Archivi giornalieri: 7 giugno 2013

CARCERI: ROSSOMANDO (PD), CENTRO-DESTRA DICA SI’ A GARANTE DETENUTI

logo_garante_detenuti.1203435764(AGENPARL) – Roma, 07 giu – “Il centro destra in Regione riveda la sua posizione sul mantenimento della figura del garante dei detenuti. Infatti, se si vuole davvero affrontare la drammatica condizione dei detenuti nelle carceri italiane occorre attenzione, monitoraggio delle situazioni, anche quelle locali, e a questo serve la figura del garante regionale. Servono poi interventi strutturali, come quelli che abbiamo finalmente la possibilit à di far approvare in Parlamento, dove prima dell’estate porteremo al voto il ddl sulle misure alternative alla detenzione in carcere. Il fatto che anche il coordinatore regionale del pdl, Enrico Costa, si sia espresso a favore della figura del garante dei detenuti deve indurre a un serio ripensamento della maggioranza in Regione. Per quanto riguarda il Pd, come abbiamo già fatto in passato avvieremo un’indagine visitando gli istituti penitenziari per una maggiore contezza della situazione delle carceri italiane”
Lo dichiara in una nota Anna Rossomando, deputata piemontese del Partito Democratico e componente della commissione Giustizia alla Camera dei deputati. com/dam 071540 GIU 13

NNNN

GAY/ROSSOMANDO (PD): “Buonanno se ne faccia una ragione”

COMUNICATO STAMPA

GAY/ROSSOMANDO (PD): 

“Buonanno se ne faccia una ragione”

 

“Gli attacchi alla presidente della Camera Laura Boldrini e al ministro dello Sport Josefa Idem per la partecipazione al gay pride denunciano un modo sbagliato di intendere le istituzioni .

In questo caso sia la Presidente che la Ministra hanno voluto dare un segno tangibile di vicinanza e sensibilità a chi rivendica il riconoscimento di diritti civili.

Oggi in commissione Giustizia, insieme ad altri progetti di legge che discuteremo in Aula a luglio, come quello sul voto di scambio mafioso, abbiamo iniziato a trattare quello sull’omofobia; una battaglia che portiamo avanti ormai da 5 anni.

La discussione è iniziata in un clima diverso da quello della precedente legislatura, anche il collega Buonanno se ne faccia una ragione”.

Roma, giovedì 6 giu. 13