Archivio della categoria: Diritti civili

Di Segni, Rossomando: impegno più forte per non smarrire memoria

Di Segni, Rossomando: impegno più forte per non smarrire memoria “Non ha mai smesso di testimoniare l’orrore subito” Roma, 26 ott. (askanews) – “Un pensiero per Lello #DiSegni, l’ultimo sopravvisuto al rastrellamento di Roma. Deportato ad Auschwitz-Birkenau, non ha mai smesso di testimoniare l’orrore vissuto. Il nostro impegno per non far smarrire la #memoria sarà ancora più forte”. E’ quanto scrive su Twitter la parlamentare del Pd Anna Rossomando commentando la scomparsa di Lello Di Segni. Pol/Vep 20181026T123553Z

MIGRANTI. ROSSOMANDO (PD): GOVERNO NON RISPETTA UMANITÀ E RACCONTA BUGIE

MIGRANTI. ROSSOMANDO (PD): GOVERNO NON RISPETTA UMANITÀ E RACCONTA BUGIE (DIRE) Roma, 25 ago. – “Questo governo non ha rispetto per l’umanita’ dolente tenuta in ostaggio sulla Diciotti e per l’umanita’ che ciascun italiano reca in se’ quando rivendica di esserlo. Non ha rispetto quando promette agli italiani di soddisfare giusti bisogni sociali in cambio della rinuncia a un po’ di umanita’; perche’ ne’ gli uni e ne’ l’altra possono essere messi in vendita. Questo governo e’ bugiardo. Nel 2018, cosi’ come nel 2017, non c’e’ alcuna emergenza sbarchi. Nel 2015 arrivarono in Europa via mare quasi un milione di persone. Adesso non siamo neanche a un decimo di quella cifra. Questo Governo prende in giro gli italiani. Solo tre mesi fa ha spacciato per una vittoria il consiglio europeo che ha messo nel cassetto la riforma di Dublino e modificato il meccanismo di ricollocazione, eliminando le sanzioni e rendendolo volontario. Quell’accordo e’ il frutto della nuova collocazione europea dell’Italia alleata con i sovranisti di Visegrad. Questo Governo e’ dannoso. Ci ha portato a rompere con i partner storici per metterci nelle mani di chi vuole distruggere l’Europa e adesso ci accorgiamo che i loro accordi sono solo propaganda, che sta danneggiando il Paese”. Lo dice la vice presidente Pd del Senato, Anna ROSSOMANDO, sul caso Diciotti. (Com/Ran/Dire) 15:23 25-08-18 NNNN

Razzismo:Rossomando,difesa legge Mancino senza se e senza ma

(ANSA) – ROMA, 3 AGO – “Non lasceremo nessuno da solo! Continueremo a difendere tutti i cittadini da qualsiasi aggressione e discriminazione. Purtroppo, abbiamo finalmente capito quale è il compito di Fontana nel ‘governo del cambiamento’: sparare affermazioni sempre più clamorose, così da distrarre l’opinione pubblica dai fallimenti del governo”. Lo afferma la vice presidente del Senato, Anna Rossomando (Pd), in merito all’annuncio del ministro sull’abolizione della legge Mancino. “Anche oggi – aggiunge Rossomando – lo spread galoppa, così le famiglie italiane di cui Fontana è il ministro pagheranno più care rate di mutui e assicurazioni. Fontana invece di contrastare gli aumenti di benzina e autostrade, invece che lavorare per far costare meno le rate dei mutui a tasso variabile degli italiani, se la prende con una legge di civiltà. Difendiamo la legge Mancino senza se e senza ma. Non è toccando leggi civili che gli italiani staranno meglio”. (ANSA). COM-BOS 03-AGO-18 15:01 NNN

Razzismo: Rossomando, governo contrasti i reati d’odio

(AGI) – Roma, 30 lug. – “Sono inquietanti i vari episodi che in pochi giorni segnalano la propensione alla violenza verbale, fisica, l’odio per chiunque sia percepito come diverso. Sembra davvero difficile parlare di coincidenze, questi episodi sono fomentati da un preciso clima politico”. Lo dichiara con una nota la vicepresidente del Senato Anna Rossomando (Pd) che aggiunge: “gli spari a persone di colore, alla bimba rom, i pestaggi a migranti e omosessuali, ma anche i piccoli gesti di violenza codarda, l’autobus che non si ferma per far salire donne straniere, l’omofobia e il maschilismo che riconquistano spazi, nelle urla per le citta’ e nei comportamenti sui luoghi di lavoro. La violenza sta riconquistando spazi dai quali era stata scacciata decenni or sono. Non e’ certo l’epoca per mettere armi facili in mano a chiunque. Eppure una certa politica soffia sul fuoco dell’odio che produce violenza”. I ministri “Salvini e Di Maio – sottolinea Rossomando – riconducono tutto alla normalita’, non simulano neppure di preoccuparsi. Aprano gli occhi, contribuiscano in prima persona ad emarginare i violenti, a cancellare la violenza dalle parole, in primis dalle loro. Sono al Governo!!! Riprendano il lavoro iniziato la scorsa legislatura per contrastare i reati d’odio – conclude la vicepresidente del Senato – e comincino a contrastare questa situazione, in fretta”. (AGI) Red/Oll 301408 LUG 18 NNN

