Rossomando su “Incontro a Montecitorio con il premio Nobel Aung San Suu Kyi”

28_10_13 Montecitorio - Incontro deputati con Aung San Suu Kyi

Oggi pomeriggio ho partecipato, insieme con la presidente della Camera Laura Boldrini e una delegazione di deputati, a un incontro con Aung San Suu Kyi, leader politica birmana e premio Nobel per la Pace nel 1991.

E’ stato un incontro commovente e denso di speranze.

L’impegno di Aung San Suu Kyi per la difesa dei diritti umani e a favore della democrazia, un impegno che lei stessa ha pagato con anni di intimidazioni, restrizioni della libertà personale e arresti domiciliari, devono essere un esempio per tutti coloro che hanno a cuore la crescita e lo sviluppo delle libertà individuali e del benessere collettivo. Ed è un esempio per chi, come me, crede che attraverso l’azione politica, pacifica e non violenta, si possano affermare principi universali e contribuire a cambiare le società in cui viviamo.

Aung San Suu Kyi nel suo paese non ha mai smesso di lottare contro la dittatura anche nei momenti in cui la repressione e le violazioni dei diritti umani sono state più dure e brutali. L’aver ottenuto nel 2012 un seggio in Parlamento è solo un primo passo verso il superamento della grave oppressione che soffoca il suo paese.

Accogliere in Italia questa straordinaria donna non rappresenta solo un attestato di solidarietà e un tributo al valore della sua esperienza, ma deve anche tradursi in un sostegno concreto alla sua lotta a favore della democrazia e dello stato di diritto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>