Archivio mensile:dicembre 2013

Carceri: omicidio-suicidio;parlamentari incontrano sindacati

(ANSA) – TORINO, 23 DIC – “La difficile situazione delle nostre carceri incide non solo sulla vita dei detenuti, ma anche sulle persone che in carcere lavorano o svolgono attivita’ di volontariato”. Lo affermano, in una nota, i deputati del Pd, Sel e M5s che hanno incontrato presso la Camera del lavoro di Torino i rappresentanti sindacali della polizia penitenziaria e gli esponenti delle associazioni di volontariato e delle cooperative che lavorano nel carcere di Torino. Nel corso dell’incontro, organizzato all’indomani dell’omicidio-suicidio di due agenti di polizia penitenziaria, i rappresentanti sindacali della polizia penitenziaria hanno rappresentato alcune “pressanti difficolta’” connesse al loro lavoro. Dalla carenza di organico, al blocco del turn over e dei rinnovi contrattuali, dal mancato riconoscimento degli straordinari allo stress psicologico e fisico. I parlamentari – Anna Rossomando (Pd), Giorgio Airaudo (Sel) e Eleonora Bechis (M5S) – si sono impegnati a far seguire a questo primo incontro un “percorso di ascolto” per dar seguito a un confronto teso a individuare soluzioni concrete per migliorare la vita di chi e’ detenuto e di chi lavora in carcere.(ANSA).
GTT 23-DIC-13 16:58 NNNN

Interrogazione Rossomando su “omicidio-suicidio” Lorusso Cotugno (La Stampa Torino, 29.1.14)

 

Bene approvazione ddl voto di scambio: anche così rendiamo più credibile la politica

Dal Senato arriva la buona notizia dell’approvazione del disegno di legge sul voto di scambio mafioso. Ora è necessario che, come ha assicurato il presidente Pietro Grasso, si giunga al più presto al voto nell’aula di palazzo Madama e poi a un sollecito esame della Camera: così avremo finalmente un provvedimento utile per contrastare le commistioni tra mafia e  politica.

All’inizio della legislatura avevamo preso l’impegno di approvare questo importante  provvedimento, al quale il Senato ha dato un utile contributo dopo il proficuo lavoro della Camera. Ora siamo a un passo dal traguardo, e anche così rendiamo più credibile la politica.

Giustizia:Rossomando, ddl custodia mantenga sua impostazione

(ANSA) – ROMA, 20 DIC – “La legge sulla custodia cautelare e’ gia’ all’esame dell’aula dopo un lavoro molto approfondito in commissione, che ha tenuto conto delle osservazioni e degli elaborati delle commissioni ministeriali, delle numerose audizioni di tutti gli operatori del settore giustizia svolte nella fase preparatoria, nonche’ degli emendamenti presentati dai diversi gruppi. La Camera sta per approvare un provvedimento atteso, con il quale si e’ voluto realizzare il necessario equilibrio tra sicurezza della comunita’ e tutela delle garanzie di liberta’ della persona. Su alcuni aspetti erano gia’ intervenute, tra l’altro, numerose sentenze della Corte costituzionale delle quali abbiamo tenuto conto”. Cosi’ Anna Rossomando, Pd, relatrice del provvedimento. “Ci adopereremo, dunque -aggiunge – affinche’ il prezioso risultato venga confermato con l’approvazione definiva del provvedimento, con questa impostazione”. “Il parlamento – continua Rossomando – dopo anni di interventi emergenziali e di provvedimenti ad personam, nell’ultimo anno e mezzo ha approvato alcuni provvedimenti che affrontano i temi della giustizia cercando di intervenire sulle cause strutturali delle sue criticita’. Il governo si e’ mosso sulla stessa linea, mettendo in campo interventi che tuttavia non possiamo considerare ancora esaustivi. Ora alle Camere dobbiamo proseguire una tabella di marcia che metta l’Italia al passo, per tempi ed efficacia del sistema giustizia, con i Paesi piu’ avanzati”. (ANSA).

Carceri: omicidio-suicidio; incontro parlamentari-sindacati (Rossomando, Airaudo, Esposito, Giorgis, Costa, Bechis)

Alla Camera del Lavoro il 23 dicembre (ANSA) – TORINO, 17 DIC – Il 23 dicembre si terra’ alla Camera del Lavoro di Torino tra parlamentari piemontesi e diverse sigle sindacali dei lavoratori del comparto sicurezza, degli operatori del carcere e le associazioni di volontariato. Dopo l’omicidio-suicidio stamattina nel carcere Lo Russo-Cotugno di Torino, l’incontro e’ stato sollecitato dai parlamentari Anna Rossomando (Pd), Giorgio Airaudo (Sel), Stefano Esposito (Pd), Andrea Giorgis (Pd), Enrico Costa (Ncd) ed Eleonora Bechis (M5S). “Il carcere – affermano – non e’ estraneo al disagio che attraversa il paese. La situazione in cui versano i detenuti (tra di loro due suicidi dall’inizio dell’anno), il sovraffollamento delle carceri e le difficili condizioni dei lavoratori di questo settore sono elementi di grave difficolta’ che devono essere affrontati”. (ANSA).
BAN 17-DIC-13 17:33 NNNN

Rossomando (Pd):grave e inquietante bomba carta Settimo Torinese

“La violenza non può essere mai tollerata”

Roma, 16 dic. (TMNews) – La parlamentare torinese del Pd Anna Rossomando ha definito “grave e inquietante”, esprimendo “massima solidarietà a tutti i cittadini di Settimo”, l`esplosione della bomba carta nei pressi dei locali che ospitano la sede del Pd, dei Socialisti e della Camera del Lavoro di Settimo Torinese.

