Archivio mensile:marzo 2014

PUBBLICITA’ CORRETTA: ROSSOMANDO (PD), PRESIDENZA CAMERA DEPUTATI SOSTIENE FESTIVAL

(AGENPARL) – Torino, 31 mar – “Il sostegno della presidenza della Camera dei Deputati al festival articolotr3 è convinto e partecipe”. Ha dichiarato questa mattina Anna Rossomando, membro dell’Ufficio di presidenza della Camera dei deputati, in occasione della conferenza stampa di presentazione del festival articolotr3, il primo festival della pubblicità corretta. “La comunicazione pubblicitaria – afferma la deputata torinese del Pd – è uno dei veicoli attraverso cui una società si rappresenta ed è uno strumento formidabile per la costruzione dell’immag inario collettivo: premiare le campagne che non ricorrono a discriminazioni di genere, di etnia, di religione o di orientamento sessuale per reclamizzare un prodotto è importante per veicolare messaggi positivi e innovativi rispetto ai ruoli sociali e ai diritti di cittadinanza. Il nostro compito come Camera dei Deputati è quello di proporre e approvare le leggi che promuovano azioni positive e sanzionino eventuali comportamenti negativi, ma questo non può bastare: deve accompagnarsi con un cambiamento dei comportamenti e del sentire della collettivit à. L’Italia – conclude Rossomando – è uno dei paesi più avanzati per la legislazione di genere ma non è ancora sufficientemente attenta all’uso del linguaggio nella pubblicità e nei media”. com/dam 311616 MAR 14
NNNN

Oggi alle 11 a Torino “Comunicare la parità” e alle 18,30 a Parma “Carcere, sovraffollamento e pene alternative”

 TORINO - Lunedì 31 marzo, alle ore 11, al Circolo dei Lettori, via Bogino 9, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del “festival articolotr3″. Interverranno la parlamentare Anna Rossomando, dell’ufficio di presidenza della Camera dei Deputati, Elena Rosa, direttrice del festival e presidente dell’associazione Lofficina, Paola Casagrande, direttore «Istruzione, formazione professionale e lavoro» della Regione Piemonte, Massimo Guastini, presidente dell’Adci (Art Directors Club Italiano),Daniela Formento, vice-direttrice del festival e presidente dell’associazione piùconzero, Laura Onofri, referente del comitato di Torino “Se Non Ora, Quando?”, Marco Berry, conduttore della cerimonia di premiazione, Ilda Curti, Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Torino. Modera Milena Boccadoro, giornalista Rai.

 

 

PARMA - 18.30- Parma (Corale Verdi/vicolo Asdente 9)- Incontro “Carcere, sovraffollamento e pene alternative. Come uscirne?” promosso dal Pd. Partecipano A.Rossomando, P.Moretti presidente Camera penale, H.Bassi referente tavolo carcere Consorzio solidarieta’ sociale.

 

Mafia:Rossomando (Pd),ok dl per sanare problemi voto scambio

(ANSA) – ROMA, 28 MAR – “L’urgenza di un intervento per introdurre l”utilita’ nell’oggetto del voto di scambio presente nell’art. 416 ter e’ stata la ragione per cui l’avevamo messa come priorita’ tra i provvedimenti che alla Camera abbiamo approvato a inizio legislatura”. Lo dice Anna Rossomando del Pd. “Ora sul testo che ritorna dal Senato vengono sollevate perplessita’ dal presidente dell’ANM Sabelli molto serie e che meritano la massima considerazione per la parte che introduce la disponibilita’ a soddisfare gli interessi o le esigenze dell’associazione mafiosa. E’ importante – dice la deputata del Pd – rendere operativa presto l’introduzione dell’ utilita’, ma in modo che possa funzionare. Per questo – conclude – la strada del decreto deve essere presa seriamente in considerazione su un testo che raccolga le criticita’ espresse”. (ANSA).

FLB 28-MAR-14 14:23 NNNN

Genovese:Rossomando (Pd), su giunta pura provocazione da M5S

(ANSA) – ROMA, 20 MAR – “Sul caso Genovese non e’ affatto vero che in giunta per le autorizzazioni ‘nessuno vuole la patata bollente’, come sostiene provocatoriamente una nota del M5S. Oggi abbiamo semplicemente discusso all’interno dell’ufficio di presidenza l’organizzazione dei lavori per la gestione di questo caso. Lo abbiamo fatto in una sede istituzionale che meriterebbe piu’ sobrieta’ e rispetto. Sara’ il presidente La Russa, come stabilisce il regolamento, a decidere chi di noi sara’ il relatore ma sicuramente non esiste alcun ‘caso’, tantomeno imbarazzo, anche se questo farebbe comodo agli esponenti grillini che dovranno cosi’ cercare altrove la polemica. Ricordiamo solo che per prassi e ragioni di opportunita’ quasi mai il relatore viene individuato nel gruppo di appartenenza del parlamentare coinvolto”. Lo afferma in una nota Anna Rossomando, capogruppo Pd nella Giunta per le autorizzazione a procedere.(ANSA).
PDA 20-MAR-14 18:33 NNNN

