Archivio mensile:novembre 2013

GIUSTIZIA, ROSSOMANDO (PD),: NUOVA CUSTODIA CAUTELARE, PIÙ GARANZIE

(9Colonne) Roma, 28 nov – “Un passo significativo per affermare un principio
importante. La custodia cautelare in carcere non può essere un’espiazione
anticipata della pena, e deve essere disposta solo quando davvero non se ne
può fare a meno”. Lo dichiara Anna Rossomando, deputata del Pd e componente
della commissione Giustizia di Montecitorio, al termine dei lavori in
commissione sul ddl, di cui è relatrice, in materia di riforma sulle misure
cautelari, ora in attesa del parere delle altre commissioni. “Queste le
principali modifiche al testo vigente: il pericolo di fuga e di reiterazione
del reato deve essere non solo concreto, ma anche ‘attuale’; rafforzamento
dell’obbligo di motivazione del provvedimento cautelare da parte del giudice;
previsione della possibilità di cumulo tra misure interdittive come
alternativa reale alla privazione della libertà; allineamento alla
giurisprudenza della Corte Costituzionale – ricorda l’esponente Pd – che già è
intervenuta rimuovendo una serie di automatismi previsti per diversi reati”.
“Tutela della sicurezza della collettività e di rispetto del principio di
presunzione di non colpevolezza – conclude Rossomando – costituiscono la
cultura delle garanzie a cui vuole far riferimento il provvedimento”. (PO /
red)

281645 NOV 13

Anna Rossomando a Parlamento24 su “Custodia cautelare” (video)

Link al video:

http://video.ilsole24ore.com/SoleOnLine5/Video/Notizie/Italia/2013/parlamento-24-stabilita-25nov/puntata_41_corretta.php

DESCRIZIONE

25 novembre 2013. Nel Focus, gli ultimi sviluppi sul fronte della legge di Stabilità, con le opinioni dei relatori Antonio D’Alì (Ncd) e Giorgio Santini (Pd) e dei membri della commissione Bilancio del Senato Silvana Comaroli (Ln) e Barbara Lezzi (M5S). Nel Faccia a Faccia, Elena Centemero (FI) e Gennaro Migliore (Sel) si confrontano sul ddl “Svuota province”, destinato a modificare il governo locale. Infine, nell’Approfondimento, la relatrice Anna Rossomando (Pd) descrive i contorni della riforma della custodia cautelare in carcere, all’attenzione della commissione Giustizia alla Camera.

Rossomando alla Conferenza Nuovi Orizzonti “Contro la violenza sulle donne, a che punto siamo?”. Torino, 25.11.13 ore 9/13

Video dell’intervento: https://www.youtube.com/watch?v=uIU6uCwIpDQ&feature=c4-overview&list=UUpM2G8XrwtCDZI_3YfQH53A

La Nuovi Orizzonti, con il Patrocinio della Provinciadi Torino e della Città di Torino, nell’ambito della propria campagna:

in Occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, promuove la

CONFERENZA

Contro la violenza sulle donne, a che punto siamo?

L’intento è confrontarsi sul tema della violenza contro le donne, proporre nuovi strumenti e nuove iniziative, per tentare di arginare questo fenomeno diffuso in tutto il mondo. Da qualche tempo i media parlano continuamente di violenza contro le donne e di femminicidio, eppure la sensazione è quella della mera cronaca, senza che sia mai dato spazio mediatico per presentare proposte concrete ad opera di enti no profit. 

I temi trattati saranno:

  • Violenza contro le donne, situazione attuale e iniziative per contrastare questo dramma sociale che molti si ostinano a negare.
  • L’ONU dichiara che l’Italia è carente in quanto a strutture di accoglienza per donne, la Nuovi Orizzonti presenta il proprio progetto per la realizzazione di un grande Centro Accoglienza per donne vittime di violenza o comunque in condizioni di disagio sociale, con o senza figli.
  • “Estirpare o sradicare” le donne dal loro tessuto sociale, in particolare quando si tratta di violenza domestica, è sempre un dramma o una possibile alternativa, che può salvare la vita?

 

Presso Sala Stemmi della Provincia di Torino in Ccrso Inghilterra 7, primo piano Dalle 09:00 alle 13:00

Invitati:

Dott.ssa Antonella Moira Zabarino Sociologa

Prof.Ing. Olimpia Becheru Project Manager UE

Dott.ssa Antonella del Torchio

Arch. Federico Russotti Direttore tecnico progetto G.A.D.