Gay: 19enne aggredito a Torino, solidarietà allevia dolore

Gay: 19enne aggredito a Torino, solidarietà allevia dolore Presidio Arcigay e Città, denunciare qualunque prevaricazione (ANSA) – TORINO, 29 LUG – “E’ una guerra lunga. Non siamo riusciti a combatterla in tanti anni, non sarà questo a sconfiggere il pregiudizio. Ma aiuta a sensibilizzare”. Esce allo scoperto Marco, il 19enne aggredito lo scorso fine settimana a Torino perché gay. E lo fa partecipando al presidio di solidarietà organizzato da Arcigay, Città di Torino e Circoscrizione 8 alla Casa del Quartiere di San Salvario, non molto distante dal luogo dell’aggressione. Accolto da un lungo applauso, il giovane ha ringraziato “tutti per la solidarietà”. “allevia il dolore, fisico e non solo”, dice mostrando sul corpo i segni dell’aggressione, nella quale ha riportato la frattura di una clavicola e di un piede. “Quanto mi è accaduto è purtroppo soltanto uno dei tanti episodi che dobbiamo sentirli – sottolinea – Sarebbe bello non sentirli, perché vorrebbe dire vivere in un mondo migliore; raccontarli serve ad aiutare, spero, a non farli più capitare”. “Troppo spesso la violenza omotransfobica passa in silenzio. Le persone hanno paura. Noi invece vogliamo invitare le persone a vivere la loro unicità in maniera serena, a denunciare qualunque prevaricazione”, aggiunge Francesca Puopolo, presidente di Arcigay Torino. Al presidio partecipano diversi esponenti delle istituzioni. “Non lasceremo spazio all’odio, alla violenza e all’intollenza – dice la vicepresidente del Senato Anna Rossomando (Pd) – Sappiamo che le buone leggi, sempre perfettibili, non bastano, bisogna tenere viva una cultura civica”. “Bisogna coltivare i valori ogni giorno, perché la violenza nasce dalla solitudine. Bisogna fare capire che chi è vittima di violenza non è solo. Oltre al dolore fisico c’è il dolore psicologico. Torino non ha solo una tradizione di diritti, ma anche un futuro che vuole continuare ad avere”, aggiunge Rossomando. Con lei anche il parlamentare Pd Andrea Giorgis (Pd) e gli assessori comunali pentastellati Alberto Unia e Federica Patti. “Torino non è immune al razzismo e all’omofobia, ma si è sempre distinta per essere città solidale – dice l’assessore Unia -. In questo episodio c’è un’anomalia: le persone che hanno assistito all’aggressione non sono intervenute. Cerchiamo di essere solidali e uniti, perché solo così si supera qualsiasi cosa”.(ANSA). YS1-GTT 29-LUG-18 16:56 NNN

 

Migranti: Rossomando,chi governa deve conoscere Costituzione

(ANSA) – ROMA, 13 LUG – “Chi governa il Paese deve conoscere la Costituzione, non stupirsene per i suoi contenuti. Ancora una volta, grazie presidente Mattarella!”. Lo scrive su Twitter la vicepresidente del Senato Anna Rossomando (Pd), a proposito della vicenda della nave Diciotti. (ANSA). IA 13-LUG-18 13:37 NNN

Odio razziale: Rossomando, utili le direttive di Spataro

(ANSA) – ROMA, 9 LUG – “La legalità sia uno scudo contro l’odio e le discriminazioni razziali. Per questo le direttive diramate oggi dal Procuratore di Torino Armando Spataro per rendere più efficace il contrasto dei reati motivati dall’odio razziale e dalla discriminazione etnico-religiosa sono sicuramente uno strumento utile”. Lo afferma Anna Rossomando (Pd), vicepresidente del Senato. “Negli ultimi mesi infatti – ricorda Rossomando – si sono moltiplicati i casi di discriminazione razziale, negazionismo, apologia di nazifascismo. Su questi temi nella passata legislatura l’allora ministro della Giustizia Andrea Orlando ha chiesto nelle sue linee guida alla scuola superiore della magistratura appositi momenti formativi da inquadrarsi nel più ampio ambito del contrasto ai crimini d’odio”. “Sono passate poche settimane dal discorso della Senatrice Segre, in occasione del voto di fiducia al governo – prosegue – che ha scatenato i leoni da tastiera, che su Facebook e Twitter si sono lasciati andare a insulti, minacce e improperi nei confronti della senatrice. Spesso anche singoli e lievi episodi di intolleranza, di incitamento all’odio possono svilupparsi, far crescere il germe nella società e infettare la convivenza civile, sfociando in vere e proprie aggressioni e violenze. Per questo motivo e’ importante tenere la guardia alta, vigilare, sviluppare strumenti sanzionatori e coscienza civile di pari passo”, conclude l’esponente del Pd. (ANSA). IA 09-LUG-18 17:29 NNN

