Archivio mensile:febbraio 2018

Scontri Torino: Rossomando (Pd) “Solidarieta’ e vicinanza ai poliziotti feriti”

(ANSA) – TORINO, 23 FEB – “Solidarieta’ e vicinanza ai poliziotti feriti ieri sera”. Cosi’ Anna Rossomando, deputata del PD di Torino che aggiunge: “Chi usa la violenza e bombe imbottite di schegge di legno e di metallo non puo’ parlare a nome dell’antifascismo”. “Torino – conclude Rossomando -, medaglia d’oro per la Resistenza, gia’ in passato ha saputo difendere lo stato di diritto con la democrazia e la politica da ogni violenza e rigurgito neofascista”. (ANSA). COM/CLD 23-FEB-18 16:16 NNNN

 

 

“Le professioni nel terzo millennio” con Andrea Orlando e Anna Rossomando (Foto, Video e Tg3 Piemonte)

Giovedì 22 febbraio con il ministro della Giustizia Andrea Orlando abbiamo incontrato i professionisti torinesi. “Quale sarà la fisionomia delle professioni in un’Italia che per essere competitiva dovrà investire sulla conoscenza? Quali sono le opportunità di crescite e le nuove esigenze di welfare?”… questi alcuni dei temi affrontati.
Qui di seguito il servizio del Tg3 Piemonte, una gallery fotografica della serata e il video integrale dell’incontro.

Elezioni: Rossomando, avanti con valorizzazione professioni

ZCZC1839/SXR OTO53804_SXR_QBKT R POL S56 QBKT Elezioni: ROSSOMANDO, avanti con valorizzazione professioni (ANSA)- TORINO, 22 FEB – “Professionisti, freelance, partite Iva sono un settore vitale della nostra societa’ e della nostra economia che, in una fase di trasformazioni epocali, richiede risposte al passo con i tempi. La nostra societa’ potra’ uscire dalla piu’ grave crisi del dopoguerra se sapra’ guardare alle professioni come risorsa”. Lo ha detto Anna ROSSOMANDO, candidata al Senato per Torino, intervenendo ad un incontro del Pd con gli ordini professionali, presente il ministro della Giustizia, Andrea Orlando. “L’approvazione dell’equo compenso e’ un primo e fondamentale passo – ha aggiunto ROSSOMANDO – e nella prossima legislatura vogliamo proseguire verso una valorizzazione delle professioni, tenendo conto anche delle nuove esigenze di welfare e immaginando un nuovo modello di sviluppo che metta al centro le competenze e i saperi delle professioni intellettuali”. (ANSA). BEC/BOT 22-FEB-18 22:29 NNNN

Questa sera a Torino “Le professioni nel terzo millennio” con Andrea Orlando e Anna Rossomando (DIRETTA FACEBOOK)

bozza loncandina orlando_bis (1)ELEZIONI, ORLANDO OGGI A TORINO PER INCONTRO SU PROFESSIONI 

L’incontro sarà trasmesso in diretta facebook sulla pagina di Anna Rossomando

www.facebook.com/RossomandoPd/

(9Colonne) Torino, 22 feb – Il mondo dei professionisti, degli autonomi, dei freelance, delle partite Iva, negli ultimi anni, ha vissuto profonde trasformazioni. La crisi economica e le sfide imposte dalla competizione globale hanno minato redditi e certezze, la capacità di innovarsi e di stare al passo con le trasformazioni tecnologiche è diventata fondamentale per stare sul mercato e cogliere le nuove opportunità di crescita. Al mondo dei professionisti e dei freelance il Governo e il Partito Democratico in Parlamento hanno dedicato particolare attenzione, non ultima l’approvazione della legge per l’equo compenso. Quale sarà la fisionomia delle professioni in un’Italia che per essere competitiva dovrà investire sulla conoscenza? Quali sono le opportunità di crescite e le nuove esigenze di welfare? Sono questi alcuni dei temi che verranno affrontati oggi, alle 20,30, all’hotel Nh Santo Stefano, a Torino, nel corso dell’incontro pubblico “Le professioni nel terzo millennio”, a cui partecipano il ministro della Giustizia Andrea Orlando ed Anna Rossomando, candidata al Senato per il Pd nel collegio di Torino e Provincia, ed alcuni esponenti delle professioni di Torino. L’incontro sarà trasmesso in diretta facebook sulla pagina di Anna Rossomando. (PO / red) 220944 FEB 18 

NEWSLETTER ANNA ROSSOMANDO – 20 FEBBRAIO 2018

banner anna_v3

20 febbraio 2018

Carissimi,

in queste settimane di incontri, discussioni, dibattiti, in vista delle elezioni del 4 marzo, una delle domande che mi sento rivolgere più spesso è “che cosa pensate di fare per sostenere la ripresa e l’occupazione?”. Non c’è dubbio che la questione più importante che ci troveremo ad affrontare nella prossima legislatura sarà ancora il lavoro: dopo anni di crisi, infatti, il Paese ha finalmente agganciato la ripresa, ma i suoi effetti stentano ancora a farsi vedere nella vita quotidiana delle persone.

