Archivio della categoria: Impeachment

NAPOLITANO: ROSSOMANDO(PD), M5S FA CAMPAGNA ELETTORALE CON IMPEACHMENT

Roma, 11 feb. (Adnkronos) – La richiesta di impeachment del M5S “e’ totalmente e manifestamente infondata, sotto il profilo politico e istituzionale”. Il Pd, attraverso la deputata Anna Rossomando, chiede e vota l’”archiviazione per manifesta infondatezza” della richiesta di impeachment targata M5S contro il Presidente Giorgio Napolitano.

I dem, durante la dichiarazione di voto, accusano inoltre i 5 Stelle “per la strumentalita’ della vostra azione. Tanto piu’ che si e’ tentato di sfruttare un organo di garanzia posto a tutela del sistema democratico”. E lo si e’ fatto, secondo Rossomando, “per fare campagna elettorale con mezzi maldestri. Questa strumentalita’ e’ un tentativo di uscire dall’isolamento politico in cui vi siete cacciati”.

(Red/Zn/Adnkronos) 11-FEB-14 10:23

NNNN

Napolitano, Rossomando (Pd): “E’ grave che si usi strumento di garanzia cosi’ importante per una battaglia politica”

NAPOLITANO: AL VIA DICHIARAZIONI VOTO COMITATO IMPEACHMENT =

Roma, 11 feb. – (Adnkronos) – Hanno preso il via questa mattina alle 8.30 le dichiarazioni di voto nel Comitato parlamentare per i procedimenti di accusa chiamato a esaminare la richiesta di impeachment del capo dello Stato presentata dal M5S. Il voto dovrebbe esserci gia’ oggi. Sul tavolo la possibilita’ di archiviazione per manifesta infondatezza, proposta dalla deputata dem Anna Rossomando.

I 5 Stelle, attraverso il senatore Mario Michele Giarrusso, hanno chiesto “un supplemento di indagine alla luce degli eventi emersi in questi giorni, sia grazie a questo dibattito, sia per le notizie diffuse sulla formazione del governo Monti” con le anticipazioni del libro di Alan Friedman.

(Red/Zn/Adnkronos) 11-FEB-14 09:04

NNNN

Napolitano: Pd bacchetta M5s,Costituzione bisogna anche capirla =

(AGI) – Roma, 10 feb. – “Il fatto e’ che la Costituzione non si puo’ agitare secondo covenienza. La Costituzione bisogna almeno leggerla, e anche capirla, per valutare come stanno le cose”. E’ la deputata Pd Anna Rossomando a inquadrare cosi’ il dibattito in Comitato sulla richiesta di stato d’accusa per il Capo dello Stato, riferendosi alla linea dura dei grillini. “Non vi sono elementi per procedere – sintetizza l’esponente Dem – in ambito giurisdizionale ed e’ grave che si mescoli una discussione politica, comunque legittima, con argomentazioni giuridiche. Tra l’altro – sottolinea – contraddittorie visto che a Napolitano si rimprovera in alcuni punti di vare fatto ‘troppo’ ed in altri ‘troppo poco’”. “Il Presidente della Repubblica – rileva ancora Rossomando – esercita un ruolo di garante e di impulso nell’ambito del sistema e dei valori della Costituzione, con un equilibrio tra valori e poteri. Mescolare e confondere i piani rischia di mettere in sofferenza anche prerogative e ruoli del Parlamento stesso”. (AGI) br/ Bal 101410 FEB 14

NNNN

Napolitano: La Russa, si puo’ chiudere anche domani mattina

(ANSA) – ROMA, 10 FEB – “La mia idea e’ che si puo’ chiudere domani mattina, altrimenti cercheremo un altro spazio ma che non vada oltre lunedi’”. Lo dice il presidente del Comitato che sta esaminando la procedura di messa in stato di accusa del capo dello Stato presentata dal M5S. Stasera, ha ricordato La Russa, si riunira’ un ufficio di presidenza al termine dell’aula per decidere quando riconvocare il comitato per le dichiarazioni di voto e il voto finale. Anna Rossomando (Pd) si e’ dichiarata disponibile a presentare una mozione per manifesta infondatezza dell’istanza M5S a nome di tutte le altre forze politiche tranne M5S e Forza Italia. Ancora in forse la posizione della Lega. Anche in questa seduta il presidente La Russa ha ringraziato le forze politiche per “il clima di cordialita’” con cui si stanno svolgendo i lavori. (ANSA).

