Archivio della categoria: Diritti civili

Unioni civili: Rossomando,dal Senato buon testo,da difendere

(ANSA) – ROMA, 19 SET – “Dal Senato sta uscendo un buon testo sulle unioni civili, nel quale sono contenute innovazioni importanti e che dovremo difendere senza arretrare: speriamo di festeggiare presto una legge in cui tutto il Pd si riconosce e che fa fare un passo avanti importante al Paese”. Lo ha detto la deputata del Pd Anna Rossomando parlando al dibattito “Diversi da chi”, che si e’ svolto questo pemeriggio nell’ambito della festa di Left Wing in corso di svolgimento a Torino. Rossomando ha scelto come canzone-simbolo del suo intervento quella di Lucio Battisti nella quale e’ contenuto il verso “come puo’ uno scoglio arginare il mare” , e ne ha cosi’ spiegato il motivo: “Le relazioni sentimentali sno cosi’, non possono avere limiti. Molti invocano la Costituzione per difendere lo status quo, ma a partire dal quel testo e’ possibile riconoscere il valore di tutte le unioni afettive a prescindere dall’orientamento sessuale dells coppia”. (ANSA). PH 19-SET-15 19:55 NNNN

Gay: Pd a Forza Nuova, bruciare libri? No, li compriamo noi

(ANSA) – TORINO, 28 MAR – Verranno acquistati dal Pd, e messi a disposizione dei cittadini di Moncalieri, nel Torinese, i libri che Forza Nuova vorrebbe bruciare. E’ l’iniziativa annunciata oggi dalla senatrice Monica Cirinna’, relatrice del ddl sulle unioni civili, dalla deputata Anna Rossomando, dall’europarlamentare Daniele Viotti e dall’assessore al comune di Torino Ilda Curti, tutti esponenti del Pd. La decisione e’ stata resa nota al termine di un incontro sui diritti organizzato a Moncalieri. “In questa sede e’ nata una nuova iniziativa a favore della difesa dei diritti lgbti e contro l’oscurantismo di alcuni soggetti – spiegano i promotori dell’iniziativa su Facebook -. Abbiamo deciso di comprare i libri che Forza Nuova ha annunciato di voler bruciare. Li metteremo a disposizione della popolazione all’interno dell’ufficio del comitato elettorale del candidato sindaco di Moncalieri, Paolo Montagna”.(ANSA). COM-GTT 28-MAR-15 16:46 NNNN

GAY: GRIBAUDO E ROSSOMANDO (PD): #ANGELINOSTAISERENO

angelinostaiserenoa(DIRE) Roma, 8 ott. – “Pieno consenso con le affermazioni del presidente della Regione Piemonte e dell’Anci Sergio Chiamparino che si schiera con i sindaci sulla trascrizione dei matrimoni tra omosessuali all’estero. Lo esprimono, in un post su Facebook, le deputate piemontesi del Pd Chiara Gribaudo e Anna Rossomando. “Finalmente- affermano le parlamentari dem- il Piemonte ritorna non solo alla buona gestione amministrativa, ma a inserirsi in un dibattito che definirei, semplicemente, di civilta’”. Gribaudo e Rossomando affermano di condividere in particolare l’opinione secondo cui le iniziative dei sindaci siano, come afferma Chiamparino, “un segnale politico” e che possano favorire un decisione del Parlamento. “Grazie Sergio, speriamo che tutti capiscano che e’ ora di andare avanti. #Angelinostaisereno”, chiosano. (Com/Mar/ Dire) 15:05 08-10-14 NNNN

Figc: Pd, Tavecchio faccia passo indietro, non e’ credibile

Appello a Malago’, si faccia interprete diffuso clima opinione, (ANSA) – ROMA, 29 LUG – “In vista dell’incontro che si terra’ giovedi’ tra Giovanni Malago’ e i candidati alla presidenza della Figc chiediamo che il Presidente del Coni si faccia interprete del diffuso clima di opinione che, nelle ultime ore, ha stigmatizzato e commentato assai criticamente le misere e incomprensibili parole pronunciate da Carlo Tavecchio”. E’ quanto sottolineano diversi deputati Pd in un appello rivolto a Malago’.  ”Chiediamo, dunque, che il Presidente dello sport nazionale si faccia portavoce della richiesta di un doveroso passo indietro da parte del candidato alla presidenza della FIGC, cosa che, in un paese normale, sarebbe gia’ dovuta avvenire soprattutto dopo l’intervento della Fifa”, sottolineano ancora i deputati Pd Laura Coccia, Umberto D’Ottavio, Antonio Boccuzzi, Emiliano Minnucci, Fabrizia Giuliani, Antonio Misiani, Antonino Moscatt, Michele Bordo, Giovanna Sanna, Magda Culotta, Anna Rossomando, Valeria Valente, Emma Petitti, Khalid Chauki, Valentina Paris, Miriam Cominelli, Chiara Gribaudo, Franco Ribaudo. “Il mondo del calcio – proseguono – ha estrema necessita’ di agganciare il treno del rinnovamento che sta percorrendo il nostro paese e che anche Giovanni Malago’ sta portando avanti nel mondo dello sport italiano. Tale rinnovamento a nostro avviso non puo’ essere rappresentato in alcun modo da Carlo Tavecchio che ha dimostrato di non essere piu’ credibile nella indispensabile lotta al razzismo che dilaga nei nostri stadi”. “Ci chiediamo con quale credibilita’ possa sostenere eventuali future sanzioni nei confronti di queste frange delle tifoserie”, concludono. (ANSA).

