Open Arms, Rossomando: incomprensibile assenza di Iv al voto

Roma, 27 mag. (askanews) – “Non ho compreso la non partecipazione al voto dei colleghi di Italia viva, che hanno detto di voler approfondire. Il tema è delicato perchè è in ballo una valutazione importante che riguarda tutte le libertà dei cittadini e qual è lo spazio per agire anche in violazione di una legge. In casi eccezionali, motivati e circoscritti, se c’è un interesse nazionale e costituzionalmente rilevante, non si deve essere processati, solo in quel caso. In modo ingiustificato sono state private della libertà 161 persone, a bordo per diversi giorni sottoposti a sofferenze legate al clima e alle condizioni sanitarie. A mio giudizio, l’interesse nazionale non c’era, così come per il caso Gregoretti e Diciotti”. Lo ha detto la senatrice del Pd Anna Rossomando, vicepresidente del Senato e componente della Giunta per le immunità del Senato a proposito del caso Open Arms. “Continuare a insistere sul fatto che bisognava difendere i confini nazionali è una sciocchezza, lo sanno tutti che far sbarcare queste persone voleva dire semplicemente far completare l’operazione di soccorso e poi accertare se avevano diritto a chiedere asilo altrimenti sarebbero stati rimpatriati. Non c’era assolutamente in gioco la protezione dei confini. Le decisioni che riguardano la giunta per le organizzazioni devono essere svincolate dalle valutazioni politiche, sono decisioni molto delicate che non devono assolutamente seguire logiche di minoranze e maggioranze”, ha concluso. Pol/Vep 20200527T092832Z

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>