Archivio della categoria: Lavoro

Vitalizi: Rossomando (Pd),si poteva elaborare testo migliore

Vitalizi: Rossomando (Pd),si poteva elaborare testo migliore ‘Spiazzati da accelerazione, va contro approfondimenti fatti’ (ANSA) – ROMA, 3 OTT – “Non abbiamo partecipato al voto perché ci aspettavamo di formulare un cosiddetto testo base frutto del lavoro che il Senato ha fatto – approfondimenti, audizioni e non ultimo il parere del Consiglio di Stato che pone questioni molto rilevanti. Invece siamo stati messi di fronte all’unica scelta se votare un testo base già preconfezionato della Camera, dopo la cui approvazione sono intervenute varie questioni che pongono ulteriori dubbi se possa reggere al vaglio della Corte Costituzionale. Abbiamo chiesto di poter fare il testo base del Senato, ma non è stato possibile”. Così la vicepresidente del Senato Anna Rossomando del Pd dopo il voto del Consiglio di presidenza sui vitalizi. “Lavoreremo molto sugli emendamenti, posto che tutti noi riteniamo che si debba intervenire su questa materia, ma che si debba farlo nel modo giusto – ha aggiunto -. Non ho dubbi che anche i colleghi del M5S, se c’é un testo che é fatto meglio e che può reggere al vaglio della Consulta e che coglie l’obiettivo di rendere più equa una disposizione sui vitalizi siano disponibili a migliorarlo. Ho la certezza che M5S voglia effettivamente avere un risultato di maggiore equità, altrimenti l’obiettivo é un altro”. “L’accelerazione ci ha spiazzato? In qualche modo sì, non va d’accordo con gli approfondimenti – ha dichiarato Rossomando -. Stiamo parlando sempre di tempi ragionevoli, la delibera della Camera va in vigore a gennaio, quindi attendere 10-15 giorni per arrivare a un testo base del Senato era fattibile”. LAL 03-OTT-18 17:21 NNN

Industria: Rossomando, dati Istat sono allarmanti

Industria: Rossomando, dati Istat sono allarmanti (ANSA) – ROMA, 12 SET – “I dati pubblicati questa mattina dall’Istat che attestano l’inversione di marcia per la produzione industriale italiana sono allarmanti. Il Governo non si limiti a prenderne atto, ma inizi una buona volta ad abbandonare la strada della propaganda e ad intraprendere quella della serietà. All’Italia serve una politica industriale seria e investimenti pubblici orientati sulle opere in grado di generare sviluppo. Quindi, invece che bloccare tutto, inseguendo i No Tap, No tav, ecc.., si sostengano le imprese che investono e si facciano partire i cantieri necessari a collegare il Paese all’Europa. Il mercato interno e i consumi ripartiranno solo sostenendo i redditi più bassi e creando lavoro, non con norme spot dai nomi altisonanti che poi non hanno alcun effetto sulla realtà”. Lo afferma in una nota Anna Rossomando, senatore del Pd.(ANSA). IRA-COM 12-SET-18 14:43 NNN

Marchionne: Rossomando, politica raccolga sfide industriali

(ANSA) – ROMA, 25 LUG – “Marchionne è stato un manager innovativo che ha saputo e voluto affrontare le sfide della modernità e portare la Fiat da protagonista nel mondo globalizzato. Alla politica, ora e più di allora, compete di raccogliere la sfida per le strategie industriali nel terzo millennio: per lo sviluppo e il bene comune”. Lo afferma Anna Rossomando, vicepresidente del Senato, commentando la scomparsa di Sergio Marchionne. (ANSA). IA 25-LUG-18 17:58 NNN

DL DIGNITA’: ROSSOMANDO, BENE OK MARTINA A RITIRO EMENDAMENTO INDENNIZZI =

Roma, 23 lug. (AdnKronos) – “Bene Martina sul ritiro dell’ emendamento del Pd che prevede la soppressione dell’aumento delle mensilità a favore dei lavoratori che subiscono licenziamento illegittimo individuale”. Lo dice Anna Rossomando, del Pd. “Ci saremmo trovati infatti dinnanzi al paradosso di discutete su una norma fotocopia già approvata dalla commissione Lavoro della Camera nella scorsa legislatura che prevedeva di portare le mensilità minime di risarcimento da 4 a 5 e massime da 24 a 36 -spiega la vice presidente del Senato-. L’emendamento del Pd risultava incomprensibile rispetto ad altri emendamenti presentati che invece sfidano i 5 Stelle proprio sull’agenda sociale e su come incidere a favore di una buona e piena occupazione”. “Ha fatto bene quindi il segretario Martina a dichiararsi favorevole al ritiro dell’emendamento. Un buon segnale viene dunque dalla Direzione di oggi, una Direzione che discutendo indica le priorità condivise e corregge errori”, conclude Rossomando. (Pol/AdnKronos) ISSN 2465 – 1222 23-LUG-18 19:28 NNNN

Rossomando (Pd): valutiamo dl dignità, sfidiamo M5s su agenda sociale

Roma, 11 lug. (askanews) – “Tra oggi e domani, forse, leggeremo il testo definitivo del dl Dignità, se alle parole dette dal ministro Di Maio oggi in commissione Industria seguiranno i fatti. Fino a questo momento abbiamo sentito solo parlare di un testo vago, visto che tra Lega e Cinque Stelle una condivisione su questo terreno non c’è. Come opposizione quindi valuteremo, io personalmente lo farò, ogni singolo punto del decreto e non accetteremo restrizioni in tema di protezione sociale e nuovi modelli di sviluppo che non sembrano stare molto a cuore a Salvini. Come ha dichiarato Delrio, con la Lega non ci sono le condizioni per un dialogo vero sui provvedimenti, i 5 Stelle, invece, sui provvedimenti e sull’agenda sociale vanno sfidati”. Lo dichiara Anna Rossomando (Pd), vicepresidente del Senato. Luc 20180711T165413Z