Camera:proposta Pd,togliere stipendio parlamentari arrestati

(ANSA) – ROMA, 24 LUG – “Restituire forza e credibilita’ alle istituzioni parlamentari e aggiungere un ulteriore tassello alle misure che le Camere hanno predisposto negli ultimi mesi per il raggiungimento di tale obiettivo”. E’ questo l’intento della proposta di legge, a prima firma Marina Sereni e sottoscritta da tutti i membri Pd dell’ Ufficio di presidenza della Camera dei deputati (Giachetti, Fontanelli, Miotto, Pes, Rossomando, Sanga e Valente) che mira sospendere lo stipendio per i parlamentari arrestati. Ricalcando la disciplina in vigore per i dipendenti della pubblica amministrazione, la legge sospende automaticamente il 50% dell’indennita’ a chi e’ arrestato in flagranza di reato e al parlamentare per il quale l’arresto sia stato autorizzato dalla Camera di appartenenza. In caso, a conclusione del procedimento giudiziario il parlamentare venga assolto o prosciolto dalle accuse, la Camera di appartenenza dovra’ versare la quota di indennita’ precedentemente non corrisposta. La sospensione e’ invece integrale in seguito alla condanna definitiva. Per quanto riguarda la diaria, la proposta interviene introducendo la sospensione automatica (oggi, invece, e’ decisa caso per caso). (ANSA).
DEL 24-LUG-14 18:21 NNNN

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>