Archivio della categoria: Giustizia

MORO: ROSSOMANDO “ITALIA DEMOCRATICA NON CONSENTIRÀ DI COLPIRE MEMORIA”

(ITALPRESS) – “Lo sfregio alla lapide di #AldoMoro come le recenti dichiarazioni di alcuni ex brigatisti non sono altro che un modo per colpire la #memoria storica della lotta che l’Italia condusse con successo contro il #terrorismo brigatista: l’#Italia democratica non lo consentira’”. Lo scrive su Twitter la senatrice del Pd Anna ROSSOMANDO. (ITALPRESS). sat/com 22-Mar-18 13:17 NNNN

Mafia, Rossomando (Pd): Essere cittadini, fatto concreto a difesa legalità

Roma, 21 mar. (LaPresse) – “Difendere la legalità contro tutte le mafie fa diventare ‘l’essere cittadini’ un fatto concreto”. Così Anna Rossomando, senatrice del Pd. “Contrastare la criminalità organizzata vuol soprattutto dire sostenere un cambiamento culturale ed è compito dello Stato fare in modo che chi è sceso in piazza oggi possa riconoscersi sempre nelle istituzioni e non sentirsi mai in minoranza in questa battaglia. Raccogliere la passione civile delle decine di migliaia di persone riunite oggi a Foggia per la Giornata dell’impegno e della Memoria in ricordo delle vittime delle mafie è un pezzo del cammino per costruire una società più giusta. Perché dove prosperano le mafie c’è più disuguaglianza e più ingiustizia sociale” conclude Rossomando.

Carceri: Rossomando, riforma giusta, alternativa a slogan Lega

(AGI) – Roma, 16 mar. – “La riforma dell’ordinamento penitenziario, molto attesa, e’ finalmente arrivata al traguardo ed e’ il giusto punto di arrivo dell’impegno di questi cinque anni non solo del Parlamento e del Governo con il ministro della Giustizia Andrea Orlando ma di tutti gli operatori del settore giustizia, soprattutto di chi e’ impegnato in prima linea nella gestione dell’esecuzione della pena”. Cosi’ Anna Rossomando, senatrice del PD. “Si tratta – aggiunge – di norme che danno risposta alla richiesta dei cittadini di sicurezza e di pene certe, puntando sulla funzione rieducativa della pena e sulla differenziazione di percorsi a seconda della gravita’ del reato e del comportamento del condannato. Migliorare le condizioni di vita dei detenuti e dare impulso alle pene alternative da’ concretezza ai principi costituzionali sulla funzione della pena ed e’ un modo per rendere le nostre comunita’ piu’ sicure perche’ si abbatte la recidiva. Non si tratta quindi di alternative alla punibilita’ ma di rendere efficaci le pene: alle inquietudini delle nostre comunita’ si puo’ rispondere con gli slogan e investendo sulla paura, come fa Salvini, oppure come in questo caso occupandosene davvero. L’alternativa c’e'” conclude Rossomando. (AGI) Ted 161517 MAR 18 NNNN

INARCH PIEMONTE.CONOSCERE PER DELIBERARE: DOMANDE AI CANDIDATI (Le risposte di Anna Rossomando, candidata PD nel collegio di Torino e Provincia)

“In vista delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo, IN/Arch Piemonte ha intenzione di porre ai candidati alcune domande sul futuro delle scelte legislative in tema di architettura e territorio” (INARCH PIEMONTE – ISTITUTO NAZIONALE DI ARCHITETTURA).

DOMANDA N. 1

L’attenzione sempre più acuta verso la sostenibilità, la fragilità dell’ecosistema, l’urgenza di orientare le strategie di sviluppo nazionale verso la tutela e la valorizzazione dei patrimoni culturali e paesaggistici che ne costituiscono una delle principali ricchezze, rendono ineludibile l’esigenza di una “legge sull’architettura” che ne sancisca il valore di bene comune, necessario alla crescita delle personalità individuali e collettive, di strumento di qualità territoriale e di coesione sociale, come sollecitazione ad esercitare la “cultura del progetto” per tornare a parlare di futuro.