On. Gianluca Susta Senatore

On. Anna Rossomando Deputata parlamentare

On. Paola Bragantini Deputata parlamentare

Dott.ssa Maria Agnese Vercellotti Moffa Presidente Consulta femminile regionale del Piemonte

Roberto Tentoni Consigliere regionale del Piemonte

Avv. Giuseppe Sbriglio Presidente Adusbef Torino+

Convegno-25-novembre-1-01

Rossomando al convegno “Rompere il silenzio: uscire dalla violenza si può”. Torino 22.11.13 ore 17,00

LocA3 (2)

“Rompere il silenzio: uscire dalla violenza si può”, in programma venerdì 22 novembre alle 17.00 presso l‘Antica cappella dell’Ospedale San Giovanni Vecchio di Torino (ingresso Via Cavour 31), un momento di dialogo con Anna Rossomando Segreteria di Presidenza – Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, Giovanni Centrella Segretario Generale UGL, Patrizio Schinco Medico responsabile del Centro Demetra dell’ospedale Molinette, Luca Pantanella Presidente Alsil Onlus, Domenico Matarozzo Conselour Cerchio degli Uomini, e Marilla Baccassino del Centro Donne Contro la Violenza. Saranno presenti il Questore di Torino, Antonino Cufalo e Michele Coppola, Assessore alla Cultura della Regione Piemonte.

Modererà l’incontro Elena Miglietti, rappresentante di Giulia Giornaliste.

“E’ necessario far crescere la cultura dell’accettazione reciproca e delle diversità di cui siamo portatori, così come è necessario occuparci della presa in carico psicologica degli uomini violenti”, dichiara l’ On. Anna Rossomando “se la politica non si pone l’ambizione di rinnovare la società rinuncia a una parte fondamentale della sua missione. Dobbiamo provarci, e anche grazie a iniziative come questa mostra saremo più forti nel sostenere la nostra battaglia”.

Seguirà inaugurazione della mostra e il recital “Dee, la forza e le fragilità al femminile” di e con Elena Ruzza

VOCI DAL SILENZIO

Opere di Diego D. Testolin a cura di Roberta Di Chiara

Dal 22 novembre al 9 dicembre 2013

Sala degli Infernotti – Ospedale San Giovanni Antica Sede

Via San Massimo 24 – Torino

Orario apertura dal lunedi al venerdi  9/20

 

Pd: Rossomando, Cuperlo dimostra partita non scontata

Renzi avanti solo per un pugno di preferenze (ANSA) – ROMA, 18 NOV – “Il risultato ottenuto da Gianni Cuperlo nel voto degli iscritti dimostra che la partita del congresso e’ tutt’altro che scontata. Renzi, che pure e’ avanti per un pugno di preferenze, se ne faccia una ragione: non c’e’ stato un plebiscito a suo favore, ed anzi abbiamo assistito a un recupero straordinario da parte di un’alternativa politica e culturale che in questi mesi ha avuto infinitamente meno spazio sui mezzi di informazione”. Lo dice la deputata del pd Anna Rossomando. “Questo risultato conferma che c’e’ invece un grande spazio politico per chi vuole un cambiamento radicale nel modello di sviluppo, alternativo alle politiche neoliberiste che hanno prodotto la crisi, e per quanti pensano che i partiti non siano solo una serie di storie di successo individuale ma, soprattutto, un percorso di emancipazione collettiva”. (ANSA).
DEL 18-NOV-13 19:49 NNNN

AMBIENTE: ROSSOMANDO (PD), DDL ORLANDO PONE BASI PER NUOVO MODELLO SVILUPPO

(AGENPARL) – Roma, 15 nov – “Il disegno di legge collegato alla legge di stabilità in materia di disposizioni ambientali è un provvedimento fondamentale che rilancia l’impegno del governo nei confronti dell’ambiente – dichiara Anna Rossomando, deputato del Partito Democratico -. Il provvedime nto del ministro dell’ambiente Andrea Orlando va nella direzione di un nuovo modello di sviluppo, che coniughi crescita economica e tutela delle risorse ambientali e naturali. Attraverso gli incentivi per la green economy, le norme per agevolare gli “appalti verdi” nella pubblica amministrazione o le misure per incrementare la raccolta differenziata si pongono le basi per rispondere alla sfida ambientale e per utilizzare le immense risorse che il nostro patrimonio naturalistico e paesaggistico può rappresentare per il futuro del paese”. com/dam 151810 NOV 13
NNNN