Prescrizione: Rossomando (Pd), emendamento allunga durata processi

(AGI) – Roma, 31 ott. – “L’emendamento presentato dai relatori di maggioranza al ddl Anticorruzione, che prevede lo stop alla prescrizione dopo il primo grado di giudizio, avra’ come unico effetto quello di allungare ulteriormente la durata dei processi, rendendo la giustizia sempre piu’ incerta e sospesa nel tempo”. Lo dichiara con una nota la vicepresidente del Senato, Anna Rossomando (Pd), sottolineando che “l’unico modo per assicurare il servizio giustizia ai cittadini, sia che si tratti di vittime di reati o di imputati, e’ quello di avere tempestivamente decisioni efficaci. Una giustizia senza tempi certi e’ una giustizia negata”. Il ministro Bonafede, secondo Rossomando, “dovrebbe pensare innanzitutto a questo e a proseguire magari la politica di assunzioni avviate nella scorsa legislatura, di investimento sulle nuove tecnologie, di supporto alla formazione dei magistrati e di tutti gli operatori della giustizia perche’ i processi hanno bisogno, per funzionare, di capitale umano, organizzazione e risorse”. Inoltre, aggiunge ancora la vicepresidente del Senato, “non e’ assolutamente ammissibile che il ministro Bonafede pensi di riformare un istituto importante come quello della prescrizione tramite un post su facebook che annuncia un emendamento, senza alcun confronto con gli operatori della giustizia, avvocatura, magistratura e universita’: tenere per decenni sotto processo un imputato – conclude Rossomando – non e’ pensabile e sarebbe il modo peggiore, prima di tutto, per assicurare la tutela dei diritti alle vittime”. (AGI) Red/Oll 311813 OTT 18 NNN

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>