Archivi giornalieri: 6 settembre 2018

ROMA. LE FOTO DI RUBINGER A MUSEO TRASTEVERE, RACCONTÒ ISRAELE


ROMA. LE FOTO DI RUBINGER A MUSEO TRASTEVERE, RACCONTÒ ISRAELE /FT (DIRE) Roma, 6 set. – Oltre settanta fotografie che raccontano la storia dello Stato d’Israele. Al Museo di Roma in Trastevere e’ stata inaugurata la mostra dedicata al fotografo israeliano David Rubinger. Grazie alla sua sensibilita’, Rubinger, scomparso a marzo dello scorso anno a 92 anni, e’ riuscito, attraverso il suo occhio-obiettivo, a raccontare i grandi eventi della storia contemporanea contribuendo a definire la coscienza nazionale dello Stato d’Israele. Ha combattuto in Europa nella Brigata ebraica contro il nazismo, e’ stato reporter per Life e Time. Tra i suoi scatti piu’ famosi non si possono non citare i tre paracadutisti in primo piano ripresi davanti al Muro del pianto il 7 giugno 1967, o la foto di Papa Giovanni Paolo II, sempre al Muro del Pianto nel 2000. Le sue opere ripercorrono sessant’anni di storia di Israele attraverso ritratti di persone e luoghi significativi per la memoria dello Stato: da Moshe Dayan a Yitzhak Rabin, da Ben Gurion a Golda Meir. La mostra rientra nell’ambito delle attivita’ per i 70 anni della nascita dello Stato d’Israele e sara’ possibile visitarla fino al 4 novembre 2018 All’inaugurazione hanno partecipato l’Ambasciatore d’Israele in Italia Ofer Sachs; la presidente della Comunita’ Ebraica di Roma Ruth Dureghello e la vicepresidente del Senato Anna Rossomando. (Lum/ Dire) 19:54 06-09-18 NNNN

Governo, Rossomando (Pd): Aspettiamo ravvedimento anche su anticorruzione

Governo, Rossomando (Pd): Aspettiamo ravvedimento anche su anticorruzione Roma, 6 set. (LaPresse) – “Il ravvedimento operoso del Governo è una notizia positiva. In 24 ore i ribaltoni concettuali propagandati da Salvini e Di Maio hanno fatto rapidamente marcia indietro: per l’Ilva si è rivalutato il piano Calenda, per la manovra la linea Padoan, per la lotta alla corruzione, stando alle dichiarazioni del premier, compaiono alcune prime modifiche al testo annunciato da Bonafede, dopo i rilievi che abbiamo loro posto. Aspettiamo di leggere il testo che uscirà dal Consiglio dei Ministri e auspichiamo che il Governo chiuda la fase della legislazione simbolica che sta portando avanti”. Così la senatrice Pd Anna Rossomando. POL NG01 egr/rib 20180906T121813Z

Corruzione: Rossomando, daspo roboante,non vero deterrente

Corruzione: Rossomando, daspo roboante,non vero deterrente (ANSA) – ROMA, 6 SET – “Siamo tornati alle norme manifesto”. E’ quanto dichiara la vice presidente del Senato, Anna Rossomando (Pd) intervistata da Il Dubbio a proposito del disegno di legge anticorruzione voluto dal ministro della Giustizia, Bonafede. “I fenomeni corruttivi, ma tutti i reati contro la Pa, sono estremamente complessi. La parola Daspo -dice Rossomando – è roboante e mediaticamente forte, ma non credo sia lo strumento deterrente perché non parte dalla realtà del fenomeno, ovvero il sodalizio stretto tra corrotto e corruttore. Il cosiddetto Daspo rischia di rafforzare proprio questo sodalizio”. “Non siamo all?anno zero – aggiunge – come vogliono far credere. Il Governo uscente, infatti, dove il mio partito esprimeva il ministro della Giustizia, ha fatto un lavoro importante per il contrasto a tali reati. Ricordo che sono state già aumentate le pene e le misure interdittive, eliminando di fatto la possibilità della sospensione condizionale per le condotte più gravi. Si è introdotto il reato di autoriciclaggio e quello di falso in bilancio, oltre ad allargare la possibilità di ricorrere alle intercettazioni per questa tipologia di reato. Abbiamo dato più poteri all??ANAC e legato il patteggiamento alla restituzione del maltolto. (ANSA). BOS 06-SET-18 11:33 NNN