Ritenete che una “legge sull’architettura” possa rivestire una reale utilità per il Paese, e vi proponete eventualmente per contribuire concretamente alla sua redazione e promulgazione?

ANNA ROSSOMANDO: Molte cose sono state fatte nel corso della legislatura ma molte ancora possono essere fatte nei confronti delle professioni e siamo dunque al momento in cui occorre mantenere una interlocuzione aperta, che deve diventare costante e continua con il mondo delle professioni.

Continua a leggere

Elezioni. Rossomando (PD): “Bongiorno (Lega) rinnega leggi ad personam?”

(ANSA) – ROMA, 28 FEB – “Bongiorno e Lega rinnegano leggi ad personam?”: cosi’ la deputata Anna Rossomando, candidata al Senato per il Pd nel collegio di Torino e Provincia in risposta alle dichiarazioni della candidata leghista Giulia Bongiorno. “E’ sempre positivo rivedere le proprie posizioni quando si sono dimostrate errate – prosegue -, quindi bene se la Bongiorno e la Lega rinnegano le leggi ad personam, la prescrizione breve, il processo lungo, l’abrogazione del falso in bilancio, l’attacco alle intercettazioni come strumento di indagine, solo per citare alcuni dei provvedimenti che hanno caratterizzato l’azione del centrodestra quando era al Governo”. “Noi del Pd sappiamo che nella prossima legislatura potremo ripartire dalle leggi gia’ approvate in questa – aggiunge la deputata della Commissione Giustizia -: tra le tante, innalzamento delle pene per i corruttori e per gli autori di reati predatori (furti in abitazione), reintroduzione del falso in bilancio, norme piu’ incisive per punire gli ecoreati, introduzione dell’autorciclaggio, abolizione dell’ex Cirielli sulla prescrizione dei reati”. Quanto poi alla difesa e al sostegno delle donne vittime di violenza, conclude, “sosteniamo convintamente un impegno trasversale di tutti i partiti, donne e uomini. Quella appena terminata e’ stata una legislatura caratterizzata da importanti provvedimenti: bastera’ citare la legge sul femminicidio, l’approvazione del piano strategico nazionale contro la violenza di genere, i fondi per i centri anti-violenza e le case rifugio (oltre 30 milioni di euro), la legge per la tutela degli orfani di crimini domestici, l’introduzione delle aggravanti per i casi di violenze sulle donne quando l’autore abbia avuto una relazione sentimentale o in presenza di donne incinta o di minori, l’approvazione codice rosa, ora linee guida, per accompagnare e sostenere la donna vittima di violenza sin dal momento dell’ingresso al pronto soccorso”. (ANSA). FEL-COM 28-FEB-18 17:09 NNNN

