Archivio mensile:aprile 2020

CORONAVIRUS: ROSSOMANDO, ‘PAGLIACCIATA LEGA, NON SI SA SE RESTANO IN AULA O NO’

Roma, 29 apr. (Adnkronos) – “La pagliacciata di oggi della Lega è una (finta) occupazione dell’aula del Senato. Non si capisce se resteranno in aula stanotte. Nella situazione che stiamo vivendo, ogni ulteriore commento mi sembra superfluo”. Lo scrive su twitter Anna ROSSOMANDO del Pd. (Mon/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 29-APR-20 22:42 NNNN

DEF. ROSSOMANDO (PD): CENTRALE RUOLO ITALIA IN UE, NO ISOLAZIONISMO

Roma, 29 apr. – “Per le misure che ci apprestiamo a finanziare con questo secondo scostamento di bilancio, dal sostegno alle imprese ai provvedimenti a favore dei cittadini, fino alla sanita’, e’ imprescindibile la trattativa che stiamo affrontando in Europa. Senza una seria politica continentale, senza il ruolo che l’Italia sta svolgendo, il nostro debito non sarebbe sostenibile e si tratta di risultati non raggiungibili attraverso politiche di isolamento. Rispetto alle prossime mosse previste dal Ministro Gualtieri che puntano nella direzione della ripartenza economica, saranno decisive le scelte delle politiche pubbliche dello Stato. Vanno rifiutati modelli di darwinismo economico che pure sono stati proposti e portati avanti prima della crisi dalle destre: politiche fiscali come la flat tax o la privatizzazione della sanita’. Su questo ci giochiamo la possibilita’ di ripartire, sapendo che un cambiamento non e’ necessario, ma indispensabile e questa sara’ la sfida anche per rivendicare la centralita’ del Parlamento”. Lo ha detto la senatrice del Pd, Anna ROSSOMANDO, nel corso della discussione generale sul Def. (Com/Pol/ Dire) 21:30 29-04-20 NNNN

Banche:Rossomando,rimuovere gap tra indicazioni Abi e realtà

ROMA, 29 APR – “Dall’audizione di questa mattina del direttore generale di Abi Sabatini è emersa una importante attività dell’associazione, finalizzata alla piena applicazione delle misure messe in campo dal governo sul piano dei prestiti destinati alle imprese, in particolare per quanto riguarda quelli fino a 25mila euro. Ad oggi però resta un gap tra l’impostazione di Abi e le difficoltà riscontrate da chi sta ricorrendo a questi strumenti. La rimozione di questo gap è fondamentale per garantire una reale funzionalità alle norme approvate dal governo e la loro effettiva incisività. Come Pd stiamo già lavorando sul tema delle semplificazioni su larga scala e in Parlamento, nell’ambito della conversione del decreto liquidità, affronteremo la questione delle autocertificazioni in relazione alle rischieste di prestiti, ma l’esigenza di credito è immediata. La garanzia dello Stato del 100% su questi prestiti è misura straordinaria e la straordinarietà è richiesta a tutti gli attori in campo, comprese le banche”.Lo dichiara la senatrice del Pd, Anna Rossomando, al termine dell’audizione dell’Associazione Bancaria Italiana in commissione Industria al Senato.(ANSA). DU 29-APR-20 11:48 NNN

