Archivi giornalieri: 6 dicembre 2013

PD: 200 donne si schierano con Cuperlo

(AGI) – Roma, 6 dic. – “Diciamo si’ a Gianni Cuperlo”. Con questo slogan oltre 200 donne hanno sottoscritto un appello per la candidatura di Gianni Cuperlo alla segreteria del Pd. Tra le oltre 200 firme segnaliamo, tra le altre, Roberta Agostini, Luisa Bossa, Enza Bruno Bossio, Micaela Campana, Anna Finocchiaro, Valeria Fedeli, Carla Cantone, Angelica Saggese, Barbara Pollastrini, Valeria Valente, Rosaria Capacchione, Rosa Villeco Calipari, Cecilia Carmassi, Susanna Cenni, Paola De Micheli, Rira Ghedini, Maria Grazia Gatti, Valeria Cardinali, Doris Lo Moro, Sesa Amici, Cecilia Guerra, Anna Rossomando.(AGI) Nic 061738 DIC 13 NNNN

Leggi l’appello: https://www.giannicuperlo.it/wp-content/uploads/2013/12/DONNE-DEMOCRATICHE-lettera-3.pdf

PD. ROSSOMANDO: VOTO CUPERLO PER PARTITO ESIGENTE E COMBATTIVO

Rossomando io voto Cuperlo(DIRE) Roma, 6 dic. – “Voto Cuperlo perche’, pensando al futuro e a una sinistra moderna, vorrei un Partito Democratico esigente, schierato e combattivo”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata Pd, in una lettera la cui versione integrale compare nel sito annarossomando.it. “Credo – aggiunge – che il Pd abbia bisogno di una forte discontinuita’ soprattutto rispetto al pensiero neo-liberista che e’ stata la bandiera delle destre nel mondo occidentale e che la sinistra ha vissuto con troppa subalternita’ in questi anni. Per uscire dalla crisi e’ necessario rovesciare la prospettiva e ripartire da un nuovo modello di sviluppo che metta al centro la persona, l’occupazione, la sicurezza economica e sociale degli individui. Questo non vuol dire guardare al passato o rispolverare vecchie bandiere: sono convinta che sia importante saper parlare anche con i finanzieri della city ma bisogna pure sapergli rispondere, perche’ il problema, non solo dell’Italia, e’ come la vita reale e i problemi delle persone possono tornare a contare”. “Voto Cuperlo – continua Rossomando – perche’ ci serve un Partito Democratico forte, credibile e autorevole, profondamente radicato nei territori, che sa aprirsi alla societa’ civile e che ha la capacita’ di condividere i problemi delle persone per poi trasformali in istanze politiche”. “Per questo – conclude Rossomando – ci serve un segretario a tempo pieno, che viva questo incarico non come un trampolino verso altri traguardi ma come un impegno, profondo e vincolante, con un popolo, con una comunita’”. (Com/Rai/ Dire) 18:36 06-12-13 NNNN