Gli interventi approvati in questa legislatura con le proposte del Partito Democratico e attraverso l’azione del Governo, hanno puntato a sostenere lo sviluppo, a fare in modo che la crescita del Pil si traducesse in recupero del benessere per le famiglie e a ridurre le disuguaglianze che la crisi ha creato, con l’aumento della povertà e lo scivolamento di ampie porzioni di ceto medio in situazioni di difficoltà. In questa direzione sono gli 80 euro per i dipendenti con stipendio inferiore ai 1.500 euro, il Reddito di inclusione, che non si limita a un sostegno al reddito per i cittadini meno abbienti ma prevede anche un percorso personalizzato di attivazione sociale e lavorativa, e il sostegno alle assunzioni attraverso gli sgravi fiscali e contributivi.

L’insieme degli interventi fiscali fatti per incentivare e sostenere lo sviluppo in settori strategici è quindi alternativo all’abbassamento indifferenziato delle tasse proposto dal centrodestra. Non possiamo però accontentarci: l’obiettivo è creare una buona e piena occupazione. La convenienza economica del lavoro stabile rispetto a quello a termine deve essere resa permanente e strutturale, dobbiamo dare corpo a una nuova politica industriale per sostenere l’innovazione e la competitività delle nostre imprese nei settori a più alto valore aggiunto; il piano «Impresa 4.0» ha portato ottimi risultati aiutando le imprese a investire su tecnologia, l’obiettivo è di estenderlo ancora a più settori. Sarà poi necessario potenziare le misure già introdotte per le politiche attive del lavoro, la formazione, gli investimenti pubblici in opere infrastrutturali, tra le quali la banda larga, le misure a favore della green economy, l’efficienza della Pubblica amministrazione, la spending review, così come credo sia importante fare “un tagliando” al job’s act, perché a quattro anni dall’approvazione è necessario capire quali misure siano state efficaci e quali invece vadano riviste.

E ancora, particolare attenzione merita il settore delle professioni, dei freelance, dei lavoratori autonomi, mondi che hanno vissuto profonde trasformazioni e che necessitano di risposte al passo con i tempi. L’introduzione della legge sull’equo compenso è stata un passo davvero importante per puntare sulla qualità dei servizi che le professioni offrono allo sviluppo delle nostre città.

Infine, credo sia indispensabile il ripensamento delle regole europee in materia fiscale, a partire dal fiscal compact, in modo da concentrarsi più sulla crescita che sul rigore, e soprattutto sarà necessario andare verso un’armonizzazione dei regimi fiscali e normativi dei paesi membri in modo da evitare da parte delle grandi corporation quella sorta di dumping tra gli stati che ha come effetto la perdita di migliaia di posti di lavoro e miliardi di elusione fiscale.

Le cose fatte, molte, dal Partito Democratico gli conferiscono la credibilità per portare avanti quelle riforme che, in Italia e in Europa, consentiranno di consolidare la ripresa ma soprattutto di uscire dalla crisi con una società più giusta, equa e solidale. Anche per questo, quindi, sono a chiedere il vostro sostegno alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo.
Un caro saluto a tutti

Anna Rossomando

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

  • mar 20 feb 2018
ore 10 Incontro con il Consiglio dell’Ordine degli Architetti - via Giolitti n. 1 – Torino
ore 21 ”Vota la squadra scegli il PD” con Anna Rossomando, Gianna Pentenero, Alberto Avetta, Davide Gariglio, Antonio Boccuzzi – San Mauro via Martiri della Libertà n. 150
  • mer 21 feb 2018
ore 10 Incontro con l’Ordine dei Commercialisti - via Carlo Alberto 59 - Torino

ore 18 incontro con gli elettori c/o “Barberia”, Via Principe Amedeo 29 – Torino

ore 20 Incontro con i giovani avvocati – Baazar Via Stampatori 9 – Torino

ore 21 Incontro in vista del 4 marzo con Anna Rossomando, Raffaele Gallo, Mauro Laus, Chiara Foglietta, Andrea Giorgis - corso Belgio n. 91 – Torino

  • gio 22 feb 2018
ore 18 Incontro/Aperitivo con Anna Rossomando, Silvia Manzi – Osteria Ovino, corso Mortara 46, Torino

ore 21 ”La professione nel terzo millennio” con il ministro della Giustizia Andrea Orlando e Anna Rossomando - NH Hotel Santo Stefano, Via Porte Palatine 19 – Torino

