ROSSOMANDO: REAGIRE CONTRO L’ANNIENTAMENTO DI CHI LA PENSA DIVERSAMENTE

Roma, 12 giu. – “C’e’ un messaggio di annientamento di chi non condividi, un fatto pericoloso a cui bisogna reagire, innanzitutto aumentando la sensibilita’ dell’opinione pubblica verso questi fenomeni. Per questo e’ necessario agire per migliorare una coscienza diffusa di civismo”. Anna ROSSOMANDO, senatrice del Pd e vicepresidente dell’Aula di Palazzo Madama, dopo aver rilasciato un’intervista a Fanpage in cui si dichiarava a favore del processo a Salvini sul caso Open Arms ha ricevuto centinaia di insulti e in un colloquio sul sito ‘Immagina’ riflette su quanto accaduto. “Sicuramente c’e’ una forte componente sessista, ma c’e’ un problema piu’ generale di violenza esercitata sui social da non sottovalutare, perche’ diretta verso chiunque esprima un’opinione diversa”. E conclude: “Quello che ho spiegato nell’intervista e’ che non si tratta solo di migranti, quanto il fatto che oggetto della nostra decisione al Senato era di scongiurare l’ipotesi che il potere politico possa essere esercitato al di fuori della legge. Il caso Diciotti, dove si e’ stabilito che l’interesse pubblico coincide con l’interesse politico della maggioranza, tale da poter sacrificare la liberta’ dei singoli, non ha precedenti nella storia non a caso. Il succo e’ quello: il fatto che si rischi di perdere sensibilita’ su un tema simile oggi deve preoccupare. Perche’ quello che oggi e’ in gioco non e’ Salvini, ma la democrazia liberale”. (Rai/ Dire) 10:58 12-06-20 NNNN

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>