25 APRILE. ROSSOMANDO (PD): VA DIFESO E ATTUALIZZATO

Roma, 25 apr. – “Non c’e’ niente di retorico o ridondante nelle celebrazioni del 25 aprile. Quest’anno saranno celebrazioni quasi esclusivamente virtuali, con la mobilitazione ‘Bella ciao in ogni casa’ a cui ha aderito anche il Partito democratico. Ma in questi giorni non sono mancate provocazioni, tentativi di sovrapporre la Liberazione ad altri eventi storici, annacquarla strumentalizzando l’emergenza che stiamo vivendo, anche da parte di parlamentari di destra. Il 25 aprile non ha bisogno di faq, di aggiornamenti dettati dal passare degli anni, si celebra quello che e’ stato, la liberazione dal nazifascismo. Punto”. Cosi’ su Facebook la vicepresidente del Senato e senatrice Pd, Anna ROSSOMANDO. Poi, aggiunge: “La sfida e’ invece attualizzare il 25 aprile, anno dopo anno, saper trasmettere il suo significato, difenderlo dalle fake news. In poche parole tutelare la Liberazione dagli assalti di pochi che pero’ si ripetono regolarmente. Dobbiamo difendere la liberta’ conquistata dal rischio reale rappresentato dalle politiche sovraniste presenti non solo in Europa, che si nutrono delle paure e della solitudine, che crisi come quella che stiamo vivendo portano con se’. È un compito sicuramente delle istituzioni, della politica, ma non di meno di associazioni, comitati, singoli cittadini. Per questo vogliamo sentirci ancora piu’ uniti questo 25 aprile, perche’ si tratta di una festa civile e di popolo e con questo spirito ci prepariamo a festeggiare per la prima volta lontani dalle piazze la Liberazione di quest’anno”. (Anb/ Dire) 13:31 25-04-20 NNNN

25 aprile: Rossomando,presenza Anpi a celebrazioni atto doveroso

(AGI) – Roma, 22 apr. – “Che per le celebrazioni del 25 aprile non si possano creare assembramenti mi sembra scontato, tanto che il Partito Democratico ha aderito all’iniziativa dell’ Anpi “Bella ciao in ogni casa”. Ma organizzare la presenza di un rappresentante delle associazioni partigiane alle deposizioni delle corone nei comuni italiani, oltre che una richiesta legittima, mi sembra un atto doveroso, per dare un pieno significato della giornata. Spero che il governo possa adoperarsi in tal senso.” Lo scrive su Facebook la vicepresidente del Senato e senatrice Pd, Anna Rossomando.

ROSSOMANDO (PD): NON SI PUÒ RINUCIARE AL MES SENZA VEDERE CARTE

Roma, 17 apr. – “Innanzitutto bisogna uscire dalle discussioni da bar che alcune forze politiche hanno animato in questi giorni, penso in particolare alla Lega e a Fratelli d’Italia”. Cosi’ la senatrice del Pd, Anna ROSSOMANDO, interviene nel dibattito attorno al Mes. Interpellata dalla ‘Dire’ la parlamentare dem sottolinea che “stiamo parlando di 36 miliardi per la sanita’ italiana. Certamente devono essere verificati i termini dell’accordo per questi aiuti e se, come emerso dall’ultima eurogruppo, l’unico vincolo e’ che i soldi siano destinati alla sanita’ io penso che abbiamo l’obbligo di fare una discussione seria per decidere”. ROSSOMANDO avverte: “Rinunciare senza guardare le carte sarebbe una mossa ideologica, che gli italiani francamente non capirebbero, quindi io dico: bene approfondire l’analisi di tutte le misure che sta mettendo in campo l’Europa, poi ognuno si prende le sue responsabilita’”. Quindi per la senatrice “dobbiamo andare avanti con i negoziati e tutti devono lavorare e augurarsi un esito positivo, perche’ con l’ideologia e la propaganda non si esce dalla crisi. Servono serieta’, decisioni nell’interesse di tutti e noi dobbiamo pretendere che i governi europei lavorino con questo obiettivo”. (Tar/ Dire) 16:39 17-04-20 NNNN

