Archivi giornalieri: 30 ottobre 2013

Renzi, parla (anche) con noi

Parafrasando il titolo di una nota trasmissione televisiva, “Parla con me”, mi verrebbe da dire a Matteo Renzi: “Parla con noi”, ovvero noi del Pd, prima di fare scoperte incredibili su proposte da fare in tema di giustizia. Dopo aver passato la gran parte della scorsa legislatura a contrastare le leggi ad personam, dall’inizio di questa stiamo discutendo, e finanche approvando, testi volti a migliorare il servizio giustizia e valorizzare le pene alternative al carcere, che vorremmo considerare un’extrema ratio. In questi giorni stiamo discutendo il testo di legge che interviene sulla custodia cautelare in carcere per evitare che sia una forma anticipata di espiazione della pena. E anche sulla responsabilità civile dei magistrati abbiamo presentato un testo.

Possibile che nelle dichiarazioni di Renzi su questi importanti argomenti non ci sia mai la frase “e quindi sostengo le iniziative del Pd, il mio partito”?

30_10_13 Agenzia_PD-Rossomando a Renzi, parla anche con noi

Tagli tribunali: Rossomando(Pd),da Governo risposte parziali

(ANSA) – TORINO, 30 OTT – Aumento del personale per il tribunale di Ivrea e proroga dell’apertura della sezione distaccata di Chivasso: sono i temi centrali delle due interrogazioni che Anna Rossomando, deputato torinese del Partito Democratico, componente della commissione Giustizia, ha discusso oggi in commissione Giustizia in relazione alla riforma della geografia giudiziaria. Per il tribunale di Ivrea, che assorbendo da Torino le sezioni distaccate di Chivasso e Cirie’ aumentera’ il bacino di utenza a circa 520 mila abitanti, i magistrati passeranno dagli attuali 11 a 18, “un incremento giudicato del tutto insufficiente per fare fronte all’aumento del carico di lavoro che gravera’ sulla struttura”, osserva Rossomando. “Nella sua risposta – prosegue la Rossomando – il Governo nel confermare l’aumento da 11 a 18 della pianta organica dei magistrati, ha indicato la ridefinizione in 58 unita’ di quella del personale amministrativo a cui si aggiungono 37 NEP (Ufficio notificazioni e protesti), mentre ha confermato la scelta di usufruire temporaneamente di una sola delle due sedi distaccate (Cirie’ e Chivasso) per consentire di far fronte al nuovo carico di lavoro in attesa del completamento dei lavori del nuovo Tribunale di Ivrea. Le risposte – dichiara la deputata del PD – appaiono davvero ancora molto parziali rispetto alle criticita’ reali segnalate dai territori”. Il Governo ha pero’ riferito di aver istituito un gruppo di lavoro con il compito di monitorare lo stato di realizzazione della riforma. “Sara’ dunque importante – conclude Rossomando – raccogliere dai territori i dati aggiornati su come la nuova organizzazione della geografia giudiziaria sta prendendo avvio”.(ANSA).
BAN 30-OTT-13 17:52 NNNN

Rassegna del 31 ottobre 2013:

31_10_13 la Sentinella del Canavese_Rossomando, risposte parziali rispetto alle necessità dei territori