DL PROCESSO TELEMATICO, OK ASSUNZIONE MILLE AMMINISTRATIVI

(Public Policy) – Roma, 12 lug – Assunzione di mille persone in più per l’amministrazione giudiziaria. Lo prevede un emendamento riformulato al dl processo civile telematico, a firma Anna Rossomando (Pd), approvato dalla maggioranza in commissione Giustizia alla Camera. Il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Maria Ferri, al termine della seduta, ha spiegato a Public Policy che l’emendamento punta “all’assunzione a tempo indeterminato di mille unità di personale amministrativo che implementeranno gli organici già a partire da quest’anno”. “Le assunzioni – ha aggiunto – saranno completate entro il 2018 e le selezioni avverranno sia tenendo conto delle graduatorie precedenti (non anteriori a cinque anni dall’entrata in vigore della misura) sia grazie a nuovi concorsi”. Il sottosegretario ha poi spiegato che l’attuazione dell’emendamento “prevede una spesa di più di 5 milioni e mezzo nel 2016 e di oltre 33 milioni di euro nel 2017. Si dimostra quantomai necessario coniugare la necessità di risorse con i tagli alle spese”. “Questo emendamento – ha concluso – è stato possibile anche grazie ai risparmi garantiti dall’introduzione del processo civile telematico e dalla riduzione dei tempi nei processi civili. Infatti di questi risparmi ne ha beneficiato il Fondo per l’efficienza della giustizia, di cui all’articolo 1 comma 96 della legge 190/2014. Fondo che oggi ci permette la copertura delle spese previste per le assunzioni”. (Public Policy) @PPolicy_News SOR-NAF 121445 Lug 2016 

MARTEDÌ 12 LUGLIO 2016 14.48.05

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>