Archivio mensile:marzo 2017

LEGITTIMA DIFESA. ROSSOMANDO (PD): NON È TEMA DA PROPAGANDA

VENERDÌ 17 MARZO 2017 18.55.20
LEGITTIMA DIFESA. ROSSOMANDO (PD): NON È TEMA DA PROPAGANDA (DIRE) Roma, 17 mar. – “La legittima difesa non e’ tema da campagne propagandistiche. La domanda di sicurezza dei cittadini deve essere ascoltata e devono essere date risposte ma non e’ intervenendo sulla legittima difesa che si tutela maggiormente la sicurezza”. Cosi’ Anna ROSSOMANDO, deputata del Pd in commissione Giustizia alla Camera, ai microfoni di Skytg24. “La legittima difesa – continua ROSSOMANDO - gia’ esiste nel nostro ordinamento e gia’ oggi offre garanzie e tutele al cittadino che, vittima di una rapina o di un furto, reagisce: si puo’ valutare se e come funziona la norma, evitando pero’ inutili strumentalizzazioni. La soluzione non e’ pero’ cancellare la verifica se ci sia stata o meno legittima difesa: questo sarebbe inaccettabile. Per rispondere alla domanda di sicurezza dei cittadini bisogna intervenire a monte per evitare e limitare reati odiosi, come i furti in casa, investendo in sicurezza come e’ stato fatto con le ultime finanziarie che hanno aumentato di oltre 5 miliardi di euro gli stanziamenti su sicurezza e difesa, mentre il centrodestra li aveva diminuiti di 4 miliardi. Proprio in questa direzione – conclude ROSSOMANDO - va letto anche l’aumento delle pene per i furti e le rapine approvato in questi giorni dal Senato nel disegno di legge sul processo penale”. (Com/Rai/ Dire) 18:54 17-03-17 NNNN

Ddl Penale:Rossomando,piu’ tutela vittime e garanzie processo

MERCOLEDÌ 15 MARZO 2017 17.10.48
(ANSA) – ROMA, 15 MAR – “Finalmente un passo decisivo per una riforma attesa da anni che guarda alla tutela delle vittime con garanzie processuali e certezza della pena”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del Partito Democratico componente la commissione Giustizia alla Camera, sull’approvazione al Senato del DDl sul processo penale. “Il testo – prosegue – e’ frutto del prezioso lavoro del Parlamento e del Governo con il ministro della Giustizia Andrea Orlando. Un testo che ha tenuto conto dell’esperienza e delle osservazioni di tutti gli operatori di giustizia e di quanto elaborato dalle commissioni che in questi anni hanno lavorato sulla riforma della giustizia penale, l’ultima delle quali la commissione Canzio. Nell’impianto generale – aggiunge Rossomando - il tema della ragionevole durata del processo e’ centrale e viene affrontato con interventi su piu’ fronti: inserendo soluzioni alternative allo svolgimento del processo in presenza di reati meno gravi allorquando si ripara il danno alla vittima; la semplificazione del sistema delle impugnazioni; tempi certi per conoscere una volta terminate le indagini preliminari se c’e’ l’archiviazione o il rinvio a giudizio; mantenuto l’impegno di modificare la ex-Cirielli in tema di prescrizione inserendo al contempo una serie di misure volte a snellire il procedimento penale e accelerarne i tempi. Importante la delega sulle intercettazioni, finalizzata a regolamentare in modo piu’ puntuale la loro diffusione in linea con gli orientamenti di alcune importanti Procure tutelando la privacy delle persone senza intaccare la funzione delle inchieste giornalistiche; non si limitera’ in alcun modo l’utilizzo delle intercettazioni come strumento investigativo mentre sono previste misure di razionalizzazione delle loro spese e tariffe. Infine l’attesa delega per la riforma dell’ordinamento penitenziario per dare maggiore concretezza al principio costituzionale della funzione rieducativa della pena e adempiere all’impegno solennemente assunto da piu’ parti a migliorare le condizioni delle persone detenute nelle nostre carceri. Ora – conclude Rossomando - un ultimo scatto per approvarla definitivamente alla Camera”.(ANSA). PDA 15-MAR-17 17:09 NNNN