Dl cura Italia, Rossomando(Pd): primo passo, ora cabina regia

Roma, 9 apr. (askanews) – Il decreto cura Italia è un primo passo importante. Ma per le decisioni sulla fase 2 serve “una assunzione di responsabilità collettiva” che coinvolga forze politiche, regioni, enti locali, sindacati e imprenditori. Lo afferma su Facebook la vicepresidente del Senato e senatrice Pd, Anna Rossomando. “Abbiamo sempre considerato il decreto ‘Cura Italia’ un primo passo nella gestione dell’emergenza Coronavirus. Un provvedimento che ha impegnato risorse ingenti e introdotto novità sostanziali, come il bonus per lavoratori autonomi e partite iva, oltre all’estensione della cassa integrazione. Il Senato, secondo le prerogative del Parlamento, ha migliorato il testo – spiega – in particolare per quanto riguarda lo snellimento delle procedure e l’inclusione di ulteriori categorie. Si tratta in ogni caso, evidentemente e inevitabilmente, di misure parziali, tanto che il governo ha già approvato il ‘decreto liquidità’ per le imprese ed è al lavoro per nuovi provvedimenti. Ora però – sottolinea Rossomando - è necessario un passo ulteriore, una non formale assunzione di responsabilità collettiva in vista della cosiddetta fase 2. Per fronteggiare una crisi senza precedenti il governo dovrà mobilitare le migliori competenze, coinvolgere forze politiche, enti locali e regioni, imprenditori e sindacati. Una pianificazione collettiva che possiamo riassumere nella formula ‘cabina di regia’”.

Cura Italia: Rossomando (Pd), Lega pasticciona su scudo medici

Roma, 5 apr. – “Ieri, per senso di responsabilita’, abbiamo evitato di commentare la figuraccia della Lega, costretta a ritirare in fretta e furia un emendamento, a prima firma Salvini, contrario alla tutela del personale sanitario che sta operando negli ospedali, fatto tra l’altro denunciato dai sindacati”. Lo dichiara in una nota la vicepresidente del Senato e senatrice Pd, Anna Rossomando, che prosegue: “Ora pero’ che la Lega pasticciona attacchi il Pd con falsita’, e’ veramente insopportabile. La verita’ e’ che il Pd, dopo aver ascoltato le rappresentanze di categoria, cosa che continueremo a fare anche nei prossimi giorni, ha proposto una norma per tutelare medici, infermieri e operatori sanitari, con alcune limitazioni, come colpa grave e dolo. Altra cosa e’ il salvacondotto penale indiscriminato per tutti, anche per i datori di lavoro, che propongono i leghisti. Ribadiamo che in una situazione seria e che ci richiama alla massima responsabilita’, tutti dovrebbero comportarsi di conseguenza”, conclude. (AGI) com/Ser 051717 APR 20 NNN

Coronavirus: eccidio Benedicta, commemorazione virtuale

Coronavirus: eccidio Benedicta, commemorazione virtuale (ANSA) – ALESSANDRIA, 04 APR – L’emergenza coronavirus rende virtuale, domani, la celebrazione dell’Eccidio della Benedicta. L’orazione ufficiale, sulla pagina Facebook dell’Associazione che ne cura la memoria, è prevista alle ore 10 di domani, 76esimo anniversario dell’eccidio. A tenerla sarà la vicepresidente del Senato, Anna Rossomando. “Trasformiamo almeno per un giorno – si legge in una nota – l’hashtag #iorestoacasa in #ioresistoacasa”. (ANSA). YCN-GTT 04-APR-20 11:05 NNN

Coronavirus: Rossomando (Pd), Stato c’è, no alle polemiche

(ANSA) – TORINO, 02 APR – “La presenza dello Stato a Torino e in Piemonte c’è. Lo ha dimostrato oggi il ministro Boccia che ha accompagnato la prima task force di 22 medici e infermieri volontari provenienti da tutta Italia, che da subito saranno operativi nelle strutture sanitarie piemontesi”. Lo scrive su Facebook la vicepresidente del Senato e senatrice Pd, Anna Rossomando. “La Regione ha gli strumenti necessari per fare la sua parte in questa situazione di crisi – aggiunge -. Azzerare le polemiche e lavorare è un imperativo in questo momento e mi sembra molto utile lo strumento di cui si è dotato il Governo per la tracciabilità delle spese per gli interventi sanitari, una buona pratica che andrebbe adottata anche dalle Regioni. C’è molto da fare, penso in particolare alla difficile situazione nelle Rsa e ai necessari interventi nelle carceri. Con la responsabilità di tutti, l’unione di intenti tra istituzioni e anche con l’emozione positiva che si respirava oggi all’aeroporto di Caselle, ci sono le condizioni per affrontare l’emergenza e porre le basi per ripartire”.