Archivio della categoria: Tribunali

Giustizia, Rossomando: con decreto su processo telematico 1000 assunzioni

(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 26 LUG – Mille assunzioni a tempo indeterminato nel comparto amministrativo giudiziario per il triennio 2016-18. E’ la conseguenza dell’approvazione da parte dell’aula della Camera del ddl di conversione del decreto sul processo amministrativo telematico, che andra’ al Senato per la seconda lettura. “Questo risultato, ottenuto grazie all’impegno del ministro Orlando – dichiara la deputata del Pd Anna Rossomando, firmataria dell’emendamento approvato a suo tempo dalla commissione Giustizia – interviene finalmente, dopo anni di inattivita’, sulle vistose carenze di organico dell’amministrazione della giustizia dovute al fatto che da circa un ventennio non si fanno interventi sul personale amministrativo. Il governo e il parlamento stanno intervenendo quindi non solo con riforme strutturali e di innovazione del funzionamento degli uffici giudiziari, ma anche con provvedimenti concreti per immettere risorse umane, che verranno attinte tenendo conto delle graduatorie precedenti e facendo nuovi concorsi”. (com/chi) 174426 LUG 16 NNNN

MARTEDÌ 26 LUGLIO 2016 17.44.46

DL PROCESSO TELEMATICO, OK ASSUNZIONE MILLE AMMINISTRATIVI

(Public Policy) – Roma, 12 lug – Assunzione di mille persone in più per l’amministrazione giudiziaria. Lo prevede un emendamento riformulato al dl processo civile telematico, a firma Anna Rossomando (Pd), approvato dalla maggioranza in commissione Giustizia alla Camera. Il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Maria Ferri, al termine della seduta, ha spiegato a Public Policy che l’emendamento punta “all’assunzione a tempo indeterminato di mille unità di personale amministrativo che implementeranno gli organici già a partire da quest’anno”. “Le assunzioni – ha aggiunto – saranno completate entro il 2018 e le selezioni avverranno sia tenendo conto delle graduatorie precedenti (non anteriori a cinque anni dall’entrata in vigore della misura) sia grazie a nuovi concorsi”. Il sottosegretario ha poi spiegato che l’attuazione dell’emendamento “prevede una spesa di più di 5 milioni e mezzo nel 2016 e di oltre 33 milioni di euro nel 2017. Si dimostra quantomai necessario coniugare la necessità di risorse con i tagli alle spese”. “Questo emendamento – ha concluso – è stato possibile anche grazie ai risparmi garantiti dall’introduzione del processo civile telematico e dalla riduzione dei tempi nei processi civili. Infatti di questi risparmi ne ha beneficiato il Fondo per l’efficienza della giustizia, di cui all’articolo 1 comma 96 della legge 190/2014. Fondo che oggi ci permette la copertura delle spese previste per le assunzioni”. (Public Policy) @PPolicy_News SOR-NAF 121445 Lug 2016 

MARTEDÌ 12 LUGLIO 2016 14.48.05

Giustizia: Rossomando, cancelleria telematica a favore diritti

(v. “Giustizia: nasce nel Torinese ….” delle 11.37) (ANSA) – TORINO, 30 MAR – “Facilitare l’accesso dei cittadini al servizio giustizia costituisce un passaggio concreto per rendere effettivo l’esercizio dei diritti e della loro tutela”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata torinese del Partito Democratico in commissione Giustizia alla Camera dei deputati sulla cancelleria telematica. “Il protocollo di intesa siglato oggi a Torino dal presidente del tribunale, Massimo Terzi, e dal sindaco Paolo Montagna, presidente dell’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello e La Loggia, con il sindaco di Torino, Piero Fassino, apre un’importante opportunita’ per rendere sempre piu’ il pianeta giustizia vicino e attento alle esigenze degli utenti”. “La cancelleria telematica – conclude Rossomando – va nella stessa direzione del processo telematico, una riforma che sta dando riscontri positivi e tangibili per il numero di procedimenti affrontati e la razionalizzazione delle risorse”.(ANSA). BAN 30-MAR-16 16:06 NNNN MERCOLEDÌ 30 MARZO 2016 16.07.14 CAMERA DEI DEPUTATI

GIUSTIZIA: ROSSOMANDO, INAUGURAZIONE IVREA FATTO IMPORTANTE

ddc6e03241e45da55b513cca40dda83f f485c65d46adfd5510a5d7a7b5cbed3a“L’inaugurazione del tribunale di Ivrea non era affatto scontata quando fu varata la revisione della geografia giudiziaria, e le criticità che ancora ci sono sul sulle risorse di personale amministrativo e su quello dell’organico dei magistrati non devono offuscare questo risultato importante”. Così la deputata torinese del Pd Anna Rossomando, della commissione Giustizia della Camera.

