Archivio mensile:maggio 2014

Giustizia:nomina Barbuto,plauso da Esposito e Rossomando(Pd)

(v ‘Giustizia: Mario Barbuto…’ delle 11:53) (ANSA) – TORINO, 30 MAG – “Con grande piacere e un pizzico di orgoglio salutiamo la nomina del presidente Mario Barbuto a capo del Dipartimento dell’Organizzazione giudiziaria”. Cosi’ i parlamentari del Pd Anna Rossomando Stefano Esposito commentano la nomina di Mario Barbuto. “Ci sembra una scelta particolarmente felice – sostengono in una nota congiunta – alla luce degli ottimi risultati ottenuti da Barbuto nel periodo in cui ha ricoperto il ruolo di presidente della Corte d’Appello di Torino e di presidente del Tribunale di Torino”. Secondo Rossomando ed Esposito, grazie all’impulso di Barbuto e alla sua capacita’ di innovare l’organizzazione del lavoro degli uffici giudiziari, “il Tribunale di Torino e’ diventato una delle eccellenze del sistema giudiziario italiano, con la diminuzione degli arretrati e dei tempi dei processi”.(ANSA). CLE 30-MAG-14 14:11 NNNN

Dalle aule parlamentari alle aule di scuola – Lezioni di Costituzione Cerimonia con i Presidenti Grasso e Boldrini, il Ministro Giannini e il Segretario di Presidenza Anna Rossomando

IMG_3199Dalle aule parlamentari alle aule di scuola – Lezioni di Costituzione
Cerimonia con i Presidenti Grasso e Boldrini, il Ministro Giannini e il Segretario di Presidenza Anna Rossomando

Diretta Rai, webtv e canale satellitare Camera e Senato

Si terrà oggi venerdì 30 maggio alle ore 12, nell’Aula di Palazzo Montecitorio, alla presenza del Presidente del Senato Pietro Grasso e della Presidente della Camera Laura Boldrini, la cerimonia conclusiva, con la premiazione dei migliori lavori presentati dalle scuole, della settima edizione del progetto, rivolto agli studenti italiani, “Lezioni di Costituzione. Dalle aule parlamentari alle aule di scuola” a cui hanno partecipato circa 500 fra studenti, insegnanti e dirigenti scolastici di 61 Istituti di istruzione superiore delle diverse Regioni italiane.

DIVORZIO BREVE: ROSSOMANDO (PD), BUONA INNOVAZIONE DIRITTO FAMIGLIA

“Consegniamo al Senato un buon testo, norme non ideologiche bensì in grado di semplificare concretamente la soluzione dei conflitti tra coniugi riducendo il contenzioso”. Così Anna Rossomando (Pd), membro della commissione Giustizia della Camera, sull’approvazione del divorzio breve.

“Ora – aggiunge – è possibile raggiungere in breve tempo l’obiettivo di dotare il nostro Paese di una legge che innova il diritto di famiglia rendendolo più simile ai migliori esempi europei”.

Roma, giovedì 29 maggio 2014

Rassegna stampa del 30 maggio 2014:

30_5_14 Gazzetta di Mantova_Primo si al divorzio breve_6 mesi per le consensuali

30_5_14 la Gazzetta del Mezzogiorno_ Si della camera al divorzio breve

Genovese: Rossomando, Pd dice si’ ad arresto ma no lezioni (video)

foto (2)Rossomando in dichiarazione di voto su Genovese

15_5_14 Dichiarazione di voto per il Pd di Anna Rossomando su “Autorizzazione ad eseguire la misura cautelare della custodia in carcere nei confronti del deputato Francantonio Genovese come proposto dalla relazione della Giunta per le autorizzazioni (Doc. IV, n. 6-A)”.

Video integrale: http://webtv.camera.it/archivio?legislatura=17&seduta=229&intervento=374020

Genovese: Rossomando, Pd dice si’ ad arresto ma no lezioni

(ANSA) – ROMA, 15 MAG – Il Pd votera’ a favore dell’autorizzazione del provvedimento cautelare nei confronti del suo deputato Genovese. Durante le dichiarazioni di voto la deputata del Pd Anna Rossomando ha anche detto che il suo partito “non accetta lezioni da nessuno, soprattutto da chi e’ andato in Sicilia dicendo che la mafia non esiste”. La deputata Pd ha anche detto che il partito “con questo voto intende difendere il Parlamento da chi lo vuole destituire”.(ANSA).

I21 15-MAG-14 18:07 NNNN

Genovese: Rossomando (Pd), non c’e’ fumus persecutionis

(ANSA) – ROMA, 7 MAG – “Dopo un’attenta e scrupolosa disamina delle carte abbiamo ravvisato che in questo caso non ci fosse il fumus persecutionis, che e’ l’unico aspetto su cui la giunta doveva decidere”. Lo afferma la deputata del Pd Anna Rossomando, capogruppo nella giunta per le immunita’ della Camera, in relazione al voto su Francantonio Genovese. “L’abbiamo fatto – aggiunge – senza alcun pregiudizio, maturando tutti insieme un orientamento certamente non facile, ma basato esclusivamente sull’esame degli atti”. “Altri, invece – conclude Rossomando – hanno dato e danno l’impressione di voler utilizzare una vicenda come questa per la campagna elettorale in corso, e questo non puo’ essere consentito”. (ANSA).
FLB 07-MAG-14 16:43 NNNN