GIUSTIZIA. ROSSOMANDO: DOPO STALLO BERLUSCONIANO RIPRESE RIFORME

(DIRE) Roma, 18 feb. – “Riaprire i concorsi per il personale giudiziario e far ripartire le assunzioni e’ stata una preoccupazione costante in questa legislatura e ora si cominciano finalmente a vedere i risultati. Se oggi si puo’ pensare di prolungare gli orari delle udienze in tribunale fino al pomeriggio inoltrato, e dare cosi’ sostanza all’impulso riorganizzativo promosso dai vertici degli uffici giudiziari torinesi, contribuendo cosi’ a velocizzare i tempi dei processi e ridurre l’arretrato, e’ anche grazie al piano di assunzioni di personale giudiziario, varato dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, che sta portando nei tribunali italiani 1.600 unita’ tra assistenti e funzionari: in particolare in Piemonte stanno arrivando 162 nuovi assistenti, meta’ dei quali a Torino”, cosi’ l’onorevole AnnaROSSOMANDO, deputata torinese del Pd in Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati, in merito al piano presentato dal presidente del Tribunale di Torino Massimo Terzi. “Dare piu’ risorse e strumenti adeguati a chi ha il compito di dirigere gli uffici giudiziari per organizzare al meglio il servizio giustizia vuol anche dire, come abbiamo iniziato a fare, prevedere soluzioni alternative e anticipate del processo, privilegiando nei casi di reati di minore entita’ il risarcimento alla vittima ed evitando cosi’ la celebrazione di tutti i tre gradi di giudizio – continua ROSSOMANDO -. Nel futuro, grazie all’insieme di questi interventi, le cifre che il Procuratore di Torino Armando Spataro aveva dato, ovvero l’ottenimento di poco piu’ di un terzo delle oltre 9 mila date di richiesta di fissazione di udienza, c’e’ la concreta possibilita’ che migliorino significativamente. Sara’ nostro impegno monitorare l’effetto che queste riforme produrranno, continuando a confrontarci con tutti gli operatori della giustizia: magistratura, avvocatura e personale giudiziario”. “Dopo lo stallo del ventennio berlusconiano – conclude l’onorevole -, abbiamo ripreso un cammino riformatore che sta cominciando a dare i suoi frutti e che abbiamo intenzione di proseguire nella prossima legislatura: l’Italia ha bisogno di andare avanti, non certo di tornare alla stagione delle leggi ad personam, delle prescrizioni brevi o dei legittimi impedimenti”. (Com/Rai/ Dire) 18:44 18-02-18 NNNN

Leggi articolo: 17_2_18 Corriere Torino – Udienze anche di pomeriggio – Svolta nel Tribunale di Torino

Museo del Territorio gremito per la riunione Pd sul biotestamento (NEWSBIELLA – 16.2.18)

POLITICA | venerdì 16 febbraio 2018, 14:36 NEWSBIELLA.IT

Museo del Territorio gremito per la riunione Pd sul biotestamento

Salone del Museo del Territorio gremito per la riunione sul biotestamento organizzata dal PD Biellese con la presenza dell’onorevole Anna Rossomando e la partecipazione del dr.Carlo Peruselli, già responsabile delle Cure Palliative dell’ASL di Biella e Presidente della Società Italiana Cure Palliative, dell’avvocata Giovanna Prato, di Paolo Furia, ricercatore. Dopo l’introduzione alla serata del segretario provinciale Gianni Boerio e dell’avv. Prato, Paolo Furia si è soffermato sul concetto di autonomia punto cardine della legge. Carlo Peruselli è stato presentato dall’avv. Prato con riferimento alla nutrizione e idratazione nelle fasi terminali della vita. Il fine vita è cambiato profondamente – ha esordito Peruselli – gli stati vegetativi come Eluana Englaro non esistevano perché morivano. La preoccupazione oggi è quella di un fine vita determinato dalla tecnologia: una sorta di “bara tecnologica”. Ecco quindi la frase di Papa Francesco che si conclude con la richiesta di “un supplemento di saggezza”.

