Archivio della categoria: Legalità

Caporalato: Rossomando, legge dara’ scacco a moderna schiavitu’

(AGI) – Roma, 18 ott. – “La moderna schiavitu’ sotto scacco: con la legge contro il caporalato, nata per impulso dei ministri Orlando e Martina, c’e’ uno strumento efficace per reprimere chi sfrutta il lavoro nei campi di oltre 400 mila persone in tutta Italia costrette a soggiacere a condizioni inumane per ottenere un reddito sia pur minimo”. Cosi’ la deputata del Pd Anna Rossomando sul ddl in via di approvazione alla Camera. “D’ora in poi – aggiunge – saranno sanzionabili, anche con la confisca dei beni, non solo gli intermediari illegali, ma anche i datori di lavoro consapevoli dell’origine del medesimo. E ci sara’ un aiuto concreto alle vittime del caporalato con l’estensione delle provvidenze del fondo anti-tratta. Cosi’ – conclude Rossomando - ci attrezziamo a contrastare meglio un residuo di pratiche odiose che non hanno motivo di essere in un Paese civile e democratico qual e’ l’Italia”. (AGI) Bal 181836 OTT 16 NNNN

MARTEDÌ 18 OTTOBRE 2016 18.37.07

Imprese: Rossomando (Pd), bene ‘kit legalita’ introdotto a Torino

(AGI) – Torino, 22 feb. – “Con il kit della legalita’, promosso dalla Camera di Commercio e dalla Procura di Torino, il mondo delle imprese dimostra l’importanza di dotarsi dei giusti anticorpi: la legalita’ infatti e’ un bene comune ed e’ una risorsa che crea benessere e sviluppo ma l’unico presidio non possono essere le sanzioni e le sentenze della magistratura”. E’ quanto afferma Anna Rossomando, deputato torinese del Pd in Comissione Giustizia alla Camera. “Da Torino – aggiunge – arriva un esempio che puo’ rappresentare un segnale per tutto il Paese di come il sistema imprenditoriale possa contrastare le ‘zone grige’ impegnandosi in prima persona”.(AGI) LUNEDÌ 22 FEBBRAIO 2016 19.37.36

Figc: Pd, Tavecchio faccia passo indietro, non e’ credibile

Appello a Malago’, si faccia interprete diffuso clima opinione, (ANSA) – ROMA, 29 LUG – “In vista dell’incontro che si terra’ giovedi’ tra Giovanni Malago’ e i candidati alla presidenza della Figc chiediamo che il Presidente del Coni si faccia interprete del diffuso clima di opinione che, nelle ultime ore, ha stigmatizzato e commentato assai criticamente le misere e incomprensibili parole pronunciate da Carlo Tavecchio”. E’ quanto sottolineano diversi deputati Pd in un appello rivolto a Malago’.  ”Chiediamo, dunque, che il Presidente dello sport nazionale si faccia portavoce della richiesta di un doveroso passo indietro da parte del candidato alla presidenza della FIGC, cosa che, in un paese normale, sarebbe gia’ dovuta avvenire soprattutto dopo l’intervento della Fifa”, sottolineano ancora i deputati Pd Laura Coccia, Umberto D’Ottavio, Antonio Boccuzzi, Emiliano Minnucci, Fabrizia Giuliani, Antonio Misiani, Antonino Moscatt, Michele Bordo, Giovanna Sanna, Magda Culotta, Anna Rossomando, Valeria Valente, Emma Petitti, Khalid Chauki, Valentina Paris, Miriam Cominelli, Chiara Gribaudo, Franco Ribaudo. “Il mondo del calcio – proseguono – ha estrema necessita’ di agganciare il treno del rinnovamento che sta percorrendo il nostro paese e che anche Giovanni Malago’ sta portando avanti nel mondo dello sport italiano. Tale rinnovamento a nostro avviso non puo’ essere rappresentato in alcun modo da Carlo Tavecchio che ha dimostrato di non essere piu’ credibile nella indispensabile lotta al razzismo che dilaga nei nostri stadi”. “Ci chiediamo con quale credibilita’ possa sostenere eventuali future sanzioni nei confronti di queste frange delle tifoserie”, concludono. (ANSA).

KZ2 29-LUG-14 13:02 NNNN

Carceri: Rossomando, dl indica principio civilta’

(ANSA) – ROMA, 24 LUG – “Con il via libera al decreto “rimedi risarcitori” la Camera ha ribadito un principio di civilta’ giuridica: la custodia cautelare in carcere non puo’ in alcun modo essere considerata un’espiazione anticipata della pena, tanto piu’ quando l’imputato non la espierebbe anche dopo che la sua colpevolezza fosse stata riconosciuta”. Cosi’ la deputata del Pd Anna Rossomando, membro della commissione Giustizia della Camera. “Il proficuo lavoro parlamentare, svolto in accordo con il ministro Orlando e dopo aver ascoltato gli operatori della giustizia, ha portato a escludere, com’e’ gia’ avvenuto in passato – continua Rossomando – i reati che suscitano allarme sociale, ma questo non puo’ oscurare l’importanza del principio che oggi si ribadisce. L’idea di fondo, che con questo e altri provvedimenti affermiamo con forza, e’ che, lasciate alle spalle le strumentalita’ che hanno caratterizzato lo scorso ventennio, il garantismo rappresenta un valore alto per una sinistra moderna e riformista di cui c’e’ bisogno”. “Quanto alle stucchevoli polemiche sulla ‘paghetta ai delinquenti’, e’ appena il caso di ricordare – conclude la deputata del Pd – che un risarcimento per le condizioni spesso inumane in cui versano molti istituti di pena e’ stato sollecitato, a pena di una severa sanzione che invece grazie al lavoro del ministro Orlando l’Italia ha evitato, dalla Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo”. (ANSA).
DEL 24-LUG-14 15:51 NNNN

Genovese: Rossomando, Pd dice si’ ad arresto ma no lezioni (video)

foto (2)Rossomando in dichiarazione di voto su Genovese

15_5_14 Dichiarazione di voto per il Pd di Anna Rossomando su “Autorizzazione ad eseguire la misura cautelare della custodia in carcere nei confronti del deputato Francantonio Genovese come proposto dalla relazione della Giunta per le autorizzazioni (Doc. IV, n. 6-A)”.

