Carceri: Rossomando (Pd), potenziare misure alternative

(ANSA) – TORINO, 31 LUG – “Il prezioso lavoro di monitoraggio sulla situazione degli istituti penitenziari svolto dall’associazione Antigone, e presentato oggi a Torino, segnala la tendenza a un ritorno della carcerazione e il pericolo di nuovo sovraffollamento futuro degli istituti. In questi anni, l’impegno di Parlamento e Governo ha permesso, dopo la sentenza Torreggiani, di migliorare sui numeri dei detenuti nelle nostre carceri uscendo cosi’ dall’emergenza; abbiamo pero’ sempre detto e sottolineato che l’obiettivo primario e’ cambiare le condizioni nelle quali viene espiata una pena”. Lo dichiara Anna Rossomando, deputato torinese del Pd in Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati. “Il punto adesso – afferma – e’ come invertire la rotta in modo strutturale, rispetto al passato, potenziando e rilanciando le misure alternative alla detenzione Questo non vuol certo dire ‘nessuna pena’ e ‘nessuna responsabilita”, ma significa comminare sanzioni che diano certezza della pena e che al contempo garantiscano il reinserimento di chi ha commesso un delitto rendendo le nostre societa’ piu’ sicure. L’importante approfondimento realizzato negli scorsi mesi durante gli “Stati generali dell’esecuzione penale”, a cui hanno partecipato numerosi esperti piemontesi, deve ora essere messo a frutto – conclude l’onorevole – e costituire il contenuto della legge delega per la riforma dell’ordinamento penitenziario”. (ANSA). ANG 31-LUG-17 15:25 NNNN

LUNEDÌ 31 LUGLIO 2017 15.26.01

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>