La legge dedica comunque molta attenzione al “consenso informato” che è la premessa per le scelte sul fine vita. Peruselli più che di accanimento terapeutico preferisce, e lo spiega, il concetto di prporzionalita delle cure. Spiega quindi in cosa consiste la sedazione terminale e le differenze dall’eutanasia. Esclude anche il fatto che la legge sia preparatoria alla legalizzazione dell’eutanasia. L’onorevole Anna Rossomando  ha sottolineato il fatto che la legge mette dei limiti ed enuncia dei principi che riguardano le scelte dell’individuo, facendo un resoconto dell’iter legislativo ed entra poi nel merito della legge. Nicoletta Favero ha spiegato l’iter della legge al Senato.

Fonte: http://www.newsbiella.it/2018/02/16/leggi-notizia/argomenti/politica-5/articolo/museo-del-territorio-gremito-per-la-riunione-pd-sul-biotestamento.html

Foto

 

ELEZIONI: ROSSOMANDO (PD), BONGIORNO RIMPIANGE LEGGI AD PERSONAM?

(9Colonne) Roma, 16 feb – “Forse la Bongiorno rimpiange le leggi ad personam?”. Lo dichiara AnnaROSSOMANDO deputata del Partito democratico e componente in Commissione Giustizia alla Camera, in risposta alle parole di Giulia Bongiorno a proposito dell’operato del ministro Orlando.”Ci aspetteremmo – continua – qualche proposta in più da parte di chi è stata nella maggioranza che tra l’altro si è distinta per prescrizione breve, leggi ad personam e goffi interventi in tema di intercettazioni volti a indebolire lo strumento di indagine piuttosto che a garantire i cittadini da pubblicazioni non inerenti ai fatti reato. Tante le cose fatte in questa legislatura con l’impegno delPd in Parlamento e del Governo con il ministro della Giustizia Andrea Orlando. Giusto per citarne alcune: introduzione di strumenti per tutelare meglio le vittime dei reati, sia con misure di protezione fin dall’inizio delle indagini sia con l’incremento dei fondi a favore delle vittime dei reati violenti, approvazione di misure per ridurre i tempi del processo, eliminazione di quegli automatismi nell’espiazione della pena, che il centrodestra aveva messo e che non favorivano in alcun modo quel percorso di recupero fondamentale per evitare la reiterazione dei reati”. “Giusto per parlare di qualcosa che ha che vedere con la sicurezza e i diritti dei cittadini”, conclude. 161609 FEB 18 

Adozioni: Rossomando (Pd),serve agenzia per le internazionali

(ANSA) – ROMA, 15 FEB – “Le Adozioni internazionali, se amministrate con la giusta attenzione e competenza, sono un bene per tutti e soprattutto possono contribuire a una cultura di comunita’, fratellanza e civismo. Dunque vale la pena pensarle e organizzarle come un bene pubblico collettivo”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del Pd in commissione Giustiziaalla Camera e oggi candidata al Senato, che aggiunge: “Comprendo le preoccupazioni delle famiglie adottive per il calo delle Adozioni internazionali registrato in questi anni. Con questa consapevolezza, abbiamo dedicato particolare attenzione al problema e con la legge di stabilita’ 2018 il fondo per le Adozioni internazionali e’ salito da 15 a 25 milioni di euro. Naturalmente, quello economico – sottolinea Rossomando - e’ solo uno dei nodi ed e’ da registrare positivamente il nuovo impulso impresso per la riorganizzazione della Cai, che dovra’ necessariamente rimodularsi in base alle nuove esigenze e ai nuovi scenari sul piano delle relazioni internazionali”. “Proprio le questioni sollevate da piu’ parti, e in particolare le attese, i costi alti e i percorsi spesso troppo tortuosi tra i vari settori dell’amministrazione pubblica, ci dicono che c’e’ bisogno di un’agenzia pubblica nazionale che possa gestire, anche affiancando gli enti privati autorizzati in un rapporto virtuoso tra pubblico e privato, tutto il percorso dell’adozione, in modo da fornire assistenza giuridica, sociale e psicologica prima e dopo l’adozione alle coppie che vogliano adottare un bambino proveniente dall’estero, sostenendole dunque in tutto il percorso che le portera’ a diventare genitori. Per questo – continua la deputata piemontese – avevo presentato, e mi impegno a ripresentare nella prossima legislatura, il disegno di legge che ha l’obiettivo di istituire un’agenzia pubblica per le Adozioni internazionali, sul modello di quanto fatto in Piemonte dall’Arai (Agenzia regionale per le Adozioni internazionali), un’esperienza all’avanguardia che funziona talmente bene da essere convenzionata con le Regioni Liguria, Valle d’Aosta, Lazio e Calabria”. (ANSA). FEL-COM 15-FEB-18 15:06 NNNN

