Archivio mensile:febbraio 2015

Responsabilita’ toghe: Rossomando, nessuna normalizzazione

(ANSA) – ROMA, 26 FEB – “Nessun ‘segnale politico’ ai magistrati, nessuna ‘normalizzazione’: il motivo che ha spinto governo e parlamento a riformare la legge Vassalli, l’unico motivo, e’ di correggere quelle parti della legge che ne hanno di fatto impedito l’applicazione”. Lo dice la deputata del Pd Anna Rossomando, componente la commissione Giustizia della Camera. “Spiace – aggiunge Rossomando – che la magistratura associata voglia vedere in questa riforma un attacco, laddove invece la formulazione della legge consente di salvaguardare l’autonomia e l’indipendenza delle toghe con l’esclusione della responsabilita’ diretta che sarebbe stata, quella si’, un modo per tentare di condizionare il libero convincimento dei magistrati, e con la previsione del diritto al risarcimento solo in presenza di un eclatante abuso giudiziario. L’applicazione di questa norma – che, e’ bene ricordare, e’ comunque demandata a magistrati – dovra’ essere attentamente monitorata con spirito aperto e laico”. “Penso che la stagione della contrapposizione tra politica e magistratura appartenga al passato, e tutti siamo consapevoli del valore dell’autonomia e indipendenza della magistratura, a tutela dei diritti di tutti i cittadini e soprattutto dei piu’ deboli”.(ANSA). DEL 26-FEB-15 13:19 NNNN

Responsabilita’ toghe: Rossomando,raggiunto giusto equilibrio

(ANSA) – ROMA, 24 FEB – Sulla responsabilita’ civile dei magistrati, in Parlamento “e’ stato raggiunto un giusto equilibrio tra la tutela dell’autonomia e dell’indipendenza della magistratura, che va sempre garantita, e la tutela dei cittadini rispetto a errori dovuti a dolo o colpa grave, eliminando il filtro che di fatto limitava troppo la possibilita’ per il cittadino di ottenere un risarcimento”. Lo ha detto la deputata del Pd Anna Rossomando, componente la commissione Giustizia della Camera, intervistata da Gr Parlamento. Quanto all’obiezione di una possibile “esplosione di cause” contro i magistrati, in conseguenza della riforma della legge Vassalli – una legge che “non ha funzionato”, secondo la deputata dem – Rossomando ha spiegato che “c’e’ una sentenza molto chiara della Corte costituzionale che affronta il tema delimitando la fattispecie: non basta un semplice travisamento del fatto o delle prove , bensi’ occorre un suo totale stravolgimento che risulti dagli atti in modo macroscopico. Su questo ci sentiamo tranquilli”. (ANSA).
PDA 24-FEB-15 16:14 NNNN

Corruzione: Rossomando (Pd), proseguire percorso riforme

(ANSA) – ROMA, 20 FEB – “Proseguire nel percorso delle riforme e’ essenziale; vanno ben ponderate ma e’ assolutamente necessario farle: ne va della credibilita’ della politica, che deve superare i veti incrociati che producono immobilismo. E’ necessario il coinvolgimento di tutti gli attori, un’alleanza che produca innovazioni importanti anche nella lotta alla corruzione”. Lo ha detto la deputata del Pd Anna Rossomando concludendo il convegno “Antidoti alla corruzione: trasparenza, buone prassi e sanzioni efficaci”, che si e’ svolto questa mattina alla Camera con la presenza del ministro della Giustizia Andrea Orlando. Rossomando, facendo riferimento all’idea di introdurre il parere preventivo dell’avvocatura pubblica sugli atti dell’amministrazione, ha osservato che “se non c’e’ un coinvolgimento diretto dell’avvocatura pubblica questa battaglia non sara’ vinta, ed e’ fondamentale che abbia autonomia e indipendenza. Poi vedremo se il parere preventivo debba essere obbligatorio per tutti i soggetti implicati e in che misura. Di certo deve passare il concetto che il controllo sugli effetti giuridici di un atto e’ a salvaguardia dell’amministrazione, non in contrapposizione”. Piu’ in generale la deputata del Pd ha ricordato che “sulla corruzione si e’ scelto di intervenire piu’ incisivamente su vari piani, raccordati tra loro. Il piano penale e’ sicuramente importante, e si inaspriscono le pene laddove ce n’e’ bisogno, ma la scelta e’ stata di adeguare gli interventi alla dimensione economica e soprattutto alla dimensione occulta del fenomeno: il problema e’ scoprire il reato e farlo emergere. Di qui gli interventi sull’autoriciclaggio, sul falso in bilancio, la previsione di premiare chi decide di collaborare, intervenire sulla prescrizione come stiamo facendo alla Camera”. “Intervenire sulle pene – ha detto ancora Rossomando – non vuol dire necessariamente inasprire la pena detentiva: ad esempio e’ utile intervenire sulle pene accessorie come l’interdizione dai pubblici uffici che va potenziata. E bisogna colpire i patrimoni, come pure va spezzato il rapporto di potere che genera corruzione”. (ANSA).

