Pd: Rossomando, bene decreto su gratuito patrocinio

(ANSA) – ROMA, 15 LUG – “La firma del ministro Orlando sul decreto che riguarda il gratuito patrocinio e’ un fatto molto positivo”. Lo dice la deputata del Pd Anna Rossomando, che aggiunge: “Da tempo, insieme ad altri parlamentari, avevo sollecitato soluzioni per garantire il diritto alla difesa anche per i meno abbienti, presentando un emendamento alla legge di stabilità che proponeva la soluzione che e’ stata poi adottata di poter compensare i crediti vantati dagli avvocati che garantiscono il gratuito patrocinio con detrazioni di tasse e imposte. In questo modo si da’ piena attuazione alla previsione costituzionale secondo la quale chiunque, anche chi non dispone di mezzi finanziari adeguati, ha il diritto di agire per tutelare i propri interessi o per difendersi. D’altro canto i professionisti che garantiscono questa funzione vitale per lo Stato di diritto hanno il legittimo interesse, che oggi viene loro pienamente riconosciuto, di non subire i pesanti ritardi nell’erogazione di quanto dovuto che hanno caratterizzato finora la loro esperienza di patrocinanti a spese dello Stato”. “Con la firma di oggi si chiude dunque nel migliore dei modi – conclude Rossomando - un problema aperto da tempo, e a trarne giovamento e’ il sistema del diritto nel suo complesso”. (ANSA). TG-COM 15-LUG-16 19:53 NNNN

VENERDÌ 15 LUGLIO 2016 19.54.22

DL PROCESSO TELEMATICO, OK ASSUNZIONE MILLE AMMINISTRATIVI

(Public Policy) – Roma, 12 lug – Assunzione di mille persone in più per l’amministrazione giudiziaria. Lo prevede un emendamento riformulato al dl processo civile telematico, a firma Anna Rossomando (Pd), approvato dalla maggioranza in commissione Giustizia alla Camera. Il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Maria Ferri, al termine della seduta, ha spiegato a Public Policy che l’emendamento punta “all’assunzione a tempo indeterminato di mille unità di personale amministrativo che implementeranno gli organici già a partire da quest’anno”. “Le assunzioni – ha aggiunto – saranno completate entro il 2018 e le selezioni avverranno sia tenendo conto delle graduatorie precedenti (non anteriori a cinque anni dall’entrata in vigore della misura) sia grazie a nuovi concorsi”. Il sottosegretario ha poi spiegato che l’attuazione dell’emendamento “prevede una spesa di più di 5 milioni e mezzo nel 2016 e di oltre 33 milioni di euro nel 2017. Si dimostra quantomai necessario coniugare la necessità di risorse con i tagli alle spese”. “Questo emendamento – ha concluso – è stato possibile anche grazie ai risparmi garantiti dall’introduzione del processo civile telematico e dalla riduzione dei tempi nei processi civili. Infatti di questi risparmi ne ha beneficiato il Fondo per l’efficienza della giustizia, di cui all’articolo 1 comma 96 della legge 190/2014. Fondo che oggi ci permette la copertura delle spese previste per le assunzioni”. (Public Policy) @PPolicy_News SOR-NAF 121445 Lug 2016 

MARTEDÌ 12 LUGLIO 2016 14.48.05

Torino Pride: organizzatori, hanno sfilato in 120 mila

(ANSA) – TORINO, 9 LUG – Il Torino Pride che ha radunato migliaia di persone – 120 mila secondo gli organizzatori – si concludera’ in serata con uno spettacolo musicale condotto da Platinette: sul palco in piazza San Carlo si esibiranno questa sera artisti tra o i Dolcenera, I Moderni, Chiara Dello Iacovo, l’arpista Cecilia e il Coro del Teatro Regio di Torino. “Era il decennale del Torino Pride – affermano gli organizzatori e ambivamo alle 100 mila persone in sfilata. In realta’ si valuta che l’enorme folla colorata che ha invaso le vie del centro cittadino sfiori le 120.000 persone”. La parata e’ stata aperta dalla banda della Polizia Municipale e’ partita da Piazza Statuto poco dopo le 17. Dietro allo striscione del Torino Pride, con la frase “il domani ci appartiene”, la sindaca Appendino, l’ex sindaco Fassino, il presidente del Consiglio Regionale Mauro Laus, le assessore regionali Antonella Parigi e Monica Cerutti, l’europarlamentare Daniele Viotti, il neoassessore alle pari opportunita’ della Citta’ di Torino Marco Alessandro Giusta, i senatori Alberto Airola e Magda Zanoni, la deputata Anna Rossomando, il consigliere regionale Marco Grimaldi, le consigliere comunali Chiara Foglietta e Maria Grazia Grippo. Tra le altre presenze Bruno Segre, Chiara Saraceno, Alba Parietti e Beatrice Merz. (ANSA). BOT-COM 09-LUG-16 20:19 NNNN