Incontro con i sindacati di polizia questo pomeriggio a Torino, appuntamento organizzato dai parlamentari piemontesi Paola Bragantini, AnnaRossomando e Stefano Esposito, presenti i segretari regionale Davide Gariglio e cittadino Mimmo Carretta

MARTEDÌ 13 FEBBRAIO 2018 17.51.34

Sicurezza: Rosato, si garantisce investendo su forze polizia

ZCZC7390/SXR OTO14722_SXR_QBKT R POL S56 QBKT Sicurezza: Rosato, si garantisce investendo su forze polizia (ANSA) – TORINO, 13 FEB – “Un Paese in cui ogni commerciante ha una pistola sotto il bancone non e’ piu’ sicuro, e’ un Paese meno sicuro. Il principale strumento per garantire la sicurezza dei cittadini e’ quello di investire sulle forze di polizia”. Lo sottolinea il capogruppo del Pd alla Camera, Ettore Rosato, dopo un incontro con i sindacati di polizia questo pomeriggio a Torino, appuntamento organizzato dai parlamentari piemontesi Paola Bragantini, AnnaRossomando e Stefano Esposito, presenti i segretari regionale Davide Gariglio e cittadino Mimmo Carretta. “C’e’ chi pensa – ha detto Rosato – che avere piu’ persone armate in circolazione porti piu’ sicurezza, noi riteniamo che non sia cosi’ e abbiamo fatto scelte significative per rafforzare le forze di polizia. In questi anni abbiamo investito oltre 7 miliardi, fatto migliaia di assunzioni, sottoscritto un contratto di lavoro importante, fatto il riordino delle carriere, introdotto uno sconto fiscale di 960 euro per tutti i dipendenti delle forze di polizia. E agito – ha concluso – sul fronte del degrado urbano con il bando periferie”. (ANSA). PL 13-FEB-18 17:50 NNNN

MUSEO EGIZIO, ROSSOMANDO (PD): “RESPINGERE INTIMIDAZIONI E PREPOTENZE”

MUSEO EGIZIO, ROSSOMANDO (PD): “RESPINGERE INTIMIDAZIONI E PREPOTENZE”

MUSEO EGIZIO, ROSSOMANDO (PD): “RESPINGERE INTIMIDAZIONI E PREPOTENZE” (9Colonne) Roma, 12 feb – “Da sempre la cultura è il miglior antidoto contro ogni fascismo e contro chiunque cerchi di intimidire chi crede che la cultura sia anche libertà e dialogo. Da sempre compito delle forze democratiche è respingere ogni forma di prepotenza e riaffermare i valori del civismo. Ps: tra l’altro Christian Greco è direttore del Museo Egizio in quanto vincitore di un bando internazionale; e quindi, Mollicone? Per caso se vincono Fratelli d’Italia vengono stracciati i bandi?”, così Anna ROSSOMANDO, deputata torinese del Pd e candidata al Senato, sul suo profilo Facebook. (PO / red) 121227 FEB 18 

Newsletter Anna Rossomando – 12 febbraio 2018 –

banner anna_v3

Carissimi,

come sapete domenica 4 marzo si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Parlamento. Sono candidata al secondo posto nella lista plurinominale del Pd per il Senato della Repubblica, nella circoscrizione del Piemonte 1, che coincide con la Città Metropolitana di Torino.

In questi cinque anni, Governo e Parlamento hanno lavorato con serietà e impegno per contrastare la crisi economica e per garantire maggiore equità e diritti a tutti, a cominciare dalle persone più in difficoltà. Abbiamo invertito la tendenza recessiva, ma questo non può farci sentire appagati. Ora è il momento di essere più decisi nelle scelte di politica industriale e del lavoro, avendo come obiettivo principale il contrasto alla povertà e alle disuguaglianze.