“Dopo vent’anni di immobilismo sul fronte del personale e su quello degli interventi di riforma – prosegue Rossomando – oggi possiamo essere più ottimisti perché ci sono numerosi provvedimenti approvati da Governo e Parlamento, e procedure concretamente avviate per assunzioni e riqualificazione del personale.  Sul fronte delle assunzioni – ricorda poi la deputata dem – alcuni interventi fatti consentiranno già nei prossimi due mesi l’ingresso di 1031 persone, mentre altre potranno entrare con le risorse contenute nella legge di stabilità”. Inoltre, sottolinea, “sarà più semplice e celere rendere operativa la mobilità da altri settori della pubblica amministrazione. Mentre con il decreto per l’ingresso di 1500 tirocinanti, aspiranti avvocati e magistrati, a supporto dei giudici si potranno fronteggiare le situazioni dove maggiori sono le scoperture di organico”.

“Insomma l’inaugurazione della sede epodierese con l’intervento del ministro Andrea Orlando – osserva Rossomando – è un evento particolarmente significativo e positivo anche in considerazione della fase delicata che stiamo vivendo dopo le note drammatiche vicende di Parigi”. Del resto, conclude, “come ci ha fatto osservare il ministro della Giustizia nel suo intervento, la difesa dello stato di diritto è a presidio della tutela dei diritti e della sicurezza di tutti. Perché è proprio questo che il terrorismo vuole attaccare e minacciare. Il Tribunale è il luogo dove si esercita la giurisdizione e si risponde alla domanda di giustizia”.

GIUSTIZIA: ROSSOMANDO (PD), PIEMONTE MANTIENE 5 UFFICI GIUDICI DI PACE

(AGENPARL) – Roma, 12 mar – “Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha accolto quasi tutte le richieste dei Comuni, che ne sosterranno le spese, di mantenere i giudici di pace. Viene garantito così un servizio importante per i cittadini in territori che, a seguito della riforma delle circoscrizioni giudiziarie, ne sarebbero stati sprovvisti”. Così Anna Rossomando, deputata torinese del Pd, sul decreto ministeriale emanato ieri. “Per il Piemonte – spiega Rossomando – questo significa continuare ad avere gli uffici del giudice di pace a Bra, Moncalieri, Susa, Domodossola e Varallo”.

“È positivo – continua la deputata del Pd – che il ministro abbia emanato questo provvedimento nello stesso giorno in cui si è tenuto l’incontro con i rappresentanti nazionali dei giudici di pace, ai quali ha assicurato il loro coinvolgimento sulla riforma del processo civile”.

com/sdb 121509 MAR 14

NNNN

Rossomando: geografia tribunali, servono correttivi a riforma

Deputata Pd: altrimenti non funzionerà

Roma, 15 gen. (TMNews) – “La bocciatura dei referendum da parte della Corte costituzionale non cancella la necessità di correttivi alla revisione della geografia giudiziaria da parte del governo”. Lo afferma Anna Rossomando, deputata torinese del Pd. “Una riforma importante – aggiunge – che non potrà però funzionare davvero al servizio dei cittadini se non si terrà conto di alcune criticità già sollevate all`esordio del provvedimento e ora confermate con l`inizio dell`entrata in vigore”.
“In particolare – specifica Rossomando – per il Piemonte rimane incompleto il decongestionamento del tribunale metropolitano di Torino, se non si riconsidera il mantenimento del tribunale di Pinerolo sul quale sono stati effettuati recenti lavori di ammodernamento, così come non appare sufficiente il solo tribunale di Cuneo per tutta la vasta area che ne costituisce provincia”.

