Archivio mensile:ottobre 2019

Pd: Rossomando, vandali non fermeranno nostri militanti

TORINO, 31 OTT – “Solidarietà al circolo Pd di Venaria, vandalizzato nella notte. Sono certa che non saranno certo atti codardi come questo a fermare i militanti del Pd. Un abbraccio a tutte e tutti e avanti con il nostro lavoro sul territorio”. Lo scrive su Twitter la vicepresidente del Senato e senatrice Pd, Anna Rossomando

Rossomando, voto non unanime mozione Segre è occasione persa

ROMA, 30 OTT – “Un’occasione persa. L’approvazione della mozione proposta dalla senatrice Liliana Segre con il voto unanime di tutto il Senato sarebbe stato un segnale forte e simbolico. La destra ha provato a piantare le sue bandierine e non è stato possibile, neanche su un argomento come questo, trovare una condivisione senza se e senza ma”. Lo dichiara la vicepresidente del Senato e senatrice del Pd Anna Rossomando.

Umbria: Rossomando, Renzi fermi polemica, serve governare

ROMA, 28 OTT – “Scaricare le responsabilità della sconfitta in Umbria su una foto o su chi ha messo la faccia su una campagna elettorale difficilissima non ha senso. La situazione era compromessa da tempo e l’onda lunga dei risultati degli ultimi mesi e anni come ad esempio a Perugia, Terni e Orvieto ne erano testimonianza evidente. Ora, e lo dico a Renzi e a tutti coloro che in queste ore stanno commentando il risultato di ieri, c’è solo una cosa da fare: far funzionare il Governo e renderlo utile per migliorare la vita di milioni di Italiani in sofferenza, a cominciare magari da proposte migliorative e attuabili per potenziare la manovra. Tutto il resto rischia di essere ancora tempo perso”. Lo dichiara in una nota la vicepresidente del Senato e senatrice del Pd, Anna Rossomando. (ANSA).

Università:Rossomando (Pd),Regione garantisca diritto studio

TORINO, 29 OTT – “Aldilà dei meccanismi di bilancio e spiegazioni che lasciano il tempo che trovano, la Regione Piemonte deve garantire il diritto allo studio. Neanche uno studente deve restare senza borsa di studio”. La vicepresidente del Senato, Anna Rossomando, interviene così nel dibattito sulle borse di studio che ha impegnato i lavori del Consiglio regionale. “Le modalità le verifichino il presidente Cirio e gli assessori – aggiunge l’esponente dem – ma i 14mila ragazze e ragazzi che hanno diritto alla borsa, non possono avere a che fare con le dinamiche tra giunta ed ente per il diritto allo studio”.(ANSA).

ANTISEMITISMO. ROSSOMANDO (PD): IN SENATO MOZIONE SU COMMISSIONE PER CONTRASTO

Roma, 26 ott. – “Antisemitismo, auguri di morte, insulti vergognosi contro la senatrice a vita Liliana Segre, 89 anni, testimone della Shoah. Nei prossimi giorni voteremo al Senato, su iniziativa proprio di Liliana Segre, una mozione per l’istituzione di una commissione straordinaria per il contrasto del razzismo, dell’intolleranza, dell’antisemitismo e per la lotta contro l’istigazione all’odio. Facciamolo tutti insieme e diamo un segnale chiaro agli odiatori, in particolare a quelli da tastiera. Intanto voglio esprimere tutta la mia solidarieta’ alla senatrice Segre”. Lo scrive su Facebook la vicepresidente del Senato e senatrice del Pd, Anna ROSSOMANDO. (Mar/ Dire)

Intervista all’agenzia Dire

GOVERNO. ROSSOMANDO: DIA PROSPETTIVA AL PAESE E CERCHI UNITÀ
“Nel governo si discute molto, io mi colloco tra chi invita a cercare punti di unita’. Questo governo e’ nato per rispondere ad una drammatica urgenza: da una parte una crisi fortissima per una manovra disastrosa vedi clausole, dall’altra derive autoritarie. Ora c’e’ una grande responsabilita, anche nel raccontare la manovra. Questo governo deve dare prospettiva al Paese”. Lo dice Anna Rossomando, Vicepresidente del Senato della Repubblica, intervistata dal direttore dell’Agenzia Dire Nico Perrone.

Continua a leggere

RAI. ROSSOMANDO (PD): SALVINI CHIARISCA, DESTRA EVITI ATTACCHI A REPORT

Roma, 23 ott. – “Ho visto l’inchiesta di Report sui rapporti tra Lega e Mosca. Il quadro e’ preoccupante, a partire dai rapporti tra la Lega, Salvini, il suo strettissimo collaboratore Savoini e l’oligarca russo Malofeev, un nostalgico zarista, omofobo, che l’Unione europea ha inserito nella sua lista nera delle persone non desiderate. Ma oggi il punto non e’ questo ma la protesta dei consiglieri di amministrazione Rai, a suo tempo indicati da Lega e Fratelli d’Italia, che hanno protestato contro la trasmissione. Salvini avrebbe potuto riferire sulla vicenda in Parlamento, ma non lo ha fatto. Avrebbe potuto almeno rispondere alle domande di Report, ma non ha fatto neanche questo. E oggi quei consiglieri indicati dalla destra si scagliano contro un’inchiesta giornalistica. Solo Salvini puo’ chiarire questi rapporti opachi. Lo facesse una volta per tutte nelle sedi opportune”. Lo scrive su Facebook la senatrice del Pd e vicepresidente del Senato, Anna Rossomando. (Com/Anb/ Dire) 17:58 23-10-19 NNNN