PAE 20-FEB-15 18:24 NNNN

 

“Antidoti alla corruzione: trasparenza, buone prassi e sanzioni efficaci” (video convegno)

Presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio si è svolto oggi il Convegno dal titolo “Antidoti alla corruzione: trasparenza, buone prassi e sanzioni efficaci – Quali riforme e quali atti immediati per la correttezza nelle attività pubbliche”. Con Andrea Orlando, Anna Rossomando, Tiziana Cignarelli, Antonella Trentini, Gianpiero D’Alia, Roberto De Martino, Donatella Ferranti, Andrea Giorgis, Luciano Hinna, Nino Lo Presti, Andrea Magnanelli, Ida Angela Nicotra, Carlo Polidori, Claudio Zucchelli, Vincenzo Comi, Umberto Fantigrossi

Programma

Corruzione, domani convegno alla Camera con Orlando

Corruzione, domani convegno alla Camera con Orlando (ilVelino/AGV NEWS) Roma, 19 FEB – “Antidoti alla corruzione: trasparenza, buone prassi e sanzioni efficaci – Quali riforme e quali atti immediati per la correttezza nelle attivita’ pubbliche”. E’ il titolo del convegno che si svolge domani alla sala della Regina di palazzo Montecitorio, al quale partecipera’ il ministro della Giustizia Andrea Orlando. Presiedera’ e concludera’ i lavori Anna Rossomando, deputata Pd della commissione Giustizia e membro dell’ufficio di presidenza della Camera. Parteciperanno al dibattito, tra gli altri, il presidente della Bicamerale per gli Affari regionali, Gianpiero D’Alia, e la presidente della commissione Giustizia della Camera Donatella Ferranti, la consigliera dell’Anac Ida Angela Nicotra e il capogruppo Pd in commissione Giustizia Walter Verini. L’appuntamento sara’ trasmesso in diretta sulla webtv. Sara’ inoltre possibile seguire l’evento su Twitter: #anticorruzione, #buoneprassi, #legalita’rinforzata. “La corruzione – dichiara Rossomando – e’ un costo per l’economia del Paese e per la stessa democrazia. Parlamento e governo hanno messo in campo una serie di provvedimenti, come ad esempio il ddl anticorruzione, che vogliono essere di sistema; per questo, se e’ giusto rivedere l’insieme delle sanzioni penali, e’ indispensabile migliorare rendere piu’ efficienti tutti i settori della Pubblica Amministrazione. Penso che questa sfida si possa vincere se operatori pubblici, economici e delle professioni sono coinvolti come protagonisti di buone prassi, trasparenza e azioni a contrasto della corruzione”. (com/chi) 154019 FEB 15 NNNN

CARCERI: ROSSOMANDO (PD), BENE INTERVENTO DAP SU ALSIPPE

“Un sindacato rappresenta i suoi iscritti non solo verso il datore di lavoro ma nei confronti dell’opinione pubblica. È stupefacente che commenti razzisti sul suicidio di un detenuto rumeno siano rimasti indisturbati sulla pagina Facebook di Alsippe senza che nessuno avvertisse l’esigenza di prendere le distanze da simile barbarie”. È quanto afferma le deputata del Pd Anna Rossomando in relazione ai commenti razzisti successivi al suicidio di un detenuto rumeno nel carcere di Opera.