KZ2 29-LUG-14 13:02 NNNN

Carceri: Rossomando, dl indica principio civilta’

(ANSA) – ROMA, 24 LUG – “Con il via libera al decreto “rimedi risarcitori” la Camera ha ribadito un principio di civilta’ giuridica: la custodia cautelare in carcere non puo’ in alcun modo essere considerata un’espiazione anticipata della pena, tanto piu’ quando l’imputato non la espierebbe anche dopo che la sua colpevolezza fosse stata riconosciuta”. Cosi’ la deputata del Pd Anna Rossomando, membro della commissione Giustizia della Camera. “Il proficuo lavoro parlamentare, svolto in accordo con il ministro Orlando e dopo aver ascoltato gli operatori della giustizia, ha portato a escludere, com’e’ gia’ avvenuto in passato – continua Rossomando – i reati che suscitano allarme sociale, ma questo non puo’ oscurare l’importanza del principio che oggi si ribadisce. L’idea di fondo, che con questo e altri provvedimenti affermiamo con forza, e’ che, lasciate alle spalle le strumentalita’ che hanno caratterizzato lo scorso ventennio, il garantismo rappresenta un valore alto per una sinistra moderna e riformista di cui c’e’ bisogno”. “Quanto alle stucchevoli polemiche sulla ‘paghetta ai delinquenti’, e’ appena il caso di ricordare – conclude la deputata del Pd – che un risarcimento per le condizioni spesso inumane in cui versano molti istituti di pena e’ stato sollecitato, a pena di una severa sanzione che invece grazie al lavoro del ministro Orlando l’Italia ha evitato, dalla Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo”. (ANSA).
DEL 24-LUG-14 15:51 NNNN

DIVORZIO BREVE: ROSSOMANDO (PD), BUONA INNOVAZIONE DIRITTO FAMIGLIA

“Consegniamo al Senato un buon testo, norme non ideologiche bensì in grado di semplificare concretamente la soluzione dei conflitti tra coniugi riducendo il contenzioso”. Così Anna Rossomando (Pd), membro della commissione Giustizia della Camera, sull’approvazione del divorzio breve.

“Ora – aggiunge – è possibile raggiungere in breve tempo l’obiettivo di dotare il nostro Paese di una legge che innova il diritto di famiglia rendendolo più simile ai migliori esempi europei”.

Roma, giovedì 29 maggio 2014

Rassegna stampa del 30 maggio 2014:

30_5_14 Gazzetta di Mantova_Primo si al divorzio breve_6 mesi per le consensuali

30_5_14 la Gazzetta del Mezzogiorno_ Si della camera al divorzio breve

GRILLO/ROSSOMANDO (PD): “E’ SENZA COSCIENZA”

ROMA (ITALPRESS) – “Quello che non dobbiamo mai fare: banalizzare”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata e componente della Direzione Nazionale del Pd, commenta il post di Beppe Grillo. “Grillo, oggi, giorno della scomparsa di Emanuele Pacifici memoria storica della comunita’ ebraica italiana – afferma Rossomando – ha davvero superato il limite. Ogni commento e’ superfluo. Il leader dei 5 Stelle manomette e offende la storia perche’ senza coscienza. Faccia un passo indietro, subito”. (ITALPRESS). sat/com 14-Apr-14 19:59 NNNN

 

FECONDAZIONE: ROSSOMANDO (PD), SENTENZA CONSULTA SUPERA PREGIUDIZI IDEOLOGICI

Roma, 9 apr. (Adnkronos) – “Decisamente una buona notizia”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata e componente della Direzione nazionale del Pd, sulla decisione della Corte costituzionale relativa alla legge 40 sulla fecondazione assistita. “Il divieto di fecondazione eterologa -aggiunge- era uno dei punti piu’ controversi di una legge gia’ ampiamente modificata dalla Consulta con precedenti sentenze. Le numerose pronunce della Consulta e dei tribunali di merito dimostrano che le norme e i principi costituzionali, non ultimo quello della ragionevolezza, alla fine hanno la meglio su pregiudizi ideologici e strumentalizzazioni che dovrebbero essere -conclude Rossomando- sempre evitati quando si legifera in materie cosi’ delicate”.

(Pol/Col/Adnkronos) 09-APR-14 16:05 NNNN