ELEZIONI: ANTIGONE, 5 PROPOSTE A CANDIDATI PER GIUSTIZIA PIU’ GARANTISTA

Roma, 27 feb. (AdnKronos) – A pochi giorni dal voto, Antigone presenta un documento in cinque punti, di immediata possibile attuazione, che devono costituire una priorità della prossima legislatura. Questi cinque punti, spiega una nota, riguardano la legalizzazione della cannabis e la decriminalizzazione dei consumatori, l’abrogazione del reato di immigrazione irregolare, i numeri identificativi per le forze dell’ordine, la riforma del regime dell’isolamento penitenziario e la riforma dell’istituto delle pene accessorie e il riconoscimento del diritto di voto. “L’elenco dei reati andrebbe oggi ripensato sulla base di un serio principio di offensività – sottolinea Patrizio Gonnella, presidente di Antigone - Andrebbero previste pene non detentive, togliendo al carcere la sua attuale centralità e riservandolo alla sola prevenzione e punizione di quei comportamenti capaci davvero di arrecare gravi danni ai diritti fondamentali della persona e alla convivenza sociale”. ”I cinque punti sopra elencati – prosegue il presidente di Antigone - rappresentano un intervento da poter fare nell’immediato, tuttavia un impegno importante dovrà essere garantito per approvare la riforma dell’ordinamento penitenziario, che migliorerebbe aspetti essenziali della vita carceraria e che ad oggi è saltata. Inoltre – conclude Gonnella – dovranno essere ripresi i temi che da questa riforma sono stati esclusi, tra cui il diritto a una vita sessuale per i detenuti, il superamento delle misure di sicurezza detentive e un ordinamento penitenziario specifico per gli istituti di pena minorili”. Il documento nei giorni scorsi è stato inviato ai candidati affinché lo sottoscrivessero. Tra coloro che lo hanno fatto, ad oggi, si contano quattro candidati del Partito Democratico (Gennaro Migliore, Giulia Narduolo, Anna Rossomando, Silvana Cremaschi), Riccardo Magi di Più Europa con Emma Bonino, dieci candidati di Liberi e Uguali (Loredana De Petris, Celeste Costantino, Giulio Marcon, Daniele Farina, Costantino Sacchetto, Antonio Rotelli, Nicola Fratoianni, Filippo Fossati, Erasmo Palazzolo, Giorgio Airaudo), tutti i candidati di Potere al Popolo e cinque candidati del M5S (Alfonso Bonafede, Donatella Agostinelli, Francesca Businarolo, Andrea Colletti, Vittorio Ferraresi) che tuttavia hanno deciso di aderire solo ai punti relativi alla legalizzazione della cannabis, all’abrogazione del reato di immigrazione irregolare e ai numeri identificativi per le forze dell’ordine. (Sin/AdnKronos) ISSN 2465 – 1222 27-FEB-18 16:36 NNNN

Scontri Torino: Rossomando (Pd) “Solidarieta’ e vicinanza ai poliziotti feriti”

(ANSA) – TORINO, 23 FEB – “Solidarieta’ e vicinanza ai poliziotti feriti ieri sera”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del PD di Torino che aggiunge: “Chi usa la violenza e bombe imbottite di schegge di legno e di metallo non puo’ parlare a nome dell’antifascismo”. “Torino – conclude Rossomando -, medaglia d’oro per la Resistenza, gia’ in passato ha saputo difendere lo stato di diritto con la democrazia e la politica da ogni violenza e rigurgito neofascista”. (ANSA). COM/CLD 23-FEB-18 16:16 NNNN

 

 

“Le professioni nel terzo millennio” con Andrea Orlando e Anna Rossomando (Foto, Video e Tg3 Piemonte)

Giovedì 22 febbraio con il ministro della Giustizia Andrea Orlando abbiamo incontrato i professionisti torinesi. “Quale sarà la fisionomia delle professioni in un’Italia che per essere competitiva dovrà investire sulla conoscenza? Quali sono le opportunità di crescite e le nuove esigenze di welfare?”… questi alcuni dei temi affrontati.
Qui di seguito il servizio del Tg3 Piemonte, una gallery fotografica della serata e il video integrale dell’incontro.

Elezioni: Rossomando, avanti con valorizzazione professioni

ZCZC1839/SXR OTO53804_SXR_QBKT R POL S56 QBKT Elezioni: ROSSOMANDO, avanti con valorizzazione professioni (ANSA)- TORINO, 22 FEB – “Professionisti, freelance, partite Iva sono un settore vitale della nostra societa’ e della nostra economia che, in una fase di trasformazioni epocali, richiede risposte al passo con i tempi. La nostra societa’ potra’ uscire dalla piu’ grave crisi del dopoguerra se sapra’ guardare alle professioni come risorsa”. Lo ha detto Anna ROSSOMANDO, candidata al Senato per Torino, intervenendo ad un incontro del Pd con gli ordini professionali, presente il ministro della Giustizia, Andrea Orlando. “L’approvazione dell’equo compenso e’ un primo e fondamentale passo – ha aggiunto ROSSOMANDO – e nella prossima legislatura vogliamo proseguire verso una valorizzazione delle professioni, tenendo conto anche delle nuove esigenze di welfare e immaginando un nuovo modello di sviluppo che metta al centro le competenze e i saperi delle professioni intellettuali”. (ANSA). BEC/BOT 22-FEB-18 22:29 NNNN