SABATO 09 LUGLIO 2016 20.20.15

Camera: deputate Pd Presidenza, polemica M5S e’ assurda

Camera: deputate Pd Presidenza, polemica M5S e’ assurda Iniziative Boldrini su tutela donne sempre trasversale e limpida (ANSA) – ROMA, 28 GIU – “Assurde e infondate le polemiche dei 5S contro la Presidente Boldrini, la cui iniziativa per combattere la violenza sulle donne e’ sempre stata limpida e trasversale agli schieramenti politici. La decisione della Camera di non costituirsi parte civile in un procedimento avviato dalla deputata Lupo contro il deputato Dambruoso non ha alcuna valenza politica e corrisponde ad una valutazione istituzionale e di merito che l’Ufficio di Presidenza ha adottato a larga maggioranza sulla base di un’istruttoria approfondita e rigorosa”. Cosi’ le deputate Pd dell’Ufficio di Presidenza della Camera Marina Sereni, Margherita Miotto, Caterina Pes, Anna Rossomando, Valeria Valente. “Il comportamento di Dambruoso e’ stato gia’ sanzionato dall’Ufficio di Presidenza all’epoca dei fatti con la misura massima prevista. In alcun modo la Camera – e la Presidente – hanno ritenuto di poter sottovalutare la gravita’ di quello specifico episodio e dei disordini che sono accaduti in quella stessa seduta ad opera di molti parlamentari M5S”.(ANSA). KZ2 28-GIU-16 19:42 NNNN

MARTEDÌ 28 GIUGNO 2016 19.43.15

Pari opportunita’: Rossomando, Torino conferma sua attenzione

(ANSA) – TORINO, 28 GIU – “Il Rights Village dimostra l’attenzione che da sempre questa citta’ riserva al tema dei diritti con iniziative concrete”. A sottolinearlo, parlando del primo ‘Villaggio dei Diritti’ che sara’ allestito a Torino Esposizioni dal 2 al 31 luglio, e’ la deputata del Pd Anna Rossomando, una delle relatrici del dibattito in programma il 21 luglio sul tema delle discriminazioni nella comunicazione pubblicitaria. “Sono convinta – osserva la Rossomando - che una cultura del rispetto e del superamento degli stereotipi di genere, ma non solo, passi anche attraverso una rinnovata attenzione ai messaggi veicolati dai mezzi di comunicazione”. La parlamentare sottolinea quindi l’importanza dell’iniziativa torinese del Rights Village “perche’ porta al centro del discorso pubblico il tema dei diritti di tutti, della non discriminazione e della diffusione di una cultura di tolleranza e accettazione del ‘diverso’”. (ANSA). YA8-BAN 28-GIU-16 18:12 NNNN

MARTEDÌ 28 GIUGNO 2016 18.12.34

Camera: nessuna immunita’ per Dambruoso, ma no parte civile

(AGI) – Roma, 28 giu. – Stefano Dambruoso, questore della Camera e deputato di Scelta civica, non godra’ dello scudo della immunita’ parlamentare e, quindi, potra’ essere processato liberamente per aver ‘aggredito’ con una gomitata la deputata 5 Stelle Loredana Lupo, durante uan seduta dell’Aula di Montecitorio. E’, in sintesi, quanto ha stabilito l’Ufficio di presidenza della Camera, in merito alla richiesta di autorizzazione a procedere avanzata dal giudice di pace nei confronti di Dambruoso, querelato da Lupo per quanto accaduto il 29 gennaio del 2014. Per la Camera, in sostanza, il giudice non deve chiedere l’autorizzazione a procedere nei confronti del deputato di Scelta civica, in quanto cio’ che e’ accaduto in Aula non e’ ‘coperto’ dall’immunita’ parlamentare, ovvero atti come le lesioni risultano “estranei al regime della insindacabilita’” e su questi atti non e’ necessaria la richiesta di autorizzazione a procedere. Allo stesso tempo, pero’, l’Ufficio di presidenza della Camera ha ritenuto non accoglibile la richiesta avanzata dai 5 Stelle di costituirsi parte civile nel procedimento penale.
Nella riunione dell’Ufficio di presidenza la segretaria Rossomando – a cui era stato affidato l’incarico di svolgere l’istruttoria sui ‘fatti’ del 29 gennaio 2014 – ha illustrato la relazione, relativa alla richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Dambruoso, giunta a Montecitorio nell’agosto 2015, nel procedimento penale per reato di percosse, su querela della deputata Lupo. A fine febbraio 2014 lo stesso Ufficio di presidenza aveva comminato la sanzione di 15 giorni di interdizione dai lavori parlamentari al questore Dambruoso. Il 4 novembre del 2015 il vicepresidente di turno del gruppo pentastellato, Sorial, aveva chiesto che la Camera si costituisse parte civile nel procedimento penale, in quanto l’aggressione ai danni di Lupo era lesiva anche dell’immagine dell’Istituzione stessa. Sulla base della relazione svolta da Rossomando, non e’ quindi necessaria la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Dambruoso, che per il fatto specifico non gode dell’immunita’. Su questo punto l’Ufficio di presidenza si e’ espresso in maniera unanime, concordando sulla inammissibilita’ della richiesta del magistrato, che quindi – in sostanza – potra’ procedere nei confronti di Dambruoso. Quanto invece alla costituzione di parte civile, l’Ufficio di presidenza, con i voti contrari dei tre esponenti 5 Stelle, ha approvato l’istruttoria eseguita da Rossomando, respingendo la richiesta di Sorial. Non solo, per Rossomando, la richiesta e’ arrivata oltre i tempi previsti, ma la Camera non si e’ mai costituita parte civile in simili procedimenti. Inoltre, Montecitorio ha un proprio organismo giurisdizionale interno, che ha gia’ assunto le sue decisioni relative al caso specifico, comminando le relative sanzioni. (AGI) Ser 281614 GIU 16 NNNN