“Bene ha fatto il Dap – prosegue Rossomando – a intervenire e a ribadire che con tali affermazioni  si è anche offeso il lavoro di tutti gli agenti impegnati nella custodia dei detenuti”.

Camera: venerdi’ convegno su corruzione con ministro Orlando

(ANSA) – ROMA, 18 FEB – Venerdi’ 20 febbraio, alle ore 9,30, presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio si svolgera’ il Convegno dal titolo “Antidoti alla corruzione: trasparenza, buone prassi e sanzioni efficaci – Quali riforme e quali atti immediati per la correttezza nelle attivita’ pubbliche”. Presiedera’ e concludera’ i lavori Anna Rossomando, Segretaria dell’Ufficio di Presidenza della Camera dei deputati. Interverra’ il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando. Parteciperanno al dibattito, tra gli altri, Gianpiero D’Alia, Presidente Bicamerale Affari Regionali, Donatella Ferranti, Presidente Commissione Giustizia Camera, L’appuntamento sara’ trasmesso in diretta sulla webtv. Sara’ inoltre possibile seguire l’evento su twitter: #anticorruzione, #buoneprassi, #legalita’rinforzata. Lo rende noto un comunicato dell’ufficio stampa della Camera.(ANSA).

PAE 18-FEB-15 16:44 NNNN

MINACCE A SAITTA E FERRENTINO: SOLIDARIETA’ DA ESPONENTI PD PIEMONTE

“Esprimiamo solidarietà al consigliere Antonio Ferrentino e all’assessore Antonio Saitta per le vili intimidazioni di cui sono stati oggetto nella giornata di oggi. Ribadiamo che esse non fermeranno l’impegno del Pd nell’azione politica e di amministrazione del territorio nel dialogo e nell’ascolto di tutti”. Lo affermano in una dichiarazione esponenti del Partito democratico del Piemonte.

 

Anna Rossomando, Stefano Esposito, Silvia Fregolent, Cristina Bargero, Gianluca Benamati, Franca Biondelli, Gigi Bobba, Antonio Boccuzzi, Francesco Bonifazi, Francesca Bonomo, Enrico Borghi, Daniele Borioli, Paola Bragantini, Vannino Chiti, Cesare Damiano, Nerina Dirindin, Umberto D’Ottavio, Nicoletta Favero, Elena Ferrara, Elena Fissore, Federico Fornaro, Andrea Giorgis, Chiara Gribaudo, Patrizia Manassero, Mauro Marino, Fiorio Massimo, Davide Mattiello, Edoardo Patriarca, Flavia Piccoli Nardelli, Giacomo Antonio Portas, Mino Taricco, Magda Zanoni, Caterina Romeo, Claudio Cerrato, Luca Cassiani, Carlo Chiama, Andrea Benedino, Davide Catalano, Mario Sechi, Francesco Casciano

Carceri: Rossomando,lavoro detenuti vero deterrente recidiva

foto (2)(ANSA) – ROMA, 12 FEB – “Non ci puo’ essere reale sicurezza se non si punta sulle misure alternative e sul lavoro dei detenuti: questa e’ un’azione fondamentale non solo per il recupero sociale e il reinserimento dei detenuti, ma anche per abbattere la recidiva e quindi per incidere sul piano della sicurezza”. Lo ha sottolineato la deputata del Pd Anna Rossomando, membro della commissione Giustizia della Camera, che questo pomeriggio ha preso parte alla firma del protocollo d’intesa sulle carceri tra Ministero della Giustizia e Regione Piemonte. Il protocollo punta principalmente a individuare percorsi di riabilitazione e di inserimento lavorativo per di detenuti con problemi di tossicodipendenza. “Considero le iniziative di questo tipo – ha aggiunto Rossomando – estremamente positive e ritengo si debbano incentivare e consolidare”. (ANSA).

BOS 12-FEB-15 17:17 NNNN

SINTESI_PROTOCOLLO_OPERATIVO_REGIONE_PIEMONTE