Archivio mensile:dicembre 2014

Rossomando (Pd): bene Napolitano, avanti su tema carceri

“Gli siamo grati, impegno Pd nel solco sua esortazione”

Roma, 22 dic. (askanews) – “Dal presidente Napolitano, di cui è nota la sensibilità sul tema delle carceri, giunge un significativo riconoscimento del lavoro fatto dal governo e dal parlamento in questa legislatura per alleviare il problema delle condizioni di vita dei detenuti, quindi non solo la riduzione del loro numero con provvedimenti che pure ci sono stati”. Lo dice la deputata del Pd Anna Rossomando, componente la commissione Giustizia della Camera, che aggiunge: “L`esortazione del capo dello Stato, già espressa con il suo messaggio alle Camere di un anno e mezzo fa, a continuare sulla strada intrapresa e, in particolare, a risolvere il problema dei bambini detenuti, ci richiama a proseguire su come viene espiata la pena”. ”Nella scorsa legislatura, da partito di opposizione – prosegue Rossomando – abbiamo insistito molto perché venisse approvata, come poi è avvenuto, una legge sulle detenute-madri. Sono state create strutture alternative al carcere proprio per non far crescere i bambini in stato di detenzione quando non possano essere concessi gli arresti domiciliari alle loro madri. Si tratta, come giustamente ha sottolineato lo stesso Presidente della Repubblica, di aprirle come la legge prevede e di renderle agibili laddove esistono”. Conclude la deputata del Pd: “Bisogna essere grati a Napolitano per l`attenzione che continua a dedicare alle condizione dei detenuti, attenzione ancora più preziosa perché espressa da chi ricopre la più alta carica dello Stato ed è garante della Costituzione, con tutti i diritti che essa contiene”. Tor 221556 DIC 14

Province: deputati Pd Piemonte, risolvere positivamente questione dipendenti

L’attuazione della legge Delrio ha bisogno di risolvere positivamente la questione dei dipendenti delle province. Il personale deve seguire le funzioni e i servizi. Se le competenze sono passate ai Comuni o alle Regioni è opportuno che i dipendenti continuino ad occuparsi di fornire i servizi dalle nuove postazioni. È assolutamente indispensabile evitare sia la mancanza degli interventi previsti e utili ai cittadini, dalla manutenzione delle scuole alla percorribilità delle strade, sia il rischio concreto di esuberi, inspiegabili di fronte al fatto che qualcuno deve comunque svolgere le funzioni.

Lo affermano i deputati Pd del Piemonte Umberto D’ottavio, Stefano Esposito, Antonio Boccuzzi, Anna Rossomando, Marilena Fabbri, Beppe Guerini, Andrea Giorgis.

Jobs Act: Rossomando, decreti rispettino spirito riforma

(ANSA) – ROMA, 9 DIC – “Lo spirito del Jobs Act e’ chiaro: rendere piu’ conveniente stabilizzare i lavoratori, sopratutto quelli che sino ad oggi non hanno avuto la dignita’ di un lavoro stabile”. Cosi’ il membro della commissione Giustizia Anna Rossomando (Pd) a proposito dei rischi evidenziati da alcuni studi secondo i quali sarebbe piu’ conveniente licenziare che stabilizzare chi sara’ soggetto al Jobs Act. “Gli strumenti nei decreti attuativi per evitare i rischi ci sono, specie se si ha presente quali sono: si tenga conto del lavoro parlamentare”.(ANSA).

KZZ/KZZ 09-DIC-14 18:37 NNNN

Giustizia: Rossomando(Pd),stop manette facili misura civilta’

(ANSA) – ROMA, 4 DIC – “Non ci sara’ alcuna diminuzione della sicurezza dei cittadini dopo che le nuove norme sulla custodia cautelare entreranno in vigore. Anzi, spero che il Senato compia rapidamente l’ultimo passo necessario per varare una legge che ribadisce un principio fondamentale della civilta’ giuridica e delle liberta’ tutelate dalla nostra Costituzione, e cioe’ che la custodia cautelare non puo’ essere in alcun modo considerata un’espiazione anticipata della pena e anzi dev’essere l’extrema ratio alla quale si ricorre solo quando si giudichino inefficaci altri strumenti e ce ne sia reale necessita’”. Cosi’ la deputata del Pd Anna Rossomando,componente la commissione Giustizia della Camera e relatrice del ddl di riforma della custodia cautelare. “Le armi per combattere la criminalita’ organizzata e i reati che mettono in pericolo la sicurezza dei cittadini – aggiunge – rimangono intatte; solo bisognera’ che il pericolo sia concreto, attuale e motivato”. “Con la riforma della custodia cautelare – conclude Rossomando – si continua a comporre il quadro di una riforma della giustizia finalmente libera da interessi particolari e approcci strumentali o demagogici”. (ANSA). PAE 04-DIC-14 18:18 NNNN

Giustizia: Rossomando (Pd), da Lega si’ a leggi ad personam. Dl Orlando su ‘tenuita” va invece nella giusta direzione

(ANSA) – ROMA, 2 DIC – “Il provvedimento sulla non procedibilita’ per tenuita’ del fatto va nella giusta direzione di rendere piu’ efficace l’azione della magistratura agendo sui tempi e sull’efficienza del processo penale e dando sempre voce e ruolo alla parte offesa nel procedimento”. Lo dice la deputata del Pd Anna Rossomando, componente la commissione Giustizia della Camera, replicando a Matteo Salvini. “Esattamente il contrario – sottolinea – di quello che ha fatto la Lega con venti anni di leggi ad personam come la prescrizione breve, l’abolizione del falso in bilancio, il legittimo impedimento, approvate con l’intento piu’ o meno dichiarato di rallentare la giustizia e di favorire qualche deputato eccellente”. “Per non parlare – dice poi Rossomando – dei tagli e della totale assenza di provvedimenti che migliorassero l’efficienza del sistema della giustizia, sempre quando la Lega era visibilmente al governo”. (ANSA). PH 02-DIC-14 13:58 NNNN