Tortura: Rossomando, M5s pensi a suo impegno in Parlamento

LUNEDÌ 13 MARZO 2017 20.39.22
(V. “Tortura: M5s, da Orlando…” delle 19.19) (ANSA) – ROMA, 13 MAR – “Il Movimento 5 Stelle farebbe bene a pensare al proprio impegno in Parlamento: il disegno di legge per l’introduzione del reato di tortura e’ fermo ormai da mesi al Senato, nonostante il ministro Orlando ne abbia piu’ volte sollecitato l’approvazione definitiva, che spetta appunto al Parlamento”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del Pd in commissione Giustizia alla Camera. “Peraltro – aggiunge -il Consiglio d’Europa ha apprezzato il lavoro svolto dal ministro su temi difficili, come ad esempio le carceri, e la riduzione del contenzioso presso la Corte Europea dei Diritti Umani”.(ANSA). PAE 13-MAR-17 20:38 NNNN

Pd: Rossomando, al Lingotto tutto e il contrario di tutto

(ANSA) – TORINO, 12 MAR – “Renzi chiede di scegliere di sostenere lui e poi il programma verra’; oggi al Lingotto abbiamo sentito tutto e il contrario di tutto. Ma il riformismo non e’ neutro, anche la Thatcher era riformista”. Lo afferma in una nota la parlamentare torinese del Pd Anna Rossomando. “Sostengo Orlando perche’ la sua proposta, aperta al contributo di tutti, e’ chiara, ricca di contenuti, nel solco della sinistra riformista”, aggiunge la Rossomando. (ANSA). COM-GTT 12-MAR-17 18:01 NNNN

Consip:Rossomando, pm hanno lavorato seriamente, aspettiamo

VENERDÌ 03 MARZO 2017 19.35.22
(ANSA) – ROMA, 3 MAR – “La magistratura e’ stata molto seria e rapida nel condurre l’indagine; aspettiamone lo svolgimento e poi saremo in grado di fare tutte le valutazioni”. Lo ha detto, rispondendo a una domanda sulla vicenda Consip, la deputata del Pd Anna Rossomando nel corso di “La Bussola”, su Rai News 24. Quanto alla mozione di sfiducia al ministro Luca Lotti presentata dal M5s, Rossomando ha osservato che “e’ una cosa troppo seria per dire, come ha fatto la Lega, che serve per accelerare le elezioni”. D’altra parte, ha osservato, “il M5s ha modificato il codice etico per impedire le dimissioni di Virginia Raggi, che peraltro noi non abbiamo chiesto”. Parlando poi del dibattito interno al Pd, Rossomando ha sostenuto che “i fatti su cui si indaga non devono essere utilizzati per speculare nel dibattito congressuale”. Le assise, ha concluso ” si terranno nei tempi stabiliti perche’ proprio nei momenti difficili c’e’ bisogno di discutere, anche se avrei preferito che ci fosse stata una fase di discussione comune sui programmi prima di cominciare la competizione che rischia di essere solo sulla leadership”. (ANSA). DEL 03-MAR-17 19:34 NNNN

Pd, Rossomando: Da Nardella stessa domanda a Orlando se non fosse candidato?

VENERDÌ 03 MARZO 2017 14.31.29
(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 03 MAR – “Sono d’accordo con Nardella, la sicurezza e la protezione dei piu’ deboli e’ un tema di sinistra. Da militante del PD Nardella conosce l’impegno costante del Governo e del Parlamento che si e’ tradotto in provvedimenti gia’ approvati per tutelare e proteggere le vittime dei reati di cosiddetta microcriminalita’, e altri provvedimenti in attesa di approvazione come quelli ad esempio contenuti nel ddl sulla giustizia penale fermo al Senato. Dopodiche’ e’ sicuro Nardella che avrebbe posto la domanda in questi stessi termini se Andrea Orlando non fosse candidato al congresso del PD?” Cosi’ Anna Rossomando, deputata del Partito Democratico, commenta la domanda del Sindaco di Firenze rivolta al Ministro della Giustizia Andrea Orlando (Nardella:”Caro ministro della giustizia Orlando da che parte sta la sinistra?”). (com/gat) 143103 MAR 17 NNNN

PD: ROSSOMANDO, INCOMPRENSIBILE D’ALESSANDRO SU ORLANDO

MERCOLEDÌ 01 MARZO 2017 18.53.17
Roma, 1 mar. (Adnkronos) – “Davvero incomprensibili  le preoccupazioni del deputato D’Alessandro sulla candidatura di Andrea Orlando a segretario del Pd”. Così Anna ROSSOMANDO deputata del Partito Democratico. “Anche i ministri come noto godono dei diritti politici perché lo garantisce la costituzione, e possono candidarsi o sostenere candidature nello svolgimento dei congressi. Questo naturalmente  - conclude ROSSOMANDO - vale per tutti, che siano cittadini, sindaci, presidenti di regione o ministri”.  (Gmg/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 01-MAR-17 18:52 NNNN