Archivio mensile:giugno 2015

MAFIA CAPITALE. ROSSOMANDO: ORFINI VOLTO PD NELLA LOTTA AI CRIMINALI

(DIRE) Roma, 22 giu. – “Il Pd, alle prese a Roma con una complessa opera di rinnovamento e pulizia che sta portando avanti con determinazione, vuol essere la punta di diamante della reazione civica agli intrighi emersi con l’inchiesta Mafia Capitale, e il commissario del partito romano Matteo Orfini sta assumendosi in prima persona l’onere di affermare questo processo nonostante non sia semplice; l’assegnazione della scorta ne e’ la conseguenza”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del Pd e subcommissaria del Pd del IV Municipio di Roma. “Il Pd- aggiunge- non si tira indietro: spetta alla politica fare chiarezza, reagire e mettere in campo tutte le energie per ribaltare la situazione, per restituire diritti e risorse ai cittadini: Orfini e’ il volto del Pd, tutto il partito e’ con lui”. (Com/Mar/ Dire) 16:18 22-06-15
NNNN

MINORI. ROSSOMANDO: FATTI PASSI AVANTI NON SCONTATI

(DIRE) Roma, 18 giu. – “Con il testo votato oggi alla Camera rispondiamo ad una legittima aspettativa. Grazie ad un intenso lavoro della commissione e dell’aula si e’ conseguito questo importante risultato con significativi passi avanti che non erano scontati, visti i diritti e gli interessi in campo”. Lo dice la deputata del Pd Anna Rossomando, autrice di un disegno di legge in materia di identita’ biologica e di alcuni emendamenti, in parte recepiti dal nuovo testo preparato per l’aula dalla commissione. Spiega Rossomando: “Con la previsione di un regime transitorio e la possibilita’ di confermare la scelta della segretezza da parte delle donne, a fianco del diritto di conoscere le proprie origini da parte dei figli resta confermato il diritto delle donne, che hanno fatto scelte dolorose e difficili , di mantenere l’anonimato se lo desiderano”. (Com/Pol/ Dire) 16:32 18-06-15 NNNN

Carceri: Rossomando, in 2 anni trovate soluzioni strutturali

(ANSA) – ROMA, 16 GIU – “Da quando il Consiglio d’Europa ammoniva pesantemente il nostro Paese esortandolo a risolvere il problema del sovraffollamento carcerario a pena di sanzioni, sembra passato un secolo ma parliamo di appena due anni fa: nel frattempo l’azione del governo, con il ministro Andrea Orlando, e del parlamento e’ andata evidentemente nella direzione giusta, individuando delle soluzioni strutturali che adesso consentono all’Italia di essere un esempio per gli altri”. Lo dice la deputata del Pd Anna Rossomando, componente le commissione Giustizia della Camera. (ANSA). DEL 16-GIU-15 16:43 NNNN

Ascolta l’intervista radiofonica del 17.6.15 ”Carceri, Rossomando (PD): Grande soddisfazione, il problema c’era ed è stato risolto (link: 17_6_15 Intervista radio)