Archivio mensile:luglio 2013

FAMIGLIA: ROSSOMANDO (PD), FINALMENTE ‘FIGLI’ E BASTA

(AGI) – Roma, 12 lug. – “L’approvazione del decreto legislativo che elimina ogni differenza tra i figli naturali e quelli legittimi e’ un esempio di buona politica” E’ quanto sottolinea la deputata del Pd Anna Rossomando. E’ “la rimozione di un’ingiusta discriminazione, ancora piu’ incomprensibile perche’ colpiva i bambini che sono i soggetti socialmente piu’ fragili”, aggiunge.

La decisione del Cdm e’ “il punto di arrivo di un percorso iniziato con il governo Prodi e che ha visto i Democratici impegnarsi perche’ si raggiungesse questo obiettivo”, sottolinea Rossomando. “Nella scorsa legislatura, anche grazie al nostro lavoro – osserva – sono state approvate le norme che hanno reso possibile questo importante risultato modificando direttamente la materia e introducendo i principi di delega oggi attuati con il provvedimento del consiglio dei ministri ed e’ rilevante – conclude la deputata democratica – che oggi il presidente del Consiglio si sia espresso senza riserve a favore della riforma che del resto porta la sua firma”.(AGI) Mao 121742 LUG 13

NNNN

Gay:aggressione Torino;Rossomando(Pd),dramma intera societa’

(ANSA) – TORINO, 12 LUG – ”L’aggressione di stampo omofobo avvenuta nella notte tra domenica e lunedi’ al parco del Valentino e’ un fatto gravissimo e dimostra quanta strada ancora ci sia da percorrere prima che i pregiudizi e le ostilita’ nei confronti delle persone omosessuali siano superate”: lo ha dichiarato la deputata del Pd Anna Rossomando, che ha diffuso una nota a Torino. ”Quello delle aggressioni motivate da omofobia o transfobia e’ un dramma che investe tutta la societa’ ed e’ la spia di un problema piu’ vasto che ha a che fare con l’accettazione di chi ha comportamenti diversi dalla maggioranza, non solo per quanto riguarda l’orientamento sessuale o l’identita’ di genere”, sottolinea Rossomando. ”E’ necessario – aggiunge – che le istituzioni si facciano carico di questo problema non solo promuovendo leggi che contrastino con forza ogni fenomeno di omofobia o transfobia, come sta provando a fare in queste settimane la Commissione Giustizia della Camera, ma che inneschino al contempo un cambiamento simbolico e culturale, ad esempio riconoscendo pari diritti alle coppie omosessuali”.(ANSA).
CLE 12-LUG-13 16:57 NNNN

Rassegna stampa: 

13.7.13 Rossomando su Repubblica Torino “Doppio vertice sull’aggressione ai gay”

MAFIA: ROSSOMANDO (PD), CON RIFORMA 416 TER LOTTA PIU’ EFFICACE

(AGI) – Roma, 11 lug. – “Il nuovo articolo 416 ter e’ un importante passo in avanti per la lotta contro la criminalita’ organizzata”. Lo dichiara Anna Rossomando, deputato del Pd componente della Commissione Giustizia. “Introdurre il principio che il voto di scambio non viene punito solo quando c’e’ passaggio di denaro ma anche in presenza di ‘altra utilità’ consentira’ di perseguire in maniera piu’ ampia e profonda gli intrecci tra mafie e malaffare. Per il Partito Democratico – aggiunge la deputata – si tratta di un impegno preso in campagna elettorale che oggi viene ‘onorato’. In Commissione il testo e’ stato votato all’unanimita’ dopo un’approfondita discussione, anche questo segna una tappa importante per il lavoro del Parlamento: contiamo di approvare il provvedimento in Aula prima dell’estate”. Rossomando evidenza infine che “l’impegno del Partito Democratico in tema di giustizia ha gia’ dato risultati concreti, come il provvedimento sulle pene alternative alla detenzione in carcere, e questa norma ne e’ un altro esempio”. (AGI) Ted 111731 LUG 13
NNNN

10.7.13 Rossomando su ‘Tg5Puntonotte’ alle 24,00

10.7.13 Roma ore 24,00 su Canale5 a “Tg5Puntonotte”.

In Studio: Anna Rossomando, Maurizio Sacconi, Maurizio Gasparri, Valerio Spigarelli. Giocchino Bonsignore, Andrea Pamparana

Rivedi la puntata:

Miniatura

 

 

Miniatura

 

 

 

Miniatura

 

 

 

CARCERI: ROSSOMANDO (PD),CI AVVICINIAMO A PAESI ANGLOSASSONI

(ANSA) – ROMA, 4 LUG – ”Un primo passo verso un sistema delle pene piu’ civile e moderno”. Cosi’ la deputata del Pd Anna Rossomando, membro della commissione Giustizia, commenta il via libera dell’assemblea di Montecitorio al ddl sulle pene alternative al carcere e messa alla prova dei detenuti, che passa al Senato per la seconda lettura. ”Queste norme – aggiunge la deputata piemontese – avvicinano la legislazione del nostro Paese a quella dei sistemi anglosassoni, rafforzano il principio di certezza e di efficacia della pena e consentono di dare attuazione al principio per cui la detenzione in carcere costituisce un’extrema ratio da applicare solo quando non vi siano altre possibilita’. E’ demagogico affermare che ‘pericolosi criminali si trovino in liberta’ dopo l’entrata in vigore della legge’ perche’ restano esclusi dall’applicazione di queste norme i reati che provocano allarme sociale: sia per i criteri a cui si deve attenere il giudice, sia per il limite di pena edittale previsto per l’applicazione della norma. Semmai, e questa e’ una novita’, e’ prevista la possibilita’, nell’esecuzione di queste pene alternative, di stabilire prescrizioni e cautele a tutela delle persone offese e commisurate alle condizioni reali dell’autore del reato”. ”Con questo provvedimento – conclude Rossomando – inizia finalmente una stagione di interventi strutturali, e non di mera emergenza, sui tempi e sull’efficacia dei processi. Si vuole cosi’ attuare pienamente il principio di legalita’ e giustizia, che mette al primo posto la tutela dei diritti di tutti i cittadini. Spiace che proprio su questo terreno anche il movimento 5stelle, che della rappresentanza dei diritti dei cittadini ha fatto un ‘vessillo’, non abbia condiviso l’approvazione del provvedimento”. (ANSA).

DEL 04-LUG-13 15:00 NNNN