Archivi giornalieri: 14 settembre 2016

A proposito degli avvocati nei Consigli giudiziari (post fb di Anna Rossomando del 14.9.16)

Le prese di posizione a favore del diritto di voto degli avvocati nei Consigli giudiziari – espresse ieri dal ministro della giustizia Andrea Orlando, dal vicepresidente del Csm Giovanni Legnini e dal primo presidente della Cassazione Giovanni Canzio – costituiscono una svolta culturale che l’ avvocatura auspica da lungo tempo e che trova finalmente sponda nelle autorevoli dichiarazioni di ieri. Mi pare che nelle parole di Orlando, Legnini e Canzio ci sia la piena consapevolezza che la presenza dell’Ordine forense nei Consigli a pieno titolo costituirebbe un arricchimento dei Consigli medesimi senza che questo costituisca alcun pericolo per l’autonomia della magistratura (decisivo l’argomento di Orlando: se ci fosse questo pericolo non si capirebbe la presenza di membri laici nell’organo di autogoverno della magistratura). Mi dispiace che il plenum del Csm, nel parere votato ieri si sia espresso per limitare, ancora, questo contributo al “diritto di tribuna”; infatti, aprire al contributo effettivo di tutti i protagonisti della giurisdizione (quindi anche agli avvocati) la discussione e le scelte su come in concreto si organizza il “servizio giustizia” coinvolge in definitiva tutti i cittadini nella tutela della giurisdizione oggi più che mai cardine dello stato di diritto, e non può che rafforzare l’autonomia e l’indipendenza della magistratura.