei tanti episodi che dobbiamo sentirli – sottolinea – Sarebbe bello non sentirli, perché vorrebbe dire vivere in un mondo migliore; raccontarli serve ad aiutare, spero, a non farli più capitare”. “Troppo spesso la violenza omotransfobica passa in silenzio. Le persone hanno paura. Noi invece vogliamo invitare le persone a vivere la loro unicità in maniera serena, a denunciare qualunque prevaricazione”, aggiunge Francesca Puopolo, presidente di Arcigay Torino. Al presidio partecipano diversi esponenti delle istituzioni. “Non lasceremo spazio all’odio, alla violenza e all’intollenza – dice la vicepresidente del Senato Anna Rossomando (Pd) – Sappiamo che le buone leggi, sempre perfettibili, non bastano, bisogna tenere viva una cultura civica”. “Bisogna coltivare i valori ogni giorno, perché la violenza nasce dalla solitudine. Bisogna fare capire che chi è vittima di violenza non è solo. Oltre al dolore fisico c’è il dolore psicologico. Torino non ha solo una tradizione di diritti, ma anche un futuro che vuole continuare ad avere”, aggiunge Rossomando. Con lei anche il parlamentare Pd Andrea Giorgis (Pd) e gli assessori comunali pentastellati Alberto Unia e Federica Patti. “Torino non è immune al razzismo e all’omofobia, ma si è sempre distinta per essere città solidale – dice l’assessore Unia -. In questo episodio c’è un’anomalia: le persone che hanno assistito all’aggressione non sono intervenute. Cerchiamo di essere solidali e uniti, perché solo così si supera qualsiasi cosa”.(ANSA). YS1-GTT 29-LUG-18 16:56 NNN

 

Tav: Rossomando (Pd), governo non scherzi con l’Italia (Ansa e TGR Piemonte)

(ANSA) – TORINO, 27 LUG – “Il Governo non scherzi con il Paese! Se la Lega permetterà ai 5stelle di bloccare la Torino-Lione l’Italia rischierà l’isolamento oltre a doversi accollare una penale di due miliardi”. Lo afferma Anna Rossomando (Pd), vicepresidente del Senato, su Twitter. (ANSA). COM-GTT/CLD 27-LUG-18 13:22 NNN

MATERNITÀ. ROSSOMANDO (PD) A PILLON (LEGA): TROVARE LE PAROLE GIUSTE

(DIRE) Roma, 26 lug. – “Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti. Probabilmente il senatore della Lega Simone Pillon oggi in Aula non ha pensato al male che le sue parole hanno fatto a tanti genitori adottivi quando ha affermato che ‘Madre e’ solo colei che partorisce e padre e’ solo colui che ha concepito’. I figli, sono di chi li cresce, li cura, li ama!”. Lo scrive su Facebook la vice presidente del Senato, Anna ROSSOMANDO. (Mar/ Dire) 21:28 26-07-18 NNNN

Marchionne: Rossomando, politica raccolga sfide industriali

(ANSA) – ROMA, 25 LUG – “Marchionne è stato un manager innovativo che ha saputo e voluto affrontare le sfide della modernità e portare la Fiat da protagonista nel mondo globalizzato. Alla politica, ora e più di allora, compete di raccogliere la sfida per le strategie industriali nel terzo millennio: per lo sviluppo e il bene comune”. Lo afferma Anna Rossomando, vicepresidente del Senato, commentando la scomparsa di Sergio Marchionne. (ANSA). IA 25-LUG-18 17:58 NNN