Solo adesso il Paese sta cominciando a uscire da una crisi economica lunga e drammatica, che ha distrutto migliaia di posti di lavoro, impoverito il ceto medio, aumentato le disuguaglianze, minato la fiducia dei cittadini nel futuro. La ripresa dell’economia, che pure è in atto, stenta ancora a far vedere i propri frutti nella vita quotidiana delle persone. Ma proprio per questo è necessario proseguire nel cammino intrapreso fino ad ora, andando avanti sulla strada delle riforme e correggendo gli eventuali errori.

Sul piano dei diritti, è stata una legislatura molto proficua: tra i tanti provvedimenti approvati, vorrei ricordare le unioni civili e il fine vita; risposte attese da tante persone.

Nel mezzo di una delle più gravi crisi economiche, il rischio è spesso quello di cedere alle paure e chiudersi nella difesa degli interessi di pochi; la nostra risposta invece è stata quella di estendere la platea delle persone coinvolte nei diritti di cittadinanza, nella convinzione che questo aiuti i diritti di tutti.

In particolare, il mio impegno, come componente della Commissione Giustizia della Camera, è stato quello di lavorare per un sistema giustizia più efficace ed efficiente, garantendo allo stesso tempo la tutela dei diritti e la certezza della pena. Penso, in questo caso, alla riforma della custodia cautelare, al gratuito patrocinio, alla degiurisdizionalizzazione dei reati minori, all’impulso dato alle pene alternative al carcere, all’attenzione alle vittime dei reati, all’estensione del processo telematico, alle assunzioni di personale nei tribunali e nelle carceri. Dopo vent’anni di stallo, abbiamo ripreso un cammino riformatore, tenendo conto di tutti gli operatori del settore, che dovrà proseguire in particolare per quanto riguarda i tempi dei processi.

Lavoro, diritti, giustizia: se sarò eletta come senatrice del Partito Democratico saranno questi i temi e le istanze che porterò avanti. Nelle prossime settimane cercherò di tenervi aggiornati, segnalandovi i principali appuntamenti della mia campagna elettorale e condividendo con voi alcune proposte programmatiche per i prossimi anni. Conto come sempre sul vostro sostegno e sul vostro impegno, perché ora più che mai l’esito di questa campagna elettorale dipenderà dall’ampiezza della mobilitazione di tutti noi.

Un caro saluto a tutti

Anna Rossomando

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

  • 15/2/2018 ore 10  volantinaggio PD - Marcato Avigliana – Piazza del Popolo (TORINO)
  • 15/2/2018 ore 21 a Biella c/o Museo del Territorio (Chiostro di San Sebastiano, Via Quintino Sella, 54/b) iniziativa PD su testamento biologico. Con Anna Rossomando, Paolo Furia, Cristina Bargero, Nicoletta Favero, Carlo Peruselli
  • 16/2/2018 ore 21 a Nichelino centro sociale Nicola Grosa Via Galimberti n. 3 - Confronto tra candidati: Anna Rossomando (PD), Erika Faienza (LEU), Claudia Porchietto (CENTRODESTRA), Roberta Cavuoti (M5S)
  • 17/2/2018 ore 10 volantinaggio PD – via Garibaldi angolo Corso Palestro
  • 18/2/2018 ore 15.30 volantinaggio PD Parco della Tesoriera con Anna Rossomando e Andrea Giorgis

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ANNA ROSSOMANDO: INVIA UNA MAIL A segrpres_rossomando@camera.it

 

Rossomando: “Da sempre la cultura è il miglior antidoto contro ogni fascismo e contro chiunque cerchi di intimidire chi crede che la cultura sia anche libertà e dialogo. Da sempre compito delle forze democratiche è respingere ogni forma di prepotenza e riaffermare i valori del civismo. Ps: tra l’altro Christian Greco è direttore del Museo Egizio in quanto vincitore di un bando internazionale; e quindi, Mollicone?Per caso se vincono Fratelli d’Italia vengono stracciati i bandi?”

2-02-2018 LA_REPUBBLICA(ED._TORINO) - Così l'Egizio sbarca a Porta Palazzo