  • ven 23 feb 2018
ore 10 Incontro con i candidati c/o API Torino (Associazione Piccole Medie Imprese Torino) – Via Pianezza 123 - Torino

ore 18 ”Un Welfare per le famiglie” con Anna Rossomando e Silvia Fregolent - caffè Etiko, Torino

ore 21 Incontro in vista del 4 marzo con Anna Rossomando, Alberto Avetta, Davide Mattiello, Davide Gariglio, Matilde Casa, Gianna Pentenero, Francesca Bonomo, Mauro Marino, Antonio Boccuzzi - Sala della Conceria di Chieri
  • sab 24 feb 2018
ore 10 Tavola rotonda “Le professioni incontrano la politica” organizzata da la Rete delle Professioni Tecniche e la Consulta delle Professioni Intellettuali della provincia di Torino - Café Müller - Via Sacchi, 18 – Torino

ore 17.40 Incontro/Aperitivo con Anna Rossomando, Mauro Marino, Magda Zanoni Via Palestro 24, Piossasco

  • dom 25 feb 2018
ore 10 Volantinaggio PD al mercato di Santa Rita

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI ANNA ROSSOMANDO: INVIA UNA MAIL A segrpres_rossomando@camera.it

Elezioni, Rossomando (Pd) e Orlando giovedì a Torino convegno ‘Le professioni nel terzo millennio’

bozza loncandina orlando_bis (1)Elezioni, Rossomando (Pd) e Orlando giovedì a Torino convegno lavoro Roma, 20 feb. (LaPresse) – “Il mondo dei professionisti, degli autonomi, dei freelance, delle partite Iva, negli ultimi anni, ha vissuto profonde trasformazioni. La crisi economica e le sfide imposte dalla competizione globale hanno minato redditi e certezze, la capacità di innovarsi e di stare al passo con le trasformazioni tecnologiche è diventata fondamentale per stare sul mercato e cogliere le nuove opportunità di crescita. Al mondo dei professionisti e dei freelance il Governo e il Partito Democratico in Parlamento hanno dedicato particolare attenzione, non ultima l’approvazione della legge per l’equo compenso. Quale sarà la fisionomia delle professioni in un’Italia che per essere competitiva dovrà investire sulla conoscenza? Quali sono le opportunità di crescite e le nuove esigenze di welfare?”. Sono questi alcuni dei temi che verranno affrontati giovedì 22 febbraio, alle ore 20,30, all’hotel Nh Santo Stefano (via Porte Palatine 19 – Torino), nel corso dell’incontro pubblico ‘Le professioni nel terzo millennio’, a cui parteciperanno il ministro della Giustizia Andrea Orlando e l’onorevole AnnaRossomando, candidata al Senato per il Partito Democratico nel collegio di Torino e Provincia, ed alcuni esponenti delle professioni di Torino.

GIUSTIZIA. ROSSOMANDO: DOPO STALLO BERLUSCONIANO RIPRESE RIFORME

(DIRE) Roma, 18 feb. – “Riaprire i concorsi per il personale giudiziario e far ripartire le assunzioni e’ stata una preoccupazione costante in questa legislatura e ora si cominciano finalmente a vedere i risultati. Se oggi si puo’ pensare di prolungare gli orari delle udienze in tribunale fino al pomeriggio inoltrato, e dare cosi’ sostanza all’impulso riorganizzativo promosso dai vertici degli uffici giudiziari torinesi, contribuendo cosi’ a velocizzare i tempi dei processi e ridurre l’arretrato, e’ anche grazie al piano di assunzioni di personale giudiziario, varato dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, che sta portando nei tribunali italiani 1.600 unita’ tra assistenti e funzionari: in particolare in Piemonte stanno arrivando 162 nuovi assistenti, meta’ dei quali a Torino”, cosi’ l’onorevole AnnaROSSOMANDO, deputata torinese del Pd in Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati, in merito al piano presentato dal presidente del Tribunale di Torino Massimo Terzi. “Dare piu’ risorse e strumenti adeguati a chi ha il compito di dirigere gli uffici giudiziari per organizzare al meglio il servizio giustizia vuol anche dire, come abbiamo iniziato a fare, prevedere soluzioni alternative e anticipate del processo, privilegiando nei casi di reati di minore entita’ il risarcimento alla vittima ed evitando cosi’ la celebrazione di tutti i tre gradi di giudizio – continua ROSSOMANDO -. Nel futuro, grazie all’insieme di questi interventi, le cifre che il Procuratore di Torino Armando Spataro aveva dato, ovvero l’ottenimento di poco piu’ di un terzo delle oltre 9 mila date di richiesta di fissazione di udienza, c’e’ la concreta possibilita’ che migliorino significativamente. Sara’ nostro impegno monitorare l’effetto che queste riforme produrranno, continuando a confrontarci con tutti gli operatori della giustizia: magistratura, avvocatura e personale giudiziario”. “Dopo lo stallo del ventennio berlusconiano – conclude l’onorevole -, abbiamo ripreso un cammino riformatore che sta cominciando a dare i suoi frutti e che abbiamo intenzione di proseguire nella prossima legislatura: l’Italia ha bisogno di andare avanti, non certo di tornare alla stagione delle leggi ad personam, delle prescrizioni brevi o dei legittimi impedimenti”. (Com/Rai/ Dire) 18:44 18-02-18 NNNN