Rass. Stampa del 10 luglio 2018

10_7_18 la Repubblica – Priorità ai reati di odio razziale 10_7_18 La Stampa – La sfida di Spataro al governo – Vietato bloccare gli sbarchi 10_7_18 Corriere Torino – Razzismo, Spataro scende in campo 10_7_18 il Fatto Quotidiano – Il procuratore Spataro, Respingere è illecito 10_7_18 Torino CronacaQui – Su Facebook la replica di Salvini – L’Africa in Italia – Idea bizzarra

Tortura: Rossomando, M5s pensi a suo impegno in Parlamento

LUNEDÌ 13 MARZO 2017 20.39.22
(V. “Tortura: M5s, da Orlando…” delle 19.19) (ANSA) – ROMA, 13 MAR – “Il Movimento 5 Stelle farebbe bene a pensare al proprio impegno in Parlamento: il disegno di legge per l’introduzione del reato di tortura e’ fermo ormai da mesi al Senato, nonostante il ministro Orlando ne abbia piu’ volte sollecitato l’approvazione definitiva, che spetta appunto al Parlamento”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del Pd in commissione Giustizia alla Camera. “Peraltro – aggiunge -il Consiglio d’Europa ha apprezzato il lavoro svolto dal ministro su temi difficili, come ad esempio le carceri, e la riduzione del contenzioso presso la Corte Europea dei Diritti Umani”.(ANSA). PAE 13-MAR-17 20:38 NNNN

Torino Pride: organizzatori, hanno sfilato in 120 mila

(ANSA) – TORINO, 9 LUG – Il Torino Pride che ha radunato migliaia di persone – 120 mila secondo gli organizzatori – si concludera’ in serata con uno spettacolo musicale condotto da Platinette: sul palco in piazza San Carlo si esibiranno questa sera artisti tra o i Dolcenera, I Moderni, Chiara Dello Iacovo, l’arpista Cecilia e il Coro del Teatro Regio di Torino. “Era il decennale del Torino Pride – affermano gli organizzatori e ambivamo alle 100 mila persone in sfilata. In realta’ si valuta che l’enorme folla colorata che ha invaso le vie del centro cittadino sfiori le 120.000 persone”. La parata e’ stata aperta dalla banda della Polizia Municipale e’ partita da Piazza Statuto poco dopo le 17. Dietro allo striscione del Torino Pride, con la frase “il domani ci appartiene”, la sindaca Appendino, l’ex sindaco Fassino, il presidente del Consiglio Regionale Mauro Laus, le assessore regionali Antonella Parigi e Monica Cerutti, l’europarlamentare Daniele Viotti, il neoassessore alle pari opportunita’ della Citta’ di Torino Marco Alessandro Giusta, i senatori Alberto Airola e Magda Zanoni, la deputata Anna Rossomando, il consigliere regionale Marco Grimaldi, le consigliere comunali Chiara Foglietta e Maria Grazia Grippo. Tra le altre presenze Bruno Segre, Chiara Saraceno, Alba Parietti e Beatrice Merz. (ANSA). BOT-COM 09-LUG-16 20:19 NNNN

SABATO 09 LUGLIO 2016 20.20.15

Pari opportunita’: Rossomando, Torino conferma sua attenzione

(ANSA) – TORINO, 28 GIU – “Il Rights Village dimostra l’attenzione che da sempre questa citta’ riserva al tema dei diritti con iniziative concrete”. A sottolinearlo, parlando del primo ‘Villaggio dei Diritti’ che sara’ allestito a Torino Esposizioni dal 2 al 31 luglio, e’ la deputata del Pd Anna Rossomando, una delle relatrici del dibattito in programma il 21 luglio sul tema delle discriminazioni nella comunicazione pubblicitaria. “Sono convinta – osserva la Rossomando - che una cultura del rispetto e del superamento degli stereotipi di genere, ma non solo, passi anche attraverso una rinnovata attenzione ai messaggi veicolati dai mezzi di comunicazione”. La parlamentare sottolinea quindi l’importanza dell’iniziativa torinese del Rights Village “perche’ porta al centro del discorso pubblico il tema dei diritti di tutti, della non discriminazione e della diffusione di una cultura di tolleranza e accettazione del ‘diverso’”. (ANSA). YA8-BAN 28-GIU-16 18:12 NNNN

MARTEDÌ 28 GIUGNO 2016 18.12.34