Video integrale: http://webtv.camera.it/archivio?legislatura=17&seduta=229&intervento=374020

Genovese: Rossomando, Pd dice si’ ad arresto ma no lezioni

(ANSA) – ROMA, 15 MAG – Il Pd votera’ a favore dell’autorizzazione del provvedimento cautelare nei confronti del suo deputato Genovese. Durante le dichiarazioni di voto la deputata del Pd Anna Rossomando ha anche detto che il suo partito “non accetta lezioni da nessuno, soprattutto da chi e’ andato in Sicilia dicendo che la mafia non esiste”. La deputata Pd ha anche detto che il partito “con questo voto intende difendere il Parlamento da chi lo vuole destituire”.(ANSA).

I21 15-MAG-14 18:07 NNNN

Rossomando (Pd): “Solidarietà alla madre di Aldrovandi. Presentata interrogazione a prima firma Bianchi (Pd) al ministro Alfano”

Aldrovandi: Bianchi,ok governo, ora impedire che si ripeta

(ANSA) – ROMA, 30 APR – “E’ una vicenda che non puo’ finire cosi’. La terribile morte di Federico Aldrovandi non puo’ chiudersi con gli applausi agli agenti condannati in via definita da parte di esponenti di una sigla sindacale, il Sap, riunito a congresso. Per questo insieme ad un gruppo di deputati del Pd ho presentato una interrogazione che chiede al ministro dell’Interno Angelino Alfano di intervenire su quanto accaduto anche perche’ non deve piu’ ripetersi lo spettacolo scandaloso offerto dal Sap.”. Lo afferma Stella Bianchi, parlamentare del Pd. “Nell’interrogazione – continua Stella Bianchi – ribadiamo con forza la nostra solidarieta’ alla madre di Federico Aldrovandi, la signora Patrizia Moretti, e apprezziamo come il governo, attraverso il premier Renzi e il ministro dell’Interno Alfano cosi’ come anche il capo della polizia Alessandro Pansa abbiano subito preso posizione. Sono segnali di attenzione, di umanita’ e di rispetto necessari per tutti. Cominciando da quanti nelle forze dell’ordine lavorano con dedizione e in condizioni spesso difficili, ai quali va tutta la nostra gratitudine”. L’interrogazione e’ stata firmata dai seguenti parlamentari: Bianchi, Bratti, Bazoli,Nicoletti, Fregolent, Nardelli, Anzaldi, Piccione, Zanin, Carbone, Leva, Fabbri, Rosato, De Menech, Dallai, Famiglietti,Vazio, Rossomando, Agostini Luciano, Morani, Ermini, Gasparini, Berretta, Gandolfi, Valiante, Fontana Cinzia, Folino, Zoggia, Guerra, Gentiloni, Impegno, Gribaudo, Gregori, Paris, Guerini Giuseppe, Ghizzoni, Orfini, D’Attorre, Giorgis, Terrosi, Giachetti, Marchi, Zampa, Fontanelli, Quartapelle, Marchetti, Marantelli, Fossati, Garofani

CP 30-APR-14 14:58 NNNN

Voto scambio: Rossomando (Pd),orgogliosi di questa legge

16_4_14-Voto-scambio-Rossomando-PD,-Orgogliosi-di-questa-legge(ANSA) – ROMA, 16 APR – “Finalmente una buona legge, scritta in modo che possa essere applicata concretamente nei processi e che entrera’ in vigore subito, quindi efficace anche per le prossime elezioni europee, come ha chiesto espressamente il Pd: le buone leggi sono quelle che possono essere applicate e che danno risultati immediati”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del Pd e membro della commissione Giustizia della Camera. ”Se l’obiettivo – aggiunge – e’ quello di spezzare i legami tra la criminalita’ organizzata e la mala politica, questa legge, come ha autorevolmente sottolineato il procuratore antimafia Roberti, serve esattamente allo scopo e della sua approvazione siamo orgogliosi. Tutto il resto, a cominciare dalle ciniche strumentalizzazioni di questi giorni, – conclude Rossomando – fa parte della propaganda scadente di Beppe Grillo”.

(ANSA).

Voto scambio: Rossomando (Pd),orgogliosi di questa legge

GRILLO/ROSSOMANDO (PD): “E’ SENZA COSCIENZA”

ROMA (ITALPRESS) – “Quello che non dobbiamo mai fare: banalizzare”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata e componente della Direzione Nazionale del Pd, commenta il post di Beppe Grillo. “Grillo, oggi, giorno della scomparsa di Emanuele Pacifici memoria storica della comunita’ ebraica italiana – afferma Rossomando – ha davvero superato il limite. Ogni commento e’ superfluo. Il leader dei 5 Stelle manomette e offende la storia perche’ senza coscienza. Faccia un passo indietro, subito”. (ITALPRESS). sat/com 14-Apr-14 19:59 NNNN