Elezione del Presidente della Repubblica. Link alla diretta video.

BoldrinirispondeaBattiatoLadichiarazioneedisdicevole20130326Giovedì 18 aprile 2013 – Il Parlamento in seduta comune con la partecipazione dei delegati regionali per l’elezione del Capo dello Stato. L’elezione ha luogo per scrutinio segreto. Nei primi tre scrutini è necessaria la maggioranza dei due terzi, pari a 672 voti, dei 1007 elettori, dal quarto scrutinio è sufficiente la maggioranza semplice, pari a 504 voti

http://webtv.camera.it/portal/portal/default/default

Un pensiero su “Elezione del Presidente della Repubblica. Link alla diretta video.

  1. Francesco Ginelli

    Signora Rossomando,
    leggo come oggi, intervenendo ad una riunione con la base a Torino, abbia cercato di giustificare il gravissimo tradimentod ella vostra base compiuto rieleggendo Napolitano con la motivazione che non c’erano i numeri in parlamento.

    Da vostro elettore da piu’ di venti anni, trovo sconcertante questa affermazione. SEL e il Movimento 5 stelle disponevano di circa 190 voti per Rodota’, la sua tesi implica che quasi 150 dei 460 grandi elettori del PD non fossero disponibili a votare una figura di grande spessore morale come Rodota’. Quel Rodota’ che ha sempre messo al centro della sua attivita’ civile e politica i diritti, l’eguaglianza, e le pari opportunita’, tutti valori che dovrebbero essere condivisi dal PD.
    Quindi Lei sostiene che almeno un terzo dei grandi elettori del partito, in palese disaccordo con la base, avrebbero preferito votare un candidato condiviso con Berlusconi (quello sotto inchiesta per la corruzione di alcuni senatori del partito allo scopo di far cadere il precedente governo Prodi), propedeutico ad un governo con il PDL piuttosto che votare un candidato di sinistra, espressione delle esigenze di rinnovamento domandate a gran voce dal paese e dalla vostra base, la cui elezione sarebbe stata propedeutica ad un accordo di governo col movimento di Grillo?
    E’ ovvio come questa scelta fosse lontanissima dal sentire della maggioranza della vostra base. Anche se fosse vero che mancavano i numeri per eleggere Rodota’, questo non giustifica la scelta individuale di nessuno di voi eletti che avete palesemente tradito il mandato concessovi dalla vostra base.

    Potevate scegliere il cambiamento, ponendo fine al ventennio berlusconiano, avete scelto la conservazione e l’accordo con il Caimano, la cui felicita’ ieri la diceva lunga sul pericolo che sentiva di avere appena scampato. Cosi’ facendo, avete disintegrato il partito e disperso il vostro residuo patrimonio elettorale, perdendo gran parte della vostra base che, come me e la totalita’ dei miei conoscenti, non voteranno mai piu’ per nessun motivo PD.

    La vostra miopia e’ sconcertante, come sempre, appena ne avra’ la convenienza, Berlusconi affondera’ il patetico governuccio che metterete insieme nei prossimi giorni per tornare ad un voto nel quale sarete spazzati via.

    Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>