Archivi giornalieri: 13 gennaio 2015

CARCERI: ROSSOMANDO (PD), bene Regione Piemonte su Coop mense

(V. ‘Carceri: Consiglio Piemonte, si mantenga…’ delle 19.55) (ANSA) – TORINO, 13 GEN – “Bene l’attenzione da parte dal Consiglio Regionale del Piemonte, con l’approvazione dell’ordine del giorno, per la prosecuzione dell’esperienza delle mense carcerarie che coinvolgono i detenuti nell’attivita’ lavorativa”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del Partito Democratico in commissione Giustizia alla Camera. “Giovedi’ – prosegue la deputata torinese – verra’ discussa un’interrogazione, che ho presentato in commissione Giustizia insieme al collega Andrea Giorgis a cui si sono aggiunte numerose altre firme, per chiedere al governo quali iniziative intenda avviare per dare continuita’ a questi progetti anche in forme diverse da quelle adottate fin’ora. Perche’ cio’ che conta e’ che l’esperienza di un lavoro di qualita’ finalizzato ad un reinserimento dei detenuti, cosi’ come e’ stata proficuamente sperimentata nella casa circondariale ‘Lorusso Cotugno’ di Torino e nel carcere di Ivrea con le cooperative sociali, non debba essere interrotta: e’ importante – conclude Rossomando – che il lavoro in carcere sia un vero e proprio investimento per il reinserimento sociale e non una mera voce di ‘costo’, tra l’altro e’ noto che questo tipo di percorsi di risocializzazione abbattono la recidiva”.(ANSA).

COM-GTT 13-GEN-15 20:35 NNNN

AVVOCATI: DEPUTATI PD “ORLANDO RICONVOCHI TAVOLO SU TIROCINI”

ROMA (ITALPRESS) – “Il ministro della Giustizia riconvochi il tavolo per la definizione delle regole per il tirocinio anticipato nella professione forense”. A chiederlo, in una conferenza stampa alla Camera con la coordinatrice della Rete universitaria nazionale, Rebecca Ghio, e i rappresentanti CNSU Salvatore Iacono e Pierdanilo Melandro, sono una decina di deputati del partito Democratico. “La stipula della convenzione tra Universita’ e Cnf – afferma Anna Rossomando – non e’ piu’ rinviabile”. “Diamo il nostro sostegno perche’ tirocinio anticipato significa un legame diverso fra Universita’ e mondo del lavoro. Dobbiamo ripensare le carriere e arrivare al riconoscimento delle professioni”, continua Alessia Rotta. Infatti, un primo tentativo di attuare la riforma forense del governo Monti ha prodotti risultati che la Run giudica insoddisfacenti: “Criteri troppo selettivi per accedere al tirocinio durante il corso di laurea in Giurisprudenza rendevano l’innovazione patrimonio di pochissimi studenti, fallendo l’obiettivo di costruire un percorso formativo durante il corso di studi”, si e’ detto nella conferenza stampa. Di qui la richiesta ai deputati del Pd di “dare una mano” per sbloccare l’impasse. A raccogliere l’appello sono diversi esponenti dem: Valentina Paris, Laura Coccia, Manuela Ghizzoni, Chiara Gribaudo, Tonino Moscatt, Simona Malpezzi, Alessia Rotta, Anna Rossomando, Liliana Ventricelli, Giuditta Pini. “Sosteniamo – ha detto Moscatt – le battaglie degli studenti per il diritto all’accesso e al successo della nostra generazione”. E oltre alla riconvocazione del tavolo tra Conferenza dei Presidi e Consiglio nazionale forense, Malpezzi ipotizza “una mozione parlamentare per impegnare i ministri competenti, Giustizia e Istruzione, anche perche’ la convenzione e’ un pezzo importante della riforma dell’avvocatura”. L’obiettivo e’ rimuovere quello che Ghizzoni definisce “l’ultimo irragionevole ostacolo sul percorso formativo dei giovani”. (ITALPRESS). sat/com 13-Gen-15 18:45 NNNN