Leggi articolo: 17_2_18 Corriere Torino – Udienze anche di pomeriggio – Svolta nel Tribunale di Torino

Museo del Territorio gremito per la riunione Pd sul biotestamento (NEWSBIELLA – 16.2.18)

POLITICA | venerdì 16 febbraio 2018, 14:36 NEWSBIELLA.IT

Museo del Territorio gremito per la riunione Pd sul biotestamento

Salone del Museo del Territorio gremito per la riunione sul biotestamento organizzata dal PD Biellese con la presenza dell’onorevole Anna Rossomando e la partecipazione del dr.Carlo Peruselli, già responsabile delle Cure Palliative dell’ASL di Biella e Presidente della Società Italiana Cure Palliative, dell’avvocata Giovanna Prato, di Paolo Furia, ricercatore. Dopo l’introduzione alla serata del segretario provinciale Gianni Boerio e dell’avv. Prato, Paolo Furia si è soffermato sul concetto di autonomia punto cardine della legge. Carlo Peruselli è stato presentato dall’avv. Prato con riferimento alla nutrizione e idratazione nelle fasi terminali della vita. Il fine vita è cambiato profondamente – ha esordito Peruselli – gli stati vegetativi come Eluana Englaro non esistevano perché morivano. La preoccupazione oggi è quella di un fine vita determinato dalla tecnologia: una sorta di “bara tecnologica”. Ecco quindi la frase di Papa Francesco che si conclude con la richiesta di “un supplemento di saggezza”.

La legge dedica comunque molta attenzione al “consenso informato” che è la premessa per le scelte sul fine vita. Peruselli più che di accanimento terapeutico preferisce, e lo spiega, il concetto di prporzionalita delle cure. Spiega quindi in cosa consiste la sedazione terminale e le differenze dall’eutanasia. Esclude anche il fatto che la legge sia preparatoria alla legalizzazione dell’eutanasia. L’onorevole Anna Rossomando  ha sottolineato il fatto che la legge mette dei limiti ed enuncia dei principi che riguardano le scelte dell’individuo, facendo un resoconto dell’iter legislativo ed entra poi nel merito della legge. Nicoletta Favero ha spiegato l’iter della legge al Senato.

Fonte: http://www.newsbiella.it/2018/02/16/leggi-notizia/argomenti/politica-5/articolo/museo-del-territorio-gremito-per-la-riunione-pd-sul-biotestamento.html

Foto

 

ELEZIONI: ROSSOMANDO (PD), BONGIORNO RIMPIANGE LEGGI AD PERSONAM?

(9Colonne) Roma, 16 feb – “Forse la Bongiorno rimpiange le leggi ad personam?”. Lo dichiara AnnaROSSOMANDO deputata del Partito democratico e componente in Commissione Giustizia alla Camera, in risposta alle parole di Giulia Bongiorno a proposito dell’operato del ministro Orlando.”Ci aspetteremmo – continua – qualche proposta in più da parte di chi è stata nella maggioranza che tra l’altro si è distinta per prescrizione breve, leggi ad personam e goffi interventi in tema di intercettazioni volti a indebolire lo strumento di indagine piuttosto che a garantire i cittadini da pubblicazioni non inerenti ai fatti reato. Tante le cose fatte in questa legislatura con l’impegno delPd in Parlamento e del Governo con il ministro della Giustizia Andrea Orlando. Giusto per citarne alcune: introduzione di strumenti per tutelare meglio le vittime dei reati, sia con misure di protezione fin dall’inizio delle indagini sia con l’incremento dei fondi a favore delle vittime dei reati violenti, approvazione di misure per ridurre i tempi del processo, eliminazione di quegli automatismi nell’espiazione della pena, che il centrodestra aveva messo e che non favorivano in alcun modo quel percorso di recupero fondamentale per evitare la reiterazione dei reati”. “Giusto per parlare di qualcosa che ha che vedere con la sicurezza e i diritti dei cittadini”, conclude. 161609 FEB 18