Giustizia: Rossomando (Pd), nuova interrogazione sentenza ThyssenKrupp

Roma, 21 nov. – “Dopo l’avvio del procedimento da parte della Corte europea dei diritti dell’uomo nei confronti della Germania e dell’Italia in merito all’esecuzione della sentenza ThyssenKrupp, ho depositato una nuova interrogazione al Ministro della Giustizia Bonafede”, annuncia la vicepresidente Pd del Senato, Anna Rossomando. “A quasi tre anni dalla sentenza del 2016 – riprende – il fatto che i manager tedeschi condannati non stiano ancora scontando la pena, a differenza di quelli italiani, rappresenta una ferita aperta per la citta’ di Torino e per tutto il paese. Oltre a tutti i passi formali e diplomatici di cui abbiamo gia’ chiesto conto in una precedente interrogazione, occorre verificare se gli attuali strumenti di cooperazione giudiziaria siano adeguati o se sia invece necessaria una disciplina che fornisca maggiori garanzie, considerata anche la dimensione multinazionale di aziende e imprese”. “In questo senso, dopo aver recentemente approvato in Senato l’istituzione di una commissione su infortuni e sicurezza sul lavoro, credo che l’utilita’ di questo tipo di commissioni si misuri anche con la capacita’ di presentare proposte per contrastare piu’ efficacemente una delle principali cause di morte nel nostro paese, le morti sul lavoro”, conclude Rossomando. (AGI)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>