Red/Vep

151839 GEN 14

Tagli tribunali: Rossomando(Pd),da Governo risposte parziali

(ANSA) – TORINO, 30 OTT – Aumento del personale per il tribunale di Ivrea e proroga dell’apertura della sezione distaccata di Chivasso: sono i temi centrali delle due interrogazioni che Anna Rossomando, deputato torinese del Partito Democratico, componente della commissione Giustizia, ha discusso oggi in commissione Giustizia in relazione alla riforma della geografia giudiziaria. Per il tribunale di Ivrea, che assorbendo da Torino le sezioni distaccate di Chivasso e Cirie’ aumentera’ il bacino di utenza a circa 520 mila abitanti, i magistrati passeranno dagli attuali 11 a 18, “un incremento giudicato del tutto insufficiente per fare fronte all’aumento del carico di lavoro che gravera’ sulla struttura”, osserva Rossomando. “Nella sua risposta – prosegue la Rossomando – il Governo nel confermare l’aumento da 11 a 18 della pianta organica dei magistrati, ha indicato la ridefinizione in 58 unita’ di quella del personale amministrativo a cui si aggiungono 37 NEP (Ufficio notificazioni e protesti), mentre ha confermato la scelta di usufruire temporaneamente di una sola delle due sedi distaccate (Cirie’ e Chivasso) per consentire di far fronte al nuovo carico di lavoro in attesa del completamento dei lavori del nuovo Tribunale di Ivrea. Le risposte – dichiara la deputata del PD – appaiono davvero ancora molto parziali rispetto alle criticita’ reali segnalate dai territori”. Il Governo ha pero’ riferito di aver istituito un gruppo di lavoro con il compito di monitorare lo stato di realizzazione della riforma. “Sara’ dunque importante – conclude Rossomando – raccogliere dai territori i dati aggiornati su come la nuova organizzazione della geografia giudiziaria sta prendendo avvio”.(ANSA).
BAN 30-OTT-13 17:52 NNNN

Rassegna del 31 ottobre 2013:

31_10_13 la Sentinella del Canavese_Rossomando, risposte parziali rispetto alle necessità dei territori

GIUSTIZIA: INTERROGAZIONI ROSSOMANDO (PD) SU CHIUSURA TRIBUNALI PIEMONTE

Roma, 22 ott. (Adnkronos) – Riesplode la polemica sulla riorganizzazione degli Uffici giudiziari voluta dal Governo Monti nell’ottica della spending review, che ha portato alla chiusura di 31 tribunali e di tutte le 220 sezioni distaccate. Anna Rossomando, deputato piemontese del Pd, ha presentato due interrogazioni al ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, che vengono discusse oggi in Commissione al termine della seduta convocata alle 13,30.

L’applicazione della riforma, ”riconosciuta comunque giusta nella sua finalita’ di assicurare una piu’ razionale riorganizzazione delle risorse umane e materiali e di realizzare risparmi di spesa e incremento di efficienza”, sta registrando una serie di criticita’. In particolare, per quanto riguarda il Tribunale di Ivrea, che assorbira’ da Torino le sezioni distaccate di Chivasso e Cirie’, ”a fronte di un significativo ampliamento del bacino dell’utenza e il conseguente aumento del carico di lavoro” l’incremento del numero dei magistrati sara’ insufficiente. Pertanto, Rossomando chiede al Ministro come intenda agire per garantire ”alle sedi giudiziarie un adeguato organico, sia con riferimento all’adeguamento delle piante organiche degli uffici giudiziari che al potenziamento del personale amministrativo”

Nella seconda interrogazione, Rossomando continua a occuparsi degli stessi Uffici, sottolineando le difficolta’ di trasferimento per i cittadini e chiedendo che la proroga di due anni di attivita’ concessa alla sede di Cirie’ venga estesa anche a quella di Chivasso, mettendo cosi’ fine a una disparita’ di trattamento che ha scatenato proteste, con in testa i sindaci che si sono rivolti al Ministro della Giustizia ”per sottolineare l’importanza di includere nel provvedimento di proroga anche la sede di Chivasso, considerate anche le recenti vicende giudiziarie di contrasto all’infiltrazione ‘ndranghetista che hanno interessato il territorio”.
(Rre/Opr/Adnkronos) 22-OTT-13 11:51

NNNN