CHI/MB 10-FEB-14 17:30 NNNN

Napolitano: Rossomando, campagna elettorale fuori Costituzione =

(AGI) – Roma, 10 feb. – “Siamo completamente fuori dalla Costituzione. Si vuole usare questa sede per fare campagna elettorale”. Cosi’ Anna Rossomando, conversando con i giornalisti, a proposito del procedimento per la messa in stato d’accusa del Capo dello Stato. “E’ grave che si usi strumento di garanzia cosi’ importante per una battaglia politica”, rileva la deputata Pd. (AGI) Mao 101800 FEB 14

NNNN

NAPOLITANO: DOMANI UFFICIO PRESIDENZA COMITATO, LA RUSSA MEDIA SUI TEMPI

Roma, 5 feb. (Adnkronos) – Domani alle 13.30 ci sara’ l’ufficio di presidenza del comitato parlamentare per i procedimenti di accusa che oggi ha iniziato l’esame della richiesta di impeachment targata M5S contro il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Poi si fissera’ una giornata, forse gia’ lunedi’ prossimo, per proseguire con i lavori, probabilmente una giornata conclusiva. Il dibattito ha avuto inizio con un braccio di ferro sui tempi che ha visto il presidente del Comitato, Ignazio La Russa, nei panni del mediatore.

Ad accendere il dibattito l’intervento di Enrico Buemi, del Psi, che ha sostenuto che sarebbe “dannoso per gli interessi nazionali” soffermarsi sulla questione: “non dico di procedere celermente, ma se ci sono le condizioni per chiudere facciamolo”. Pronta la risposta della deputata 5 Stelle Giulia Grillo: “quando si parla di ‘danni per il Paese’ – ribatte – si fanno delle valutazioni assolutamente soggettive, queste non possono essere utili per decidere se accelerare o decelare il dibattito”. Anna Rossomando, del Pd, propone una nottura domani, a partire dalle 20. “Quando si discute di pratiche istituzionali – dice – c’e’ l’esigenza di approfondire ma anche di agire tempestivamente”, e in questo caso “parliamo della piu’ alta carica dello Stato”. Per questo, l’esponente dem propone di concludere i lavori del comitato “al massimo nella serata di domani”.

Per Carlo Giovanardi, di Ncd, i tempi per procedere celermente ci sono di fronte a capi d’accusa “risibili e di cui denuncio sin da adesso la pochezza e la inconsistenza”. “Vorrei che la parola tempestivita’ – puntualizza il 5 Stelle Vito Crimi – non si traducesse in superficialita’, con prese di posizioni gia’ costituite”. Ma Marco Di Lello, ** capogruppo del Psi alla Camera e componente dell’ufficio di presidenza**, assicura che negli “ultimi 11 anni, ovvero dal 2002 ad oggi, i lavori del comitato si sono prolungati per 20 minuti al massimo, dunque si puo’ prevederne la conclusione nella serata di domani”. Brusii si levano dalle file dei 5 Stelle. La Russa chiarisce: “non ho intenzione di strozzare il dibattito, ma non voglio interventi squisitamente dilatori. La proposta di lavorare in notturna non e’ accoglibile perche’ non voglio drammatizzare” la vicenda. “Ci sta, inoltre – aggiunge – che i colleghi dei 5 Stelle vogliano intervenire tutti”.  A proporre una giornata “dedicata” ai lavori del comitato e’ Dario Stefa’no, senatore di Sel e presidente della Giunta delle elezioni e delle immunita’ parlamentari. Cosi’ La Russa sposa la proposta. “Domani alle 13.30 ufficio di presidenza del Comitato – riassume – entro quell’ora chiudo le iscrizioni a parlare. Domani stesso sceglieremo un giorno per una seduta piu’ lunga, che sia possibilmente, ma non necessariamente, risolutiva”.

(Red/Col/Adnkronos) 05-FEB-14 16:32

NNNN