MARTEDÌ 28 GIUGNO 2016 15.53.17

PD, ROSSOMANDO A MADIA: IL CAMBIAMENTO? ORFINI LO HA FATTO

(9Colonne) Roma, 23 giu – “Marianna Madia sostiene che a Roma ‘bisogna rimuovere gli ostacoli al cambiamento’. Giusto, condivido. Peccato che sbagli bersaglio”. Lo afferma la deputata del Pd Anna Rossomando, che aggiunge: “Non credo che lasciare le cose com’erano a Roma, come forse poteva per qualcuno essere più comodo, avrebbe rimosso uno solo degli ‘ostacoli’. In una situazione davvero difficile, Orfini ha svolto un lavoro prezioso che spero ci aiuterà tutti, e non solo a Roma, a riconetterci con chi ha bisogno di risposte e ascolto. Magari frequentando di più qualche periferia, come ha fatto Orfini andando consapevolmente a cercare i luoghi del disagio; aiuterebbe a capire cosa intendiamo per ‘cambiamento’ anziché solo evocarlo dalle pagine dei giornali”. (PO / red) 231825 GIU 16 

GIOVEDÌ 23 GIUGNO 2016 18.25.54

Giustizia, Rossomando: Certa che Orlando dara’ piu’ risorse a Procure

(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 08 GIU – “Mi faro’ promotrice, e sono certa che il ministro Orlando accogliera’ la richiesta, affinche’ nella destinazione delle risorse umane aggiuntive individuate recentemente dal ministero della Giustizia sia data particolare attenzione all’organico delle Procure, e piu’ specificamente a Torino”. Lo afferma la deputata del Pd Anna Rossomando riferendosi alla lettera del procuratore di Torino Armando Spataro al Csm. “Il tema posto dal Procuratore Spataro sulla carenza di organico negli uffici giudiziari – aggiunge Rossomando - e’ all’attenzione di questo Parlamento e del governo. In questa legislatura il Parlamento, con il Ministro Orlando ha approvato riforme strutturali – una per tutte – l’archiviazione per tenuita’ del fatto, delle quali si cominciano a vedere risultati concretamente apprezzabili. La questione delle risorse e’ seria e per troppo tempo in passato e’ stata accantonata o sottovalutata. Negli ultimi due anni, invece, e su iniziativa del Pd, per la prima volta, pur nella scarsita’ di risorse economiche (ma nell’ultima legge di Stabilita’ c’e’ lo stanziamento record di un miliardo e mezzo aggiuntivo nel triennio per la giustizia), sono state trovate soluzioni per aumentare personale nel comparto giustizia. Gia’ ad oggi sono state trasferite 700 persone dalle province alle cancellerie e nelle prossime settimane, quando il ministro della Funzione Pubblica dara’ il via libera, si potranno trasferire altre 1500 persone attraverso il portale della Pubblica Amministrazione”. Infine, “nelle piu’ recenti dichiarazioni pubbliche il Ministro Orlando ha precisato che si potranno individuare ancora risorse per altre 1500 persone attraverso procedure di mobilita’ e concorsi che immettano energie fresche all’interno del sistema. E’ soprattutto da queste ultime, credo, che potranno venire i rinforzi per le Procure”. (com/fan) 175308 GIU 16 NNNN

MERCOLEDÌ 08 GIUGNO 2016 17.54.00