CARCERI: ROSSOMANDO “VERREBBE DA SUGGERIRE PICCOLO RIPASSO A FERRARESI”

ROMA (ITALPRESS) – “Verrebbe da suggerire un piccolo ripasso al collega del m5s Ferraresi dopo la pausa estiva”. Cosi’ Anna ROSSOMANDO, deputata del Pd, che continua: “In tema di sovraffollamento delle carceri infatti il percorso del governo e della maggioranza con il Ministro Orlando e’ stato coerente ed efficace. Come ben ricordera’ il collega – sottolinea la deputata della commissione Giustizia – e’ stata affrontata da subito l’emergenza con risultati positivi riconosciuti piu’ volte dall’Europa e contemporaneamente si sono messe in campo energie, studi e proposte che con il lavoro corposo degli stati generali sull’esecuzione penale ha contribuito a scrivere la riforma dell’ordinamento penitenziario contenuta nel ddl penale entrato in vigore (finalmente!) il 3 agosto. Entro fine settembre – aggiunge ROSSOMANDO - ci saranno I primi decreti attuativi; ci saranno cioe’ gli interventi strutturali per porre rimedio alle disfunzioni causate in gran parte da errati passati interventi legislativi. La riforma si fa carico della certezza della pena e al contempo della umanita’ e efficacia della stessa. Valga per tutti il forte impegno sulle misure alternative alla detenzione, vero presidio contro la recidiva. Ed e’ bene sottolinearlo in un momento in cui si discute molto di sicurezza dei cittadini. Quanto poi all’attenzione al fenomeno di corruzione – conclude ROSSOMANDO - l’elenco dei provvedimenti approvati per individuare e colpire i fatti di corruzione e’ lungo: oltre all’aumento delle pene ricordo tra gli altri il ripristino del falso in bilancio e la modifica del reato di voto di scambio mafioso”. (ITALPRESS). sat/com 08-Set-17 18:24 NNNN

VENERDÌ 08 SETTEMBRE 2017 18.26.13

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>