“Non esiste giustificazione alcuna – ha affermato la parlamentare in una dichiarazione – per un simile gesto, e deve essere chiaro che qualsiasi forma di violenza non può essere, e non sarà, tollerata o sottovalutata”.

Tor 161548 DIC 13

Forconi: deputati torinesi Pd, violenza e’ contro chi soffre

(ANSA) – TORINO, 12 DIC – I deputati torinesi del Pd si schierano apertamente contro il movimento dei forconi e ribadiscono che “la violenza e’ contro chi soffre”. In una nota congiunta, i deputati Anna Rossomando, Andrea Giorgis, Antonio Boccuzzi, Umberto D’Ottavio, Cesare Damiano, Paola Bragantini, Francesca Bonomo e Silvia Fregolent hanno reso noto di aver chiesto al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, “una risposta forte da parte del Governo, nessuna tolleranza per lesioni della legalita’ e per violenze e blocchi che hanno paralizzato la nostra citta’”. “Le scorciatoie violente, la storia ce lo ricorda, sono contro chi soffre di piu’” sottolineano.(ANSA).CLE 12-DIC-13 14:56 NNNN

Forconi:Pd,Torino vittima atti illegittimi e destabilizzanti

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – “Quattordici agenti feriti, molti negozi costretti a chiudere, aggressioni alle sedi istituzionali e della rappresentanza democratica. La nostra citta’, con i comuni limitrofi, e’ tra quelle che ha pagato di piu’ la sequenza di atti illegittimi e destabilizzanti che si sono succeduti in questi ultimi giorni”. Lo affermano i deputati torinesi del Pd Anna Rossomando, Andrea Giorgis, Antonio Boccuzzi, Umberto D’Ottavio, Cesare Damiano, Paola Bragantini, Francesca Bonomo e Silvia Fregolent. I deputati Pd spiegano: “Abbiamo chiesto che il ministro Alfano venisse a riferire in aula su questi gravi episodi. E oggi abbiamo ribadito con forza che la risposta del governo e delle istituzioni deve essere di nessuna tolleranza per lesioni della legalita’ e per violenze e blocchi che hanno paralizzato la nostra citta’. I responsabili dell’organizzazione materiale e logistica di una cosi’ vasta rete di eventi siano identificati e denunciati. Al contempo, proprio perche’ avvertiamo la drammaticita’ del disagio sociale del Paese dedicheremo tutte le nostre energie per ridurne le disuguaglianze e uscire dalla crisi. Le scorciatoie violente, la storia ce lo ricorda, sono contro chi soffre di piu’”. “Domani dalle 10 – concludono i deputati del Pd – saremo con l’ANPI davanti il comune di Torino e alle 18,30 alla fiaccolata a Nichelino. Invitiamo tutti i cittadini ad aderire”. (ANSA).

FLB 12-DIC-13 14:53 NNNN

Pd: Valente e Rossomando, Cuperlo valuti proposta Renzi

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – “Abbiamo sostenuto la candidatura di Gianni Cuperlo perche’ convinte che la sua idea di partito fosse non solo la piu’ vicina ai valori di una sinistra moderna e progressista ma anche quella piu’ utile per ricostruire il PD e per elaborare una proposta programmatica in grado di guidare il Paese fuori dalla crisi. Per questo riterremmo sbagliata, ora, la scelta di non contribuire con quelle stesse idee e quegli stessi valori alla ricostruzione del partito avviatasi con il congresso”. Cosi’, in una nota, le deputate del Partito Democratico Valeria Valente e Anna Rossomando. “Anche perche’ – continuano Valente e Rossomando – l’esito del voto dell’8 dicembre e’ stato chiaro e inequivocabile ed e’ doveroso da parte nostra provare se non altro a dare un contributo. Non va dimenticato, poi, che tra i tantissimi elettori delle primarie che hanno scelto la proposta identificata comunque, a torto o a ragione, con il ‘cambiamento’ ce ne sono molti che cosi’ hanno voluto chiudere una stagione oggettivamente segnata da errori e sconfitte, non certo rinunciare al bisogno di ‘sinistra’”. “In tal senso – concludono – ci auguriamo che Gianni Cuperlo valuti con la giusta attenzione e riflessione la proposta del nuovo segretario Matteo Renzi di presiedere l’assemblea nazionale del partito”.(ANSA).
PDA 12-DIC-13 13:40 NNNN