GIUSTIZIA: ROSSOMANDO (PD), PIEMONTE MANTIENE 5 UFFICI GIUDICI DI PACE

(AGENPARL) – Roma, 12 mar – “Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha accolto quasi tutte le richieste dei Comuni, che ne sosterranno le spese, di mantenere i giudici di pace. Viene garantito così un servizio importante per i cittadini in territori che, a seguito della riforma delle circoscrizioni giudiziarie, ne sarebbero stati sprovvisti”. Così Anna Rossomando, deputata torinese del Pd, sul decreto ministeriale emanato ieri. “Per il Piemonte – spiega Rossomando – questo significa continuare ad avere gli uffici del giudice di pace a Bra, Moncalieri, Susa, Domodossola e Varallo”.

“È positivo – continua la deputata del Pd – che il ministro abbia emanato questo provvedimento nello stesso giorno in cui si è tenuto l’incontro con i rappresentanti nazionali dei giudici di pace, ai quali ha assicurato il loro coinvolgimento sulla riforma del processo civile”.

com/sdb 121509 MAR 14

NNNN

L.Elettorale parità di genere, Rossomando (Pd): impegno per cambiare legge al Senato

Ieri sera è successa una cosa grave che non vorrei derubricare all’ennesimo dolore di una battaglia persa e di una mancanza di solidarietà disvelata (se sento ancora la parola “vulnus” sparo a vista…). Abbiamo constatato che anche tra noi c’è ancora molta strada da fare nelle convinzioni profonde in tema di emancipazione e pari opportunità. Qui si trattava addirittura di una norma antidiscriminatoria… qualcosa per cui si può andare orgogliosi di spendersi. Ci sono momenti in cui il qui ed ora sovrasta qualsiasi altra considerazione. Questo era ieri sera; non altro. E c’erano le condizioni politiche per farlo, tutto il resto è contorno.

Non rinuncio all’idea che si può cambiare il mondo immaginando passi in avanti, è troppo? No è il motivo per cui crediamo (ancora) nella politica.

Ricominciamo da qui; per prima cosa assumendo l’impegno, sicuramente su questo punto, di cambiare la legge al Senato.

Carceri: Rossomando (Pd), superare strumentalita’ ventennio

(ANSA) – ROMA, 4 MAR – “Bisogna riprendere un discorso sulla giustizia che sia libero dalle strumentalita’ dell’ultimo ventennio, foriere di provvedimenti ad personam e, d’altro canto, di quei pacchetti sicurezza che sono all’origine dell’attuale sovraffollamento carcerario”. Cosi’, nel dibattito alla Camera sul messaggio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la deputata del Pd Anna Rossomando, membro della commissione Giustizia. “Possiamo – sostiene – inaugurare una stagione scevra dalla retorica e da proclami che non conducono ad alcun risultato, una stagione dei diritti di tutti: non soltanto di chi commette un reato e ha diritto a un trattamento umano nell’espiazione della pena ma anche delle vittime, che possono e devono essere tutelate”. Servono dunque, sostiene la deputata, “provvedimenti che non tengano conto solo della dimensione numerica dei detenuti in carcere, ma che affrontino anche il tema della funzione della pena, visto che da Beccaria in poi forse qualche interruzione c’e’ stata nel dibattito pubblico e nei provvedimenti che ne sono seguiti. Discutiamo – aggiunge Rossomando – delle condizioni disumane delle nostre carceri, di come la pena viene espiata. Efficacia, certezza e utilita’ della pena sono concetti che non possono essere trattati separatamente. Il carattere di innovazione a cui siamo chiamati e’ presente in numerosi interventi legislativi recenti, di natura strutturale, in gran parte d’iniziativa parlamentare. Per riportare alla funzione originale istituti come, ad esempio, la custodia cautelare, che non puo’ essere un’espiazione anticipata della pena, e per differenziare la tipologia della pena a seconda della gravita’ dei reati e del percorso di recupero di chi e’ stato condannato”. (ANSA).
PH 04-MAR-14 14:26 NNNN

Video del 4 marzo 2014 intervento in Aula Anna Rossomando

Intervento in Aula On. Anna Rossomando su “Discussione della relazione della II Commissione (Giustizia) sulle tematiche oggetto del Messaggio del Presidente della Repubblica trasmesso